Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / Aziende / Beni comuni / in evidenza / Innovazione / Marketing / Smart City

Car Sharing: perche’ Milano si e’ innamorata di ENI Enjoy

Car Sharing: perche’ Milano si e’ innamorata di ENI Enjoy
5 minuti di lettura

Il Car Sharing non è una moda, non è un must, non è una bella parola inglese: è il futuro della mobilità sostenibile ma anche il presente, almeno buttando l’occhio su quel che sta accadendo a Milano, Roma, Torino. Il Car Sharing, letteralmente auto condivisa o condivisione dell’automobile, è un servizio che permette di utilizzare un’automobile su prenotazione, prelevandola e riportandola in un parcheggio, e pagando in ragione dell’utilizzo fatto.

ENI è tra chi ne ha capito gli immensi vantaggi e, su Milano, ha ideato il servizio Enjoy: con oltre 26 mila clienti iscritti, raggiunti al ritmo di quasi 1.000 iscrizioni al giorno, e circa 35 mila noleggi, Eni festeggia in questi giorni il primo mese di attivazione del Car Sharing Enjoy a Milano.

Un importante successo decretato da numeri record – il cui incremento non rallenta – e legato alle caratteristiche distintive del servizio: dalla scelta della Fiat 500 rossa, l’automobile compatta, sicura e trendy diventata uno status symbol dell’Italia, alle modalità di iscrizione (gratuita, con check immediato della patente e della carta di pagamento) e fruizione completamente on line, passando per il listino delle tariffe, le più competitive sul mercato (25 cent/minuto e 10 cent/minuto in sosta).

eni_scarponi

 

Un servizio, dunque, innovativo, concorrenziale e di facile utilizzo che, dopo la registrazione, dà immediato accesso all’auto senza la necessità del rilascio di una card: ad ogni cliente Enjoy, infatti, viene semplicemente associato un pin con cui può gestire tutte le operazioni relative al noleggio.

Abbiamo voluto approfondire l’argomento con Giuseppe Macchia, Vice President Smart Mobility Services Enjoy per ENI.

1. Il Car Sharing è un fenomeno in rapida espansione ma non tutti conoscono i vantaggi enormi che ha sulla collettività. Ce li può elencare?

Eni ha fortemente voluto e sostenuto il progetto, perché si tratta di un’iniziativa di sostenibilità, per una mobilità urbana più intelligente, che aiuti a ridurre traffico ed inquinamento nella città. Permette a chi non ha un’auto di proprietà, di usarne una per gli spostamenti necessari, in tutta sicurezza, con tariffe vantaggiose e un buon risparmio (infatti sia l’iscrizione che la fruizione del servizio sono completamente “on line”, paper-less e plastic-less).

2. Milano e Roma, oltre a Torino, sono le prime città che hanno sperimentato il Car Sharing. Secondo voi sarà replicabile anche in città di dimensioni minori? O, come pensiamo noi di Pionero, il senso smart di una city va oltre alle sue dimensioni?

Prevediamo di estendere il car sharing Enjoy ad altre città italiane, in primis Roma e Torino entro l’estate 2014 e in un prossimo futuro anche a quelle europee. Stiamo studiando la possibilità di portare il car sharing anche in realtà con dimensioni minori avendo comunque l’obiettivo di un creare un business sostenibile anche dal punto di vista economico.

3. Girando per Milano ci si imbatte in tantissime Fiat 500 ENI: perché avete scelto questo modello? Di quante auto si compone la flotta Enjoy? E come è possibile individuare, con lo smartphone, i posteggi delle auto?

La Fiat 500 è stato scelta perché è uno status symbol dell’Italia e riteniamo sia perfetta per questo ruolo: compatta, pratica, sicura e trendy, come ci hanno confermato le sessioni di focus group che abbiamo realizzato all’inizio del progetto. La flotta, ad oggi, conta oltre 300 vetture, tra FIAT 500 e FIAT 500L, che breve entro la metà di febbraio raggiungeranno le 644 unità. Trovare l’auto più vicina e prenotarla è semplice con l’app per smartphone (Android ed iOS) o il sito internet enjoy.eni.com. Sarà possibile anche sceglierne una libera lungo la strada, per partire subito con il noleggio.

eni_prova

4. Dicono che Enjoy costa meno, ma la strategia ENI abbina il prezzo alla qualità. Qual è l’obiettivo finale del vostro speciale Car Sharing?

Enjoy è stato concepito per essere “customer centric”, avendo come obiettivo principale un servizio immediato e facilmente fruibile per il cliente. Da qui l’idea dell’iscrizione completamente on line, semplice, rapida, gratuita con check immediato  della patente e della carta di pagamento. In questo modo il cliente fin da subito può noleggiare una nostra Fiat 500. Altro elemento fondamentale è l’utilizzo dello smartphone che, attraverso l’App, consente di individuare rapidamente l’auto più vicina, prenotarla e aprirla, funzionando come un vero e proprio telecomando. L’App consente anche di visualizzare i dettagli del noleggio – tra cui il costo – non appena concluso. Con queste caratteristiche abbiamo di fatto dematerializzato il processo degli attuali car sharing sul mercato, che prevedono l’utilizzo obbligatorio di una card. Aspetto non secondario sul quale si è puntato è anche quello della sicurezza stradale: Eni ha voluto un’auto sicura ed affidabile. Le nostre Fiat 500 sono state allestite con pneumatici “all season” con cui si può viaggiare sicuri anche in inverno, 7 airbag per la protezione dei passeggeri e Bluetooth per evitare ogni uso improprio del telefono cellulare mentre si guida. Infine, vorrei ricordare le attività con cui giornalmente gestiamo e curiamo la nostra flotta di vetture, monitorata da una Sala Controllo  che opera h24 attraverso un service team dedicato e competente (anche lui operativo h24) per mantenere livelli di qualità, pulizia e sicurezza sempre al top».

5. Ultimo, il fenomeno dei furti e dei danneggiamenti alle auto. Come pensate di controbattere? Eluderete le zone a rischio?

È un tema che stiamo affrontando con il Comune per cercare di limitare il più possibile gli atti vandalici che di fatto tolgono dalla flotta le auto danneggiate e che quindi creano, oltre che un danno ad enjoy, anche un disservizio ai nostri clienti che non dispongono del  numero completo di auto a disposizione. Da parte nostra il compito di presidiare le auto  è affidato al nostro service team che opera h24.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register