Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Scocca in metallo e due versioni: iPhone 6 a 680 euro!

Scocca in metallo e due versioni: iPhone 6 a 680 euro!
1 minuti di lettura

Il Samsung Galaxy S5 chiama, e l’iPhone 6 non può che rispondere. Ormai a spiccioli dall’uscita ufficiale dell’ultimo smartphone top di gamma Android che smentisce la scocca in metallo e guarda al riconoscimento Touch, guarda caso anche la Apple lascia trapelare diversi rumors più o meno confermati ma da fonte autorevole come il Wall Steet Journal. Lanciamoci subito sull‘ipotetico prezzo: 680 euro, anche se sembra molto ma molto ottimistico.

Mistero del nome e strategie phablet

In primis il nome: non si sa ancora se sarà iPhone 6 o iPhone Air, ma poco importa e la Mela, su questa souspance, ovviamente ci gioca. A differenza dal Samsung Galaxy S5, l’iPhone 6 avrà quasi certamente la scocca in metallo con display da 5 pollici, ovvero 0.2 più grande dei modelli 5C e 5S ma soprattutto spessore ancora più ridotto, ovvero 6 millimetri.

La grandezza del display, secondo gli analisti del WSJ, dipenderebbe dalla volontà di Apple di agganciare quei consumatori ormai avvicinatisi ai modelli phablet, ovvero il mix perfetto tra smartphone e tablet, che hanno schermi più grandi ma mantengono le caratteristiche dei cellulari di ultima generazione.

Due versioni?

Ma la novità principale, proprio come per il Galaxy S5, pare riguardi la possibilità di un iPhone 6 in due versioni: l’iPhone 6 (maxi) sarebbe quindi quello con display a 5 pollici, mentre l’altro potrebbe invece avere tra i 4.5 e i 4.8 pollici.

Tra le ultime indiscrezioni su iPhone 6 si parla anche di una fotocamera OIS, in grado di garantire una maggiore qualità e di impedire all’utente di scattare foto mosse. Verranno poi potenziate le tecnologie iBeacon, Touch ID e Passbook, veicolate attraverso il futuro iOS 8. Il tutto quindi per migliorare il sistema di pagamenti mobili e superare così definitivamente la tecnologia NFC, in dotazione a moltissimi Android.

Infine, ultimo ma assolutamente non per ultimo, ecco che l’iPhone 6 potrebbe essere dotato di un nuovo modulo WiFi, più veloce e capace di ottimizzare il consumo energetico rispetto allo standard già adottato dai vecchi iPhone. Staremo a vedere.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register