Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Windows Phone rimuove Whatsapp: troppi bug o altro?

Windows Phone rimuove Whatsapp: troppi bug o altro?
1 minuti di lettura

Whatsapp è stato rimosso, anzi per la precisione rimosso poi reinserito ma reso privato, cioè non scaricabile, sul Windows Phone Store. Perché? Non tanto per il #whatsappdown degli ultimi giorni quanto per un bu che, pare, possa danneggiare i device Windows Phone sui quali gira l’app di messaggistica più famosa del mondo.

La momentanea rimozione di Whatsapp dello store, quindi, sarebbe motivata dalla presenza di alcuni gravi bug che il team di sviluppo starebbe cercando di risolvere insieme a Microsoft, non è chiaro dunque se sia lecito o meno sperare che venga poi rilasciata la nuova versione, magari ricca delle molte funzionalità presenti nella versione Bet.

Scendendo nel particolare, gli utenti Whatsapp con device WP avrebbero lamentato per esempio, continui problemi con le notifiche. Problemi però noti da tempo e dunque non nuovi anche se amplificati con l’arrivo di Windows Phone 8.1. Il problema alla base della rimozione potrebbe dunque essere ben più importante, legato eventualmente alla sicurezza dei dati o alla gestione della batteria.

L’unica speranza è che finalmente anche gli utenti Windows Phone possano usufruire di tutte le funzionalità che ormai da tempo sono presenti nelle versioni per gli altri OS mobili. Va detto che tra Whatsapp e Windows Phone non c’è mai stato idillio, stante la mancata ottimizzazione da parte di Facebook (che detiene Whatsapp) per il sistema operativo Microsoft.

Su iOS e Android, insomma, Whatsapp ha sempre girato al meglio mentre su WP no, e quest’ultima rimozione fa pensare a svariati problemi tecnici dell’app, che dunque tornerà solo quando questi problemi saranno del tutti risolti.

Le tempistiche però non sarebbero note. L’unica cosa che si è saputo è che la versione beta di Whatsapp per Windows Phone, da tempo in fase di test presso un numero selezionati di utenti, è stata aggiornata nel corso del weekend. Un segnale forse che il team di sviluppo sta lavorando velocemente alla risoluzione dei problemi e che sta definendo gli ultimi correttivi prima di avviare la distribuzione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>