Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / Egovnews / in evidenza / Innovazione / Marketing

Servizi Demografici: un progetto per la gestione unitaria dell’anagrafica di un’Unione di Comuni. L’esempio di Sissa Trecasali

Servizi Demografici: un progetto per la gestione unitaria dell’anagrafica di un’Unione di Comuni. L’esempio di Sissa Trecasali
3 minuti di lettura

La fusione delle banche dati dei Comuni di Sissa e Trecasali, diventati oggi Comune di Sissa Trecasali, in Provincia di Parma, rappresenta l’ultimo esempio di buona amministrazione e soprattutto di grandissimo risparmio in termini sia organizzativi che economici per enti locali di piccole dimensioni che hanno la necessità di razionalizzare al massimo i propri Servizi Demografici.

La natura e le funzioni dei Servizi Demografici, nella pluralità dei compiti cui sono preposti, rivestono infatti un ruolo fondamentale nella gestione dell’ente, e grazie alla piattaforma Evol-x di Dedagroup ICT Network, ora i servizi demografici del nuovo comune possono certificare direttamente sui dati risultanti dalla fusione. Il cittadino quindi può rivolgersi indifferentemente sia alla sede principale di Sissa che alla sede distaccata di Trecasali.

Per analizzare meglio la procedura di fusione, che è stata portata a termine a fine 2013, ne abbiamo parlato con Andrea Dallatomasina del Comune di Sissa Trecasali.

Andrea Dallatomasina

Come e’ nato il progetto-fusione delle banche dati dei Comuni di Sissa e Trecasali?

Prima di tutto abbiamo eseguito, insieme a Dedagroup, uno studio di fattibilità del progetto visto che prima di noi i casi di fusione di banche dati comunali sono stati davvero pochissimi. In Emilia-Romagna, fino a ottobre 2013, ne sono state protagoniste solamente altre quattro realtà, e solamente una di grandi dimensioni in Provincia di Bologna nel febbraio 2013. Lo studio di fattibilità si è reso quindi necessario per capire come uniformare le banche dati: abbiamo optato per Trecasali, nonostante a livello di abitanti fosse inferiore a Sissa, come comune ‘base’ perché già dotato del programma Evol-x. Alla banca dati del comune base abbiamo collegato i cittadini del Comune di Sissa. Il 31/12/2013, quindi, i cittadini vivi dei due comuni – per un totale di quasi 8.000 abitanti – sono stati emigrati in un nuovo comune.

Ci sono delle particolarita’ operative, in questa fusione tra banche dati, che cambiano lo status quo dei documenti?

Operativamente parlando abbiamo inserito una dicitura su tutti i certificati anagrafici per far conoscere ai terzi la fusione dei due Comuni: su tutti i documenti è quindi stato riportato l’articolo di legge che ha indetto la fusione. Se un cittadino, in precedenza, aveva in mano un certificato di residenza del Comune di Trecasali, ora si ritrova con residenza nel Comune di Sissa Trecasali: la denominazione è stata scelta dai cittadini in sede di referendum (c’erano 5 possibilità di scelta).

Quali sono i principali miglioramenti apportati da questa operazione?

La fusione delle banche dati è figlia di una legge regionale che impone ai comuni sotto i 5.000 abitanti di trasferire 8 funzioni a un ente superiore. Tra queste ci sono il bilancio, la pianificazione territoriale, ad esempio. Oltre al vantaggio economico, visto che lo Stato e la Regione passano al Comune circa 6 milioni di euro in 15 anni, c’è anche il vantaggio della razionalizzazione delle spese del personale, ad esempio. A livello operativo, inoltre, la razionalizzazione delle banche dati comporta grossi risparmi. Vedremo in seguito i vantaggi in termini numerici visto che la fusione è agli inizi.

Come si inseriscono le soluzioni Dedagroup nelle funzioni Servizi Demografici dei comuni?

La funzione è semplicissima e la soluzione Evol-x di Dedagroup è rimasta inalterata, essendo cambiata solo la banca dati sottostante. Con Evol-x gestiamo facilmente le diverse funzioni comunali, in quanto la piattaforma è strutturata in settori: nel momento in cui un utente entra nella funzione di interesse, si può muovere intuitivamente anche verso le altre, riuscendo a gestire attraverso un unico strumento integrato le diverse aree comunali. Ora il passo seguente riguarda i servizi web del comune, che vorremmo sviluppare quanto prima.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register