Agenda Digitale / Blogger / Egovnews / in evidenza / Innovazione / Marketing

Il giorno della Tasi: calcolatela e pagatela su Internet!

Il giorno della Tasi: calcolatela e pagatela su Internet!
2 minuti di lettura

Scatta oggi la scadenza della prima rata Tasi 2014 per tutti quei comuni che hanno deliberato regolare aliquota entro la vecchia scadenza del 23 maggio: la lista completa delle amministrazioni è qui, mentre tutti gli altri pagheranno il 16 ottobre come dal decreto legge n.88 del 9 giugno 2014 recante le “Disposizioni urgenti in materia di versamento della prima rata TASI per l’anno 2014“.

Su Pionero vogliamo invitarvi a calcolare e pagare la Tasi su Internet, perché è più semplice, non ci sono file e soprattutto è immediato. Ci sono tantissimi calcolatori online che vi possono aiutare nel calcolo della vostra aliquota, addirittura alcune amministrazioni – non poche – ne forniscono uno ad hoc sui loro siti istituzionali.

Calcolare l’aliquota online

Lo fa anche il Comune di Rimini, dove il software contiene già tutte le aliquote approvate e che, pertanto, consente di calcolare le imposte da versare inserendo solo alcuni dati, quali la rendita catastale (riportata in visura o nell’atto notarile o recuperabile accedendo al sito dell’Agenzia delle Entrate ed inserendo il proprio codice fiscale, gli identificativi catastali e la provincia di ubicazione per qualsiasi immobile), la quota di possesso, oltre che il periodo di possesso (se inferiore ai dodici mesi).

Si tratta di guide fiscali realizzate da Anutel (Associazione nazionale uffici tributi enti locali) e da Riscotel. La procedura di calcolo permette:

  • di calcolare l’imposta dovuta per il 2014 sulla base dei dati dichiarati dal contribuente;
  • di visualizzare e stampare un prospetto di riepilogo degli immobili dichiarati;
  • di visualizzare e stampare il proprio modello di versamento F24 con i codici tributo da utilizzare;
  • di calcolare gli importi dovuti per ravvedimento in caso di mancato o tardivo pagamento dell’acconto.

Il tutto porta a un calcolatore apposito che è figlio del sito del Ministero delle Finanze e che si chiama “IUC (Imu-Tari-Tasi): Regolamenti e delibere aliquote/tariffe”. Come io l’ho fatto per Rimini, ognuno di voi può tranquillamente farlo per il comune di residenza. E’ sufficiente selezionarlo nell’archivio di Finanze.it dove i comuni sono suddivisi per regioni.

Pagare online

Una volta calcolata l’aliquota, potrete passare al pagamento online. Il pagamento del bollettino Tasi on line può essere fatto con modello F24 sul sito di Poste Italiane. In questo caso si riceve la conferma dell’avvenuta operazione con le modalità previste per  il servizio.

Insieme alla conferma di avvenuta operazione, si riceve l’immagine virtuale del bollettino conforme al modello, oppure una comunicazione in formato testo contenente tutti i dati identificativi del bollettino e del bollo virtuale di accettazione. L’immagine virtuale del bollettino o la comunicazione in formato testo costituiscono la prova del pagamento e del giorno in cui è stato eseguito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>