Apple Store a Venezia: le offerte di lavoro

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  8 giugno, 2014  |  Nessun commento
8 giugno, 2014
uws_photo4

Visite: 2089

Era l’1 aprile del 2007 quando aprì il primo Apple Store d’Italia e da quel giorno di 7 anni fa, con cadenza quasi mensile, esce una nuova indiscrezione su possibili nuove aperture.

Nel triveneto, zona strategica anche per gli Stati confinanti come Austria e Slovenia in primis, gli addetti ai lavori hanno scommesso spesso su Venezia, Verona, Padova, Trieste, Treviso, come possibili location di una futura apertura. Lo scorso anno le certezze derivate dalle due nuove inaugurazioni di centri commerciali molto vicini alla filosofia Apple, ovvero dei centri con un alto design, eco sostenibilità e insediamenti di brand internazionali nello stesso contesto, hanno concentrato i gossip sulle due main location di Trieste e Venezia.

L’ultima parte della battaglia si è combattuta dunque fra la località giuliana e Mestre-Marghera e, fino a due mesi fa, sembrava decisamente in vantaggio il gruppo Ikea forte della sua prossima apertura proprio in quel di Trieste.

Il 17 aprile scorso, però, alla grande inaugurazione della Nave de Vero, il nuovo centro commerciale veneziano a Marghera, gestito da Corio già partner Apple per altri store come quelli di Marcianise, Porta di Roma e Le Gru di Grugliasco, l’indizio della coltre nera che copriva una delle le vetrine strategiche del centro è stato accolto come segnale inequivocabile che portava verso la vittoria di Venezia su Trieste per conquistarsi  il quindicesimo Apple Store italiano.

 

IMG_4007

A un mese e mezzo di distanza, infatti, ecco comparire sul sito di Apple le offerte di lavoro nel settore retail proprio per la zona di Venezia Mestre.

Schermata 2014-06-03 alle 16.05.51

 

Ecco che la Nave de Vero diventerà molto probabilmente la porta dell’est per Apple, in modo da attrarre su Marghera i fan della mela morsicata che, fino ad oggi, potevano disporre solamente di un paio di punti commerciali nella ex Germania socialista.

Certo, Trieste poteva essere più vicina all’immenso mercato dell’Europa orientale, ma Venezia rappresenta un bacino turistico e commerciale immenso, basti pensare al terzo aeroporto italiano, allo snodo marittimo turistico e al flusso di visitatori che assaltano la città serenissima in oggi stagione. Dunque scelta azzeccata ma, soprattutto, strategica.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: