Processi amministrativi e servizi di egov: il progetto di riuso PolisR_BG

Scritto da:     Tags:  , , ,     Data di inserimento:  17 giugno, 2014  |  Nessun commento
17 giugno, 2014
e_gov

Visite: 930

Il progetto di riuso PolisR_BG, sviluppato nel contesto dell’avviso di e-Government fase 2 e cofinanziato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (già CNIPA/DigitPA), è arrivato alla sua conclusione, che si celebrerà durante il convegno del 30 giugno 2014.

Il progetto (coordinatore il comune di Bergamo; partner tecnologico il Gruppo Maggioli – Divisione SAGA) ha visto coinvolti più di 90 Comuni, distribuiti sul territorio nazionale in 7 regioni: Lombardia, Sicilia, Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Puglia.

In linea con le finalità dell’avviso, con il progetto sono state realizzate e rese disponibili soluzioni innovative riguardanti i processi amministrativi e modalità di erogazione di servizi di e-Government a cittadini e imprese, che contribuiscono al miglioramento della qualità e dell’efficienza del processo di interazione tra la pubblica amministrazione ed i suoi utenti.

Il progetto, monitorato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID), ha superato positivamente le verifiche formali intermedie (assessment) previste per la fase di sviluppo e sarà oggetto di verifica finale, da parte del monitore, del grado di utilizzo dei servizi durante il periodo di esercizio.

Le soluzioni progettuali, di proprietà degli Enti aderenti (e degli altri Enti, CST, ecc., per l’eventuale riuso), restano a disposizione degli stessi, che avranno la possibilità di continuarne l’utilizzo, a loro scelta, con una delle seguenti modalità:

  • “spin-off “ con riuso locale individuale autonomo e contestualizzato (modalità “Singolo Ente”);
  • “spin-off” con riuso locale multi-ente autonomo e contestualizzato (modalità “Aggregazione di Enti”);
  •  continuazione utilizzo attuale (modalità “cloud”)

Lascia un commento