Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Windows 8.1 gratis con Bing incorporato: via l’8 aprile

Windows 8.1 gratis con Bing incorporato: via l’8 aprile
2 minuti di lettura

Windows 8.1 gratuito, con Bing integrato. E’ la strategia di Redmond per rispondere da un lato a Apple e dall’altro a Google (che domina la fascia dei pc low cost con Chrome OS) e se sarà quella buona lo scopriremo presto visto che il prossimo sistema operativo per Pc  dovrebbe rendere la vita più facile agli utenti che non hanno apprezzato l’orientamento prettamente touch del sistema operativo a favore dei classici sistemi di input, cioè mouse e tastiera.

Ricapitolando:  Microsoft avrebbe pianificato il primo update di Windows 8.1 per il prossimo 8 aprile, lo stesso giorno, cioè, previsto per il pensionamento di XP: l’idea-obiettivo di Microsoft sarebbe quindi quella di aumentare il numero delle licenze originali, magari sviluppando una versione gratuita o a bassissimo costo di Windows 8.1 denominata con Bing che dovrebbe incentivare molti utilizzatori ad effettuare il passaggio al nuovo sistema operativo.

Gratis per aumentare le licenze

Windows 8.1 con Bing sarebbe infatti una versione completamente gratuita per chi già possiede una licenza di Windows 7 e che quindi potrà effettuare l’aggiornamento senza ulteriori spese; inoltre questa versione potrebbe essere gratuita anche per chi acquisterà un nuovo PC low cost, ovvero quei PC che nei negozi hanno un costo d’acquisto che non supera i 250-300 dollari (in Italia quelli sotto i 250 euro).

Ma così facendo, Microsoft come ci guadagna? Non essendo una Onlus, il dubbio è abbastanza legittimo: l’idea è quella di arrivare a una offerta “freemium”, in cui Windows 8.1 è la base di installazione e dove i vari servizi offerti da Microsoft possano diventare un fronte distribuito per raccogliere forme di pagamento.

Queste applicazioni sarebbero il VoIP di Skype, il cloud storage di OneDrive, la musica in streaming di Xbox, le varie applicazioni Bing (con tanto di advertising), la produttività di Office ed altro ancora. Microsoft andrebbe quindi a mettere a punto una sorta di “bundle” di offerta che ruota attorno a Windows 8.1, il cui costo di vendita sarebbe abbattuto e la cui offerta andrebbe ad attrarre nuove fasce di mercato.

Principali novita’ di Windows 8.1

  • boot to desktop verrà impostato come modalità di default;
  • verranno aggiunti i pulsanti di chiusura sulle app Modern;
  • verrà ridotto lo spazio su disco occupato dall’OS per renderlo “compatibile” con un maggior numero di devices (soprattutto quelli a basso costo);

Da segnalare, infine, la scelta di ridurre l’impatto del costo di licenza per i dispositivi low cost (prezzo inferiore ai 250 dollari) in modo da favorire, sperano a Redmond, una più vasta diffusione di Windows 8.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>