Aziende / in evidenza / Innovazione / Marketing / Social Media

Comunicazione ed efficienza: Zeta Social e’ la nuova social collaboration di Zucchetti

Comunicazione ed efficienza: Zeta Social e’ la nuova social collaboration di Zucchetti
4 minuti di lettura

La social collaboration è l’ultima frontiera dei social network. Si stima che i social network ogni giorno siano utilizzati da 1.5 miliardi di persone nel mondo, un numero veramente impressionante che inevitabilmente porta le tecnologie social ad influenzare sempre di più anche il mondo del lavoro, in cui portano interessanti vantaggi competitivi.

Ecco perché Zucchetti, sempre in prima linea quando si parla di innovazione applicata al campo tecnologico, ha deciso di entrare anche nel mercato degli Enterprise Social Network per mezzo della nuovissima Zeta Social. Ne abbiamo parlato quindi approfonditamente con Federico Del Freo, socio fondatore della piattaforma di social collaboration che ha svelato a Pionero tutti gli obiettivi e i segreti della nuova società.

Social-Classroom

Cos’e’ Zeta Social? E a chi e’ rivolto?

Zeta Social è la nuova società che ha permesso al Gruppo Zucchetti di entrare nel mercato degli Enterprise Social Network. Zeta Social è una piattaforma di social collaboration, un prodotto innovativo, ma già ben avviato considerando che in pochi mesi dal suo lancio è già utilizzato da clienti del calibro di Eni, Istat camere di commercio e unione industriali.

Sono state implementate inoltre delle community professionali in ambito sanità, franchising e agenzia del turismo (b2b e b2c). La soluzione è rivolta alle aziende interessate a tenere sotto controllo gli obiettivi, ad affrontare nuovi progetti costruendo i gruppi di lavoro che se ne occuperanno, a facilitare la comunicazione e il coordinamento tra i dipendenti, anche dislocati in differenti sedi e contesti.

Zeta Social realizza il CO-Working in modo naturale: l’utilizzo degli strumenti web 2.0 (post, wiki, calendar), la gestione documentale, i sondaggi e i test per focus group, le indagini interne ed esterne, i  gruppi (aperti, chiusi e moderati) e le ampie possibilità di ricerca e indagine fanno di Zeta Social uno strumento di semplice e immediato utilizzo in cui le possibilità di networking, aggiornamento e collaborazione favorite dai social si abbinano alla tecnologia Zucchetti.

Qual e’ l’obiettivo finale di un social network lavorativo?

In una recente survey di IBM veniva stimato intorno al 25% l’aumento dell’efficienza operativa possibile grazie all’utilizzo di piattaforma di social collaboration per il business. Questo dato fa intendere che l’obiettivo finale di un’azienda che ricerca una soluzione social di caratura enterprise è l’aumento della produttività, aspetto che ha come conseguenza la riduzione di due importanti voci critiche come i tempi di lavoro e i costi.

L’obiettivo finale delle piattaforme di social collaboration è raggiungere l’efficienza operativa favorendo la comunicazione e le attività di relazione all’interno dell’ambiente di lavoro. Come? Per quanto riguarda Zeta Social viene favorita tra i gruppi di lavoro la condivisione dei contenuti di ogni tipologia (file, documenti, filmati, immagini, progetti) che vengono salvati e aggiornati all’interno della piattaforma.

In questo modo i dirigenti e i collaboratori che operano nello stesso progetto sono sempre allineati rispetto allo stato avanzamento lavori. La riduzione del numero di e-mail da gestire è una dei vantaggi più immediati: l’allineamento di un gruppo di persone su un progetto se fatto via mail comporta una proliferazione dei messaggi di posta, mentre i post e le Wiki favoriscono l’attività di brainstorming e di sviluppo del progetto.

Quali migliorie e vantaggi puo’ apportare un social network lavorativo dedicato e targettizzato?

Per un enterprise social software la targettizzazione e la personalizzazione della piattaforma a seconda delle esigenze del cliente è un aspetto di grande rilevanza. Zeta Social lo ottempera al meglio perché è perfettamente customizzabile grazie alla sua struttura modulare. L’azienda cliente può richiedere esclusivamente le funzionalità desiderate attivando i plug-in ritenuti fondamentali, scegliendo tra blog, wikis, tag, content management, ecc. Inoltre, grazie alla tecnologia responsive, l’utente è in grado di decidere in autonomia colori, sfondi, e layout della piattaforma sia per nella versione desktop che in quella mobile.

Con Zeta Social i vantaggi più concreti si possono individuare grazie a due dati indicativi ricavati dalle esperienze dei nostri clienti:

  • 30% di e-mail spedite o inviate durante la giornata lavorativa
  • +20% di tempo guadagnato per dedicarsi all’attività principale.

Zeta Social elimina le attese e le pratiche dilatorie in un ambiente collaborativo che porta tutti ad agire in tempo reale col massimo risultato.

La piattaforma e’ di semplice utilizzo? Quali app e’ possibile implementare?

Va sottolineato come Zeta Social sia stato ideato per favorire la massima usability: Zeta Social è pronto all’uso perché oltre a non richiedere complicate installazioni, è stato concepito affinché in pochi clic il cliente sia in grado di essere operativo all’interno della piattaforma.

Inoltre le applicazioni di Zeta Social sono innumerevoli e non si limitano alla sola organizzazione aziendale, ma anche all’editoria e alla pubblica amministrazione (come nel caso del cliente Istat nelle sue oltre 100 sedi periferiche): oltre alla funzione di Social Intranet per migliorare la collaborazione tra dipendenti di un’azienda, Zeta Social permette anche la Social Extranet e il Publishing che consente alle aziende del mercato dell’editoria di riunire i propri lettori in community e fornire loro ambienti e contenuti attorno ai quali discutere.

Zeta Social è anche Social Classrom, la piattaforma didattica WEB 2.0 più diffusa in Italia, una vera e propria scuola virtuale collaborativa progettata come strumento di supporto ad insegnanti e studenti in cui raccogliere materiali per preparare le lezioni multimediali e condividerle con gli studenti (www.socialclassroom.it).

ZetaSocial2

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>