LG G Flex con display curvo a 649 euro in super offerta!

Scritto da:     Tags:  , , ,     Data di inserimento:  4 marzo, 2014  |  Nessun commento
4 marzo, 2014
lg_g_flex_prima

Visite: 2410

Se volete sbocciare, compratevi un LG G Flex e verificate che effettivamente si pieghi ma non si spezzi. Il primo smartphone curvo del pianeta (anzi no, non è vero, il primo è stato Xperia Arc di Sony Ericcsonm, che in realtà aveva il dorso concavo per migliorare la presa in mano mentre lo schermo touch era tradizionalmente piatto), uscito di recente sul mercato, è disponibile in super offerta a 649 euro da Mediaworld online (il suo prezzo di lancio è 899 euro!).

Ne vale la pena? Vediamo un po’, dipende dalle vostre aspettative: se però l’idea è disporre di uno smartphone davvero diverso da tutti gli altri, allora si. La versione in questione è import, quindi con garanzia Europa, ma per correttezza ricordiamo che LG Italia ripara senza problemi anche i propri dispositivi acquistati con garanzia Europea.

LG_Flexible_Display_02

Caratteristiche tecniche

Snapdragon 800 da 2.2GHz, 2GB di RAM, GPU Adreno 330 e fotocamera da 13 megapixel e sistema operativo Android sono le principali informazioni che troviamo nella scheda tecnica. Quello che differenzia LG G Flex da LG G2 è ovviamente il display alloggiato in una scocca curva e dotato di tecnologia flessibile che offre una diagonale di 6 pollici con una risoluzione HD 1280×720 pixel.

Sebbene la densità sia nettamente inferiore al fratello non flessibile (245ppi), la qualità visiva di LG G Flex è comunque ottima. Non solo: una volta che si tiene in mano, ci si rende conto immediatamente che per maneggevolezza e comfort LG G Flex è un gradino sopra i rivali più accreditati in questa nicchia: il design curvo, infatti, segue l’incavo naturale della mano quando lo usiamo.

Altra differenza hardware sta nella batteria che su LG G Flex raggiunge ben 3500mAh. Manca anche lo stabilizzatore ottico di immagine OIS che viene sostituito da una gestione software EIS.

Ovvio, scordatevi di tenere LG G Flex nella tasca dei jeans o dei pantaloni: è pressoché impossibile viste le sue dimensioni un po’ ingombranti: 160.5 x 81.6 x 8.7 mm per un peso di 177 grammi, non esattamente uno zuccherino.

Le ripercussioni nella vita reale sono importanti, con una grandissima resistenza a ogni tipo di sollecitazione: insomma, si piega ma non si spezza, anche se è meglio evitare di sottoporlo a stress diciamo “esagerati”.

Ultima nota interessante: non solo LG G Flex è flessibile, è anche il primo smartphone con una finitura auto riparante, a detta di LG. Usa un rivestimento già impiegato con successo sulle automobili, e qui sfruttato per supplire alla maggiore propensione a urti e graffi del design curvo.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: