Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Timb di TOR sfida Whatsapp ma senza il mobile dove vai?

Timb di TOR sfida Whatsapp ma senza il mobile dove vai?
1 minuti di lettura

Dopo l’acquisizione di Whatsapp da parte di Facebook, peraltro coincisa con quel pazzesco down di quasi 4 ore, molti hanno storto il naso cercando alternative qua e la. Alcune c’erano già (Viber, Line, WeChat, Facebook Messenger), altre sono nate copiando quasi integralmente la stessa Whatsapp (Telegram).

Oggi è il giorno di Timb, nuovo sistema di messaggistica online ideato da TOR, il famoso motore di ricerca anonimo che consente di navigare senza essere identificabili (nemmeno dalla NSA: la nuova alternativa a Whatsapp si appresta a sbarcare sulla rete pronta al donwload entro la fine di marzo, assicurando privacy e sicurezza, guarda caso proprio quelle due garanzie che gli utenti in fuga da Whatsapp oggi cercano disperatamente.

In effetti, pare che il nuovo trend del marketing dei servizi di messaggistica e delle chat risponde a criteri anti-NSA e similari. Ma torniamo a Timb, acronimo che sta per TOR Instant Messaging Bundle e che per adesso sarà disponibile solo su device desktop e, forse, un giorno, su quelli mobile. Un piccolissimo particolare che potrebbe fare la differenza, in effetti: Whatsapp il desktop non lo considera nemmeno…

Timb girerà per ora solo su Windows, Linux e Mac OS X, ma a far sperare che presto arrivi su smartphone e possa competere con Whatsapp è la versione TOR per Android: dal motore di ricerca il passo verso il servizio di messaggistica sarà pressoché inevitabile, anche se non si sa con certezza quando.

Operativamente parlando, il client stesso sarà integrato in Intantbird, un servizio di instant messaging open source. La fondazione ha recentemente pubblicato la tabella di marcia di Timb ed ha dichiarato che build sperimentali saranno disponibili già il 31 marzo prossimo.

Nel frattempo, se avete esigenze di riservatezza e volete fare delle prove, potete fare un giro su TorChat, un client che usa Tor per fornire servizi di chat anonimi e criptati, ma che non è sviluppato dalla Tor Foundation.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register