Android L: disponibilita’ e miglioramenti. Le ultimissime

Scritto da:     Tags:  , , ,     Data di inserimento:  30 giugno, 2014  |  Nessun commento
30 giugno, 2014
android-l-theme

Visite: 1055

Lo avete già provato, Android L? E com’è? Abbiamo già avuto modo di indicarvi come installare il nuovo sistema operativo di Big G sui Nexus 5 e Nexus 7, in attesa che l’anteprima degli sviluppatori diventi disponibile anche per Motorola Moto X.

android l_ciano

L’ultimissima novità su Android L si riferisce però a tutti i device CyanogenMod 11, visto che c’è un tema del nuovo sistema operativo realizzato per essere compatibile con le ROM CyanogenMod 11. Molto probabilmente il tema Android L risulta compatibile anche con altre ROM come la AOKP o la Paranoid Android, ma c’è da credere che sia compatibile con tutte le ROM su cui è presente Theme Engine di CyanogenMod.

 

Per installare il tema è semplicissimo: basterà scaricare il file APK di installazione sul proprio dispositivo con a bordo una ROM CyanogenMod 11, avviarne l’installazione e successivamente recarsi nella sezione “Temi” della ROM per poterlo applicare.

Le caratteristiche del tema

  • design piatto
  • action bar colorata
  • nuova interfaccia per pulsanti ed action bar
  • nuovo carattere
  • nuove icone nella barra di navigazione
  • nuovo sfondo
  • nuovo indicatore di rete
  • nuova tastiera
  • nuova interfaccia per la calcolatrice
  • nuovi colori in ogni applicazione
  • nuova bootanimation
  • suoni di notifica di Android L
  • suonerie di Android L
  • sfondi per la lockscreen
  • UI di sistema trasparente
  • altri cambiamenti

I miglioramenti audio di Android L

Oltre alla tastiera, Android L porterà anche notevoli miglioramenti anche per quanto riguarda il comparto audio, dal momento che introdurrà moltissime innovazioni anche in questo campo, elevando gli standard qualitativi della riproduzione audio (e non solo) su Android. Queste le modifiche introdotte:

  • Latenza audio ridotta: La prima novità riguarda una riduzione della latenza audio grazie all’introduzione di Audio Patch-Panel, il quale dovrebbe garantire una latenza audio di circa 20 ms, andando a migliorare le prestazioni di KitKat il quale aveva già introdotto OpenSL per migliorare la latenza rispetto alle precedenti versioni.
  • USB Audio: Arriva il supporto ufficiale a USB Audio, il quale permetterà di sfruttare il proprio smartphone come dispositivo di input/output audio tramite l’utilizzo della porta USB.
  • 24 bit per sample: Arriva il supporto ufficiale al sampling a 24 bit, contro i 16 bit PCM supportati sino ad ora. Alcuni produttori avevano già offerto questa possibilità tramite le loro personalizzazioni, tuttavia ora sarà lo standard.
  • Sampling rate 96KHz: Il sampling rate passa da 44/48KHz a 96KHz.
  • A/V Sync migliorato: I problemi cronici di sincronizzazione audio/video di Android dovrebbero essere definitivamente risolti grazie ad Android L. Precedentemente si attestavano delle discordanze sull’ordine dei 10-100 ms.
  • Sampling Floating Point: L’intero comparto audio Android sarà Floating Point compatibile, andando ad eliminare problemi quali l’audio cliping e introducendo una migliore qualità e precisione del suono oltre a un migliore range dinamico.
  • Miglior Resampling: L’interpolatore lineare usato per il resampling dello stream audio verrà migliorato, offrendo una miglior resa per tutti i file audio che ne fanno utilizzo.
  • Nuove API: Come per la fotocamera, anche in questo caso troveremo delle nuove API in grado di migliorare le prestazioni audio del sistema, offrendo tool più potenti agli sviluppatori.

 

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: