in evidenza / Informazione / Innovazione / Marketing / Start Up / Strategia

Startup innovative: nuove agevolazioni nel Modello Unico

Startup innovative: nuove agevolazioni nel Modello Unico
2 minuti di lettura

Se avete investito in una startup innovativa potrete beneficiare di diverse agevolazioni fiscali sull’anno di imposta 2013. La novità riguarda ovviamente il Modello Unico PF 2014, dentro il quale c’è anche il prospetto finalizzato alla fruizione delle agevolazioni previste per gli investimenti effettuati nelle startup innovative.

A ricordarlo è il MiSE, il Ministero dello Sviluppo Economico, in vista della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale che è stato firmato dal ministro (ormai ex) Flavio Zanonato e da Fabrizio Saccomanni, il Ministro dell’Economia e delle Finanze (ormai ex).

Ma vediamo cosa cambierà nello specifico. Nelle Dichiarazioni dei Redditi 2014, sarà possibile dichiarare gli investimenti effettuati in startup Innovative per beneficiare delle detrazioni IRPEF e deduzioni IRES che il Legislatore ha concesso agli investitori.

Nel dettaglio

Rigo RP80 della Sezione VI (Altre Detrazioni) lo spazio che ospiterà, nel Modello Unico PF 2014, gli incentivi fiscali introdotti a favore degli investitori in startup innovative dal D.L. n. 179 del 18/10/2012 (convertito con modifiche dalla L. n. 221 del 17/12/2012).

La detrazione d’imposta spettante ai contribuenti (art. 29 del D.L. 179/2012) che investono, direttamente o per il tramite di organismi di investimento specificatamente individuati, nel capitale sociale di startup innovative varia in funzione della tipologia di impresa innovativa nel quale si è investito:

– detrazione del 19% per gli investimenti in Sti così come definite dal comma 2 dell’art. 25 del D.L. 179/2012

– detrazione del 25% per gli investimenti effettuati nelle Stivocazione sociale o imprese ad alto valore tecnologico operanti in ambito energetico.

Agevolazioni persone fisiche

Le persone fisiche, in qualità di soggetti passivi Irpef, possono fruire delle agevolazioni attraverso il meccanismo delle detrazioni fiscali. Nel dettaglio, è ammessa per ogni periodo di imposta la detrazione fiscale del 19% sull’investimento effettuato, sotto la forma del conferimento in denaro, con un massimale di 500 mila euro.

Agevolazioni persone giuridiche

Per le persone giuridiche, invece, la fruizione delle agevolazioni per gli investimenti nelle startup innovative non avviene con le detrazioni ma con il meccanismo della deducibilità fiscale. Nel dettaglio le società, in qualità di soggetti passivi ai fini Ires, possono portare indeduzione il 20% del conferimento effettuato con un massimale di 1,8 milioni di euro.

Startup innovative a vocazione sociale: agevolazioni più alte

Se la startup innovativa è a vocazione sociale, allora le agevolazioni fiscali sui conferimenti effettuati sono più alte come segue: detrazione fiscale al 25%, anziché al 19%, per i soggetti passivi ai fini Irpef; deduzione fiscale al 27%, anziché al 20%, per i soggetti passivi Ires.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>