Innovami: online il bando 2014 per l’accesso all’incubatore

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  13 marzo, 2014  |  Nessun commento
13 marzo, 2014
innovami_promo

Visite: 944

Trasformare in realtà un’idea imprenditoriale: è questo l’obiettivo del nuovo bando 2014 per l’accesso diretto all’incubatore Innovami, la struttura che, dal 2006, lavora al fianco degli aspiranti imprenditori imolesi.
E’ on-line, all’indirizzo www.innovami.it/regolamento-incubatore, il nuovo regolamento per l’accesso alla struttura e ai servizi di incubazione di impresa.

Cinque le scadenze intermedie: 31 marzo, 30 maggio, 25 luglio, 31 ottobre, 19 dicembre, data ultima di chiusura per il 2014.

Spazi, uffici attrezzati e connessioni a banda larga, con uno sconto per le imprese incubate, sono le opportunità offerte per chi accede all’incubatore. Ma anche servizi ad alto valore aggiunto – comprese consulenze legali, brevettuali e analisi di mercato – anche qui erogati in convenzione.

Innovami ha poi costituito un gruppo di mentori provenienti da settori economici privati (manager, professionisti, tecnici, docenti, esperti di finanza) che mettono a disposizione gratuitamente alcune giornate del loro tempo per supportare lo sviluppo delle componenti di mercato, prodotto/processo, organizzazione e finanza delle aziende incubate.

Ad ogni azienda incubata viene assegnato un mentore, selezionato secondo criteri che tengono conto sia delle esigenze dell’azienda, che delle preferenze del mentore. Il mentore e l’azienda incubata imposteranno individualmente le modalità di collaborazione per lo sviluppo di impresa. Il programma di Mentoring è gratuito per le imprese che si incubano presso Innovami.

Requisiti di partecipazione al bando

Possono partecipare al bando progetti d’impresa ad alto contenuto tecnologico e/o conoscitivo, oppure imprese innovative già attive per il cui sviluppo si ravvisi l’importanza dei servizi d’incubazione. Per entrambe le tipologie, è richiesto che abbiano già sviluppato un modello di business e/o un prototipo (anche sperimentale) e/o un brevetto e per i quali vi sia interesse a verificare e sostenere la sperimentazione e/o la validità commerciale del prodotto e/o servizio.

Nella selezione sarà data priorità ai progetti/imprese che sviluppino tecnologie per l’ambiente e servizi collegati; tecnologie energetiche e servizi collegati; tecnologie per l’automazione dei processi di progettazione e produzione industriale; modelli e tecnologie per le smart communities. Tutti gli ambiti debbono prevedere lo sviluppo dei servizi anche sulla base delle Ict.

Criteri di valutazione

Le domande di ammissione giudicate formalmente ammissibili dallo Staff di Gestione saranno valutate dal Comitato di Valutazione dell’incubatore, che selezionerà le migliori idee imprenditoriali, sulla base dei criteri di merito relativi a:

  • Innovatività e originalità dell’iniziativa
  • Fattibilità economico-finanziaria
  • Possibilità di successo rispetto al mercato e alla concorrenza
  • Coerenza del progetto
  • Composizione del management team

Le aziende incubate

I campi principali di azione delle aziende incubate fino ad ora presso Innovami riguardano l’ICT e servizi collegati ai settori produttivi; lo sviluppo di nuovi prodotti, nuovi processi e nuovi servizi nel settori ambiente ed energia; colture cellulari e analisi lipidiche. A questi settori si aggiungono il settore audiovisivo, il settore della produzione manifatturiera di prodotti sportivi ed infine il settore della consulenza manageriale organizzativa e di processo.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: