I Google Glass e lo sport, una combinazione vincente

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  14 gennaio, 2014  |  Nessun commento
14 gennaio, 2014
sport_google_glass

Visite: 1273

Non hanno bisogno di presentazioni e nonostante al CES 2014 siano stati presentati diversi cloni o prodotti simili, quand’anche superiori, i Google Glass sono assurti ormai a topos di quella che chiamiamo tecnologia indossabile, l’anno zero della realtà aumentata di massa, anche se non ancora in commercio.

ioptik-lensPer esempio al CES sono state presentate delle lenti a contatto incredibili (iOptik) in stile Terminator con funzioni del tutto simili a quelle dei super occhiali di Mountain View, ma in più capaci di vedere oggetti lontanissimi semplicemente puntando lo sguardo. Roba da super eroi che fa apparire i Google Glass e i suoi cloni (Epson Moverio BT-200 e i GlassUp) dispositivi già superati…

Sarà perché usciti non proprio da un cilindro qualunque, ma sono e restano i Google Glass a rappresentare la nuova frontiera dell’ICT e ad ispirare sviluppatori di applicazioni e macchine, in particolare sportive. Per gli amanti dello jogging, infatti, grazie al GPS integrato, è possibile vedere in tempo reale la velocità, i chilometri percorsi e anche le calorie consumate. Ma questa è la base, il minimo sindacale…

Quelli di Race Yourself, start up londinese decisa a diventare “la prima e la migliore società specializzata in giochi virtuali per l’attività fisica”, sono convinti che gli allenamenti, con l’introduzione di device come i Google Glass, cambieranno per sempre. Se a un certo punto ci si sente stanchi o svogliati possono comparire degli elementi per incentivare la corsa, ad esempio uno zombie o una roccia gigante che rotola. Oppure, per i più sociali, si può attivare la visualizzazione di partner virtuali che corrono insieme a noi o una copia di se stessi. O ancora, sarà possibile aggiungere degli ostacoli o inserire degli obiettivi sulla nostra pista da sci o sulla strada che percorriamo in bicicletta. Che piaccia o no, è questo il futuro promesso agli atleti e agli sportivi della domenica che useranno gli occhiali di Google, come mostra il video seguente

Technogym e i Google Glass

technogym_google_glassCi sia consentito citare un caso italiano, tra l’altro uno dei pochissimi presenti a Las Vegas. Anche Technogym, il colosso italiano dei macchinari da palestra, è entrato infatti nel mondo a realtà aumentata inventandosi il primo tapis roulant che interagisce con i Google Glass, presentato in anteprima al CES appena concluso: gli utenti potranno controllare ed accedere a tutte le funzioni della macchina con il comando vocale e riceveranno feedback sul loro allenamento attraverso le lenti degli occhiali grazie alla nuova piattaforma Unity basata su Android.

L’obiettivo di Unity è permettere agli utenti un’esperienza di fitness personalizzata: non solo tramite l’accesso ai dati dell’allenamento, ma anche all’intrattenimento via siti web, social network e contenuti audiovisivi. In pratica, Unity esprime il concetto di Wellness on the go proposto da Technogym, secondo cui chi si allena non deve abbandonare il proprio mondo, i propri contatti e i propri passatempi. Inoltre, Unity è dotata di webcam per permettere agli utente di mettersi in contatto a distanza con il proprio personal trainer o coi propri contatti preferiti. La piattaforma è aperta per lo sviluppo di nuove app ed è già compatibile con alcuni “nomi noti” del settore, come MapMyFitness, RunKeeper, e Withings.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: