Il nuovo Instagram e’ sempre piu’ Photoshop. E c’e’ Iconosquare

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  7 giugno, 2014  |  Nessun commento
7 giugno, 2014
instagram_aggiornato

Visite: 1682

Instagram è un social network che si può definire anomalo, in un certo senso ibrido. Perché le foto le condividiamo ovunque, anche su Facebook e Twitter, ma su Instagram ci piace di più. Del resto non a caso Instagram è la piattaforma di social photo sharing più usata del mondo. A brevissimo si aggiornerà con nuove funzioni per iOS e Android che consentiranno una gestione ancor più ‘scientifica’ delle foto.

Tagliare le foto, misurare e modificare luminosità e contrasto: questi e altri filtri di editing si vanno ad aggiungere ai 18 già presenti su Instagram. L’aggiornamento – arriverà a ore - renderà il social sempre più vicino a Photoshop e ai programmi di editing fotografico e di immagini.

Con Instagram 6.0, su Android e iOS dovrebbero arrivare numerosi nuovi filtri e, soprattutto, una decina di tool che permetteranno di modificare profondamente le nostre fotografie: non soltanto luminosità, contrasto, calore, saturazione, luci e ombre, vignette e nitidezza, ma molto altro ancora.

new_instagram

Per i possessori di iPhone, notoriamente proiettati sulle foto, ci potrebbero fra l’altro essere ulteriori sorprese: al WWDC di  San Francisco, Apple ha infatti annunciato che dal prossimo autunno le funzioni di Instagram saranno presenti direttamente sul menù della fotocamera di iPhone e iPad.

Le novità, comunque, rispondono all’esigenza degli utenti, sempre alla ricerca di nuovi modi di esprimersi attraverso le immagini: tutti questi passaggi di fotoritocco infatti sono già molto diffusi tra chi scatta con smartphone e condivide le sue foto, visto il successo di applicazioni come VSCOcam, Afterlight e Snapseed, per dirne solo alcune.

A proposito, Instagram ha lanciato anche Iconosquare, una nuova piattaforma che fornisce gratuitamente a tutti gli utenti dati e insight utili sul proprio account del social. Iconosquare fornisce una serie di dati sulla crescita dei follower, il numero di like e commenti ricevuti, la distribuzione dell’engagement (cioè del coinvolgimento che genera ogni vostra foto), e addirittura quali sono i filtri che – una volta applicati – generano più interazioni con altri utenti.

Non solo: ci sono altre funzioni molto utili per chi utilizza Instagram per lavoro, come la possibilità di creare una tab per integrare il proprio account tra le schede di una pagina Facebook, o la generazione di una cover photo Facebook a partire da 50 tra le migliori foto scattate.

Lascia un commento