PetMe e’ il social che aiuta te e i tuoi animali

Scritto da:     Tags:  , , ,     Data di inserimento:  26 aprile, 2014  |  Nessun commento
26 aprile, 2014
pet_me

Visite: 815

Online dal 18 marzo 2014, PetMe è il social petwork che ha registrato un boom di iscrizioni, con una media di 100 iscritti al giorno nella prima settimana e un totale di oltre 500 pet-sitter.  Il dato è significativo, perché dimostra come il mercato Pet sia più che mai vivo, in crescita e professionalmente rilevante.

Il sistema operativo di PetMe consente di effettuare in pochi minuti la ricerca e prenotazione del proprio pet-sitter ideale: quello più vicino a casa nostra, che (su richiesta) svolga il servizio di pet-sitting a domicilio o piuttosto offra un diverso ricovero per il nostro animale, del quale conosce le caratteristiche grazie ad una certificazione di competenza professionale, valutato direttamente  dalla community.

Geolocalizzazione, specializzazione e ranking della community risultano dunque essere i tre paramentri attraverso cui, in un click, si può essere certi di affidare il proprio pet in mani sicure.

A garanzia di ciò si aggiunge che partner ufficiale di PetMe è OPSI – Obiettivo Pet Sitter Italia. Si tratta della prima scuola di pet-sitter nazionale,  creata nel 2008 allo scopo di tracciare il giusto profilo del professionista in pet-sitting e dare il legittimo riconoscimento a questa vera e propria figura professionale, mettendo in luce le competenze e le responsabilità di chi ha deciso di dedicare la propria attività al benessere e alla cura degli animali.

PetMe offre l’assistenza veterinaria gratuita durante il periodo dell’affido, così che un infortunio o un’emergenza medica per l’animale possano essere risolti immediatamente e nel modo più adeguato, grazie alla copertura di spesa garantita da PetMe. PetMe grazie all’esperienza degli oltre 500 pet-sitter registrati è la soluzione ideale per l’affidamento e la cura dei pet durante le vacanze.

Con l’approssimarsi della bella stagione, di ponti e ferie estive, con PetMe sarà possibile pianificare a cuor leggero le vacanze. Un weekend fuori porta, un viaggio romantico all’estero…diventano realizzabili in un clic dal proprio computer. Con la stessa facilità con cui si sceglie la destinazione, l’alloggio e la tariffa ideale, i vacanzieri della web generation potranno prenotare il pet-sitter che si prenderà cura del loro pet in tutta sicurezza.

In questo modo PetMe sensibilizza l’opinione pubblica contro il fenomeno dell’abbandono degli animali, che in Italia conosce il picco tra maggio e settembre. La piattaforma infatti attua i principi enunciati dalla Dichiarazione Universale del Diritti dell’Animale approvata dall’UNESCO nel 1977, secondo cui:
- l’educazione deve insegnare sin dall’infanzia a osservare, comprendere, rispettare e amare gli animali;
- tutti gli animali nascono uguali davanti alla vita e hanno gli stessi diritti all’esistenza;
- ogni animale ha diritto al rispetto;
- l’uomo, in quanto specie animale, ha il dovere di mettere le sue conoscenze al servizio degli animali;
- ogni animale ha diritto alla considerazione, alle cure e alla protezione dell’uomo.

L’importanza della convivenza e del rapporto tra uomo e animale è messa in luce da alcuni dati rilevanti, che mettono in luce l’utilità di servizi ad hoc per il settore Pet:
- in Italia vivono circa 14 milioni di animali domestici, tra cani, gatti, pesci, volatili, roditori, rettili e animali esotici; – il 50% delle famiglie italiane possiede almeno un animale;
- l’87% della popolazione nutre sentimenti positivi verso gli animali, il 51% un vero e proprio affetto;
- da un’indagine di Eurispes e Telefono Azzurro è risultato che il 61,5% di bambini vive con un pet. Si tratta di una percentuale piuttosto elevata che delinea una inedita tipologia familiare che potremmo definire “Pet Family”.

Diversi studi dimostrano i benefici del rapporto uomo-animale e della nuova composizione del nucleo familiare che prevede al suo interno la presenza dei genitori, del bambino e di uno o più animali domestici. Per i bambini possedere un cane un gatto aiuta a prevenire obesità e soprappeso, perché mi stimola fare regolarmente attività rispetto a chi non possiede nessun animale.

Il walking-dog fa bene al cane e anche al padrone. Anche nei casi di gravidanza fa bene alla futura mamma: possedere un cane ridurrebbe del 50% il rischio di sviluppare complicanze durante la gestazione e quello di aumentare eccessivamente il peso. Ad affermarlo è l’Institute post in faction Penzavalli niente dell’Università di Liverpool in uno studio testato su 11.000 future mamme.

C’è poi da dire che l’adozione di un pet in famiglia (che si tratti di un cane, un gatto, un criceto) significa prendersene cura ogni giorno, il che aiuta ad essere più responsabili e accomodanti verso altre persone.

Ricercatori giapponesi della Azuba University hanno dimostrato che la convivenza con un pet aumenta del 20% la produzione di ossitocina (noto anche come ormone delle coccole) dopo un’ora e mezza di gioco con il proprio amico peloso. Condizione che migliora lo stato di benessere generale, ad ogni fasca di età. Tra gli anziani quelli che possiedono un cane hanno meno problemi di salute e si recano dal medico meno spesso rispettati non possiede un animale.

Infine, chi ha avuto un infarto e possiede un pet ha una percentuale di sopravvivenza ben quattro volte superiore a chi non ne ha.

Nel 2003 il Ministero della Salute ha riconosciuto la pet-therapy come attività utile all’uomo: in questo modo favorisce la crescita della cultura del rispetto della dignità degli animali da compagnia stabilendone, per la prima volta in Italia, il ruolo terapeutico che possono avere nella vita delle persone disabili. In Italia la pet-therapy fece il suo ingresso negli anni Ottanta. Nonostante l’incredulità e lo scetticismo iniziale, l’interesse verso questo nuovo tipo di applicazione è diventato sempre più forte.

PetMe è una startup digitale fondata da Alice Cimini (idea e concept) e Carlo Crudele (strategia e sviluppo), un’iniziativa di imprenditorialità Made in Italy.Lo sviluppo e gestione del sito a cura di Playground Srl. Partner ufficiale: Opsi. Tra i siti amici: Bau Boys.

Lascia un commento