Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

International CES 2014 di Las Vegas, il 2014 sara’ l’anno di…

International CES 2014 di Las Vegas, il 2014 sara’ l’anno di…
3 minuti di lettura

Computer indossabili, elettrodomestici che mandano sms, televisori che si piegano… È partita ieri la grande kermesse tecnologica dell’International CES 2014 di Las Vegas in programma fino al 10 gennaio. Qui, come ogni anno, si danno appuntamento le più grandi aziende che operano nel settore della digital innovation, un’industria da 200 miliardi di dollari l’anno solo negli Stati Uniti e che anche quest’anno promette di offrire 20mila nuovi prodotti, e soprattutto un’idea di come sarà il nostro immediato futuro. Che è ora.

Visto che siamo ad inizio anno, tempo di previsioni, il 2014 sarà l’anno, oltre che dei Gemelli, di cosa?

Secondo DuBravac,  capo dei ricercatori dell’americana CEA (Consumer Electronic Association)computer indossabili e sensori sono due elementi fondamentali già del 2014, ma in generale possono essere individuati quattro trend principali di sviluppo dell’elettronica di consumo, che già in parte si intravedono a Las Vegas ques’anno:

  1. personalizzazione di massa (grazie a tecnologie emergenti come la stampa 3D, rappresentata da uno degli stand più estesi)
  2. espansione multimediale degli schermi domestici e personali
  3. “autonomia” dei sensori
  4. diffusione di “dispositivi di gestione dei contenuti”, che prendono origine da tutta una serie di funzioni già esistenti, come per esempio i film consigliati da Netflix o i prodotti e i libri che “ti potrebbero interessare” di Amazon, basati su scelte fatte dall’utente in precedenza, ma anche a quelle fatte da altri utenti che hanno profili simili, e che potrebbero portare a nuovi prodotti in un futuro.

A conferma di quanto afferma DuBravac, Mooly Eden, Senior VP di Intel e General Manager della divisione Perceptual Computing dell’azienda americana, assicura che “la prossima frontiera non è portarsi dietro qualcosa, ma portarselo addosso”. E cosa permette questa rivoluzione, cosa manca ancora al computing per essere davvero più intelligente del cervello se non i 5 sensi?
È da questa considerazione che nasce RealSense, un sensore in grado di interpretare movimenti e gesti, di scannerizzare volti e oggetti in 3D per riprodurli sullo schermo, di farci comunicare in modo più umano con i dispositivi tramite gesti e dettato o con il riconoscimento facciale.
Cose già viste, e non solo in Minority Report, ma questa volta sembra si faccia sul serio. Infatti Intel ha già coinvolto aziende come Lenovo, Asus, Dell, il che potrebbe voler dire, come ha concluso Eden, “far uscire il perceptual computing dai libri di fantascienza e trasformarlo nella realtà di tutti i giorni”.

E sempre in tema di interazione uomo-macchina, ora anche gli elettrodomestici ci manderanno gli sms. Il colosso coreano LG ha infatti annunciato una gamma di prodotti che comunicheranno via messaggini con l’utente: dal frigorifero alla lavatrice, dal forno al robot aspirapolvere, grazie alla piattaforma di comunicazione LG Homechat sarà possibile per esempio chiedere con un sms al frigorifero se bisogna comprare il latte o il pane, oppure alla lavatrice se ha finito il ciclo di lavaggio.
LG ha presentato anche Flex, lo smartphone curvo e flessibile  (in Italia in vendita da febbraio), e  i nuovi LG a schermo curvo da 105 pollici  con qualità dell’immagine Ultra HD, ovvero 4k.

Ma in fatto di schermi chi si è impossessata della scena è stata la coreana Samsung che, dopo aver portato al CES di Las Vegas il primo televisore superHD da 105 pollici curvo, quest’anno ha lanciato il primo televisore SuperHD che può piegarsi e tornare piatto a seconda delle necessità di visione, secondo gli esperti e i meno scettici l’ideale per vedere i film e anche i videogiochi. L’annuncio è stato fatto dal presidente Samsung, BK Yoon, nel Press Day che ha preceduto l’apertura al pubblico del CES.

Nell’occasione è stata presentata anche Smart Home, la casa secondo Samsung. “Protetta, flessibile, responsiva e che ci mette in grado di avere il controllo delle nostre vite”, è fatta di lavatrici intelligenti che lavano e asciugano più in fretta quando serve, di frigoriferi che all’occorrenza diventano freezer e di forni che possono cuocere in modo diverso due pietanze contemporaneamente.
Neanche a dirlo… tutti gli apparecchi, ha spiegato Yoon, possono essere comandati a voce da un Galaxy Gear.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register