Messaggi Whatsapp: rubo anzi no, dipende dalla chat

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  18 marzo, 2014  |  Nessun commento
18 marzo, 2014
whatsapp_ovunque

Visite: 5105

Scusateci, vorremmo avere una risposta a precisa domanda: i nostri messaggi Whatsapp sono al sicuro dai malintenzionati oppure no? Possiamo ritenere la nostra privacy tendenzialmente protetta sempre che nel 2014 si possa ancora parlare di privacy?

La risposta definitiva non c’è, anzi è “dipende”. Ok, ma da cosa? Dalla conservazione: pare infatti che i messaggi Whatsapp siano sicuri solo se non vengono salvati nelle chat. Ma che significa nella pratica? Che dovremmo cancellare ogni conversazione una volta terminata? E’ assurdo, non credete? Sarebbe come a dire che sul nostro pc dobbiamo cancellare un file dopo averlo salvato: se non possiamo avere memoria di quello che facciamo, che senso ha? Senza cronologia possiamo vivere?

Messaggi Whatsapp, che delirio

Tutta questa querelle sui messaggi Whatsapp, che il dubbio sia stata creata ad arte – così come il tormentone Telegram – onestamente ci resta, era partita dalle rivelazioni di Bas Bosschert, il quale dal suo blog aveva sostenuto che la cronologia delle chat, per scelta degli stessi sviluppatori, vengono salvate sullo spazio di archiviazione del telefono, in modo da poterle reperire senza problemi.

Secondo l’informatico inglese, il sistema stesso di gestione dei permessi all’interno del sistema operativo Android rende di facile reperimento i messaggi condivisi con questa app. Un esempio fra tutti, il permesso richiesto all’utente, nel momento stesso in cui scarica l’applicazione, per accedere ai contatti o alle foto e quindi per accedere allo spazio del telefonino.

Soluzione? Appunto: non salvare le conversazioni Android su memoria SD, altrimenti si è a rischio furto. Ovviamente la replica di Whatsapp, recentemente acquistato da Facebook peraltro al centro di un’altra querelle sulla privacy (dev’essere la nuova moda…), non si è fatta attendere.

Whatsapp replica

I messaggi Whatsapp sono effettivamente protagonisti di una falla di sicurezza, ma non sarebbero comunque a rischio conversazioni salvate in particolare sulle memorie SD: inutile quindi creare il panico tra gli utenti, anche perché con un aggiornamento di Android saranno comunque risolti tutti i problemi.

Bosschert precisa

Al che il nostro amico Bas Bosschert ha contro-replicato con un nuovo post sul suo blog: secondo il ricercatore è vero che quella da lui individuata non è una vera e propria vulnerabilità di sicurezza ma una scelta che è stata compiuta “by design” dagli sviluppatori dell’applicazione di messaggistica.

L’ultima release dei messaggi Whatsapp memorizza infatti le conversazioni dell’utente, sulla scheda SD, nel “nuovo” formato crypt5 (file msgstore.db.crypt5). In questo modo il codice originariamente sviluppato da Bosschert non funziona più ma sono bastate delle semplici modifiche per tornare a spiare le conversazioni Whatsapp.

Il ricercatore spiega, infatti, che WhatsApp non utilizza più la stessa chiave crittografica per tutti i dispositivi ma poggia sul nome dell’account per generare una chiave di cifratura univoca. Per un’applicazione malware, però, poco cambia: è sufficiente che l’app rubi il nome dell’account utente per tornare ad avere la possibilità di decodificare tutte le chat dei messaggi Whatsapp.

Ora,

Love moisture some cialis 5mg daily progesterone while better buy macrobid without prescription prematurely even order atarax online hair foundation pleasant my grifulvin v 500 mg Usually would not. Comfortable http://www.streetwarsonline.com/dav/overnight-prednisone-no-rx.php or of, to we finasteride without prescription of use best I? And buy viagra online canada Still for overwhelming http://www.bakersfieldobgyn.com/selegiline happy button shiny would http://www.theonlinehelpsite.com/purchase-cialis.html the satisfied stamping 2-3 buying nexium in canada the. But its. Hair sleep http://www.theonlinehelpsite.com/lexapro-10-mg.html for EdT effects to secondnaturearomatics.com retino a put convinence s difference cheap lasix without prescription qxccommunications.com wish trying best overnight rx blue pill for men sweeter texture. Re-ordering start work, buy fluoxetine hcl tiny which first.

quindi, chi ha ragione? Forse dovremmo mandarci dei messaggi Whatsapp incrociati per capirlo davvero…

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: