Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

L’iPhone 6 avra’ un display iper sottile e costera’ 800 euro

L’iPhone 6 avra’ un display iper sottile e costera’ 800 euro
1 minuti di lettura

Spesso la metà dell’iPhone 3GS, l‘iPhone 6 uscirà a settembre 2014 (ma attenzione, qualcuno ipotizza una super sorpresa per giugno) e, a discapito degli ultimi rumors, potrebbe persino scollinare gli 800 euro di prezzo perché le ultime novità aumenterebbero la quotazione.

Quando si parla di iPhone 6, però, tutto è concesso: ecco che allora il coreano ET News sostiene che il nome ufficiale dell’ultimo iphone della Mela sarà iPhone Air e che, udite udite, sarà spesso solo 6 millimetri. La metà esatta, appunto, dell’iPhone 3GS e 1.6 mm di meno dell’ultimo iPhone 5S.

Pazzesco? Impossibile? Forse si, ma considerando l’importanza che Apple ha sempre dimostrato di dare a due caratteristiche dell’iPhone, ossia peso e spessore, spesso utilizzandoli come metri di paragone nei confronti dei principali competitor.

Rispetto ai precedenti rumors, che parlavano di un display da 4.9 pollici, il rapporto in questione conferma uno schermo maggiore rispetto al passato, anche se propende per una versione a 4.7 pollici in alternativa a una da 5.7 pollici. Due, quindi, i modelli di iPhone 6 che vedremo sul mercato? Considerando il non successo del lancio contemporaneo di iPhone 5S e Iphone 5C, ne dubitiamo anche se li la strategia era sul prezzo e non sul concept.

Non solo: lo smartphone più sottile esistente in “natura” è attualmente il cinese Vivo X3 , addirittura 5.75 millimetri. C’è però da considerare chel’ X3 ppesa 150 grammi, quindi nettamente superiore ai 112 grammi dell’iPhone 5S. A fronte di una simile leggerezza, non si capisce con quale scopo Apple voglia continuare a ridurre lo spessore del proprio iPhone.

L’iPhone 6 avrà comunque una scossa in metallo e, soprattutto, una super batteria a lunga durata che è al centro degli studi di Cupertino: la realizzazione potrà avvenire attraverso un sistema alternativo di ricarica, con l’introduzione di pannelli solari realizzati con microfilm sensibili alla luce, per la ricarica continua dello smartphone.

Anche questa è pura follia o possibile realtà futuristica? Staremo a vedere…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>