Fatturazione Elettronica PA: specifiche operative online

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  9 aprile, 2014  |  Nessun commento
9 aprile, 2014
Gli obblighi della fattura scivolano al cliente

Visite: 1159

Fatturazione elettronica PA, tra pochissimo ci siamo. L’Agid, sul suo portale, ha comunicato che è disponibile sull’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) la nuova versione delle “Specifiche operative per l’identificazione univoca degli uffici centrali e periferici delle amministrazioni destinatarie della fatturazione elettronica” (scarica il pdf).

L’aggiornamento sulla fatturazione elettronica PA è conseguente all’emanazione della Circolare del 31 marzo 2014, interpretativa del DM 55/2013, che ha introdotto nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni l’Ufficio di fatturazione elettronica “Centrale” e la data di avvio del servizio di fatturazione per ogni Ufficio della PA destinatario di fattura elettronica. Approfondimenti sul tema della fatturazione elettronica verso la PA sono disponibili su Fatturazione elettronica PA e IPA.

Fatturazione Elettronica PA e pagamenti: obiettivi e specifiche dell’AgID

La fattura elettronica PA, nei rapporti economici tra pubblica amministrazione e fornitori mira ad una semplificazione delle procedure amministrative in un’ottica di trasparenza, monitoraggio e rendicontazione della spesa pubblica.

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha reso operativo quanto stabilito dalla Finanziaria 2008 in merito all’obbligo di emissione, trasmissione, conservazione e archiviazione in forma elettronica delle fatture nei rapporti con le PA. Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale saranno i primi ad adeguarsi al Decreto entro 12 mesi (art. 6 c. 2) mentre le altre PA (art. 6 c. 3) avranno tempo fino al 6 giugno 2015.

La ricezione, il controllo e l’inoltro delle fatture alle PA avviene attraverso il Sistema di interscambio (SDI) che funge da “snodo” tra gli attori interessati dal processo di fatturazione elettronica. Per garantire il corretto recapito delle fatture è necessario che le amministrazioni identifichino gli uffici attraverso l’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) per l’assegnazione del codice identificativo univoco necessario in fase di trasmissione e ricezione della fattura. Le indicazioni sulle modalità di inserimento o aggiornamento delle anagrafiche degli uffici destinatari di fattura elettronica sono disponibili nelle “Specifiche operative”.

L’AgID ha avviato, inoltre, un monitoraggio per delineare un quadro sull’adeguamento delle amministrazioni al processo di fatturazione, predisponendo un Piano operativo. A tal fine le PA possono fornire le informazioni necessarie attraverso la compilazione del Piano da inviare alla casella fatturazione.elettronicapa@agid.gov.it

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: