Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Nexus 5: novita’, offerte, segreti, paragoni con iphone 5s

Nexus 5: novita’, offerte, segreti, paragoni con iphone 5s
6 minuti di lettura

Sarà anche meno pubblicizzato dell’iphone 5S e del Samsung Galaxy S5 in rampa di lancio, ma il Google Nexus 5 è il miglior smartphone per rapporto qualità prezzo che esiste sul mercato e noi, qui su Pionero, lo ribadiamo ancora una volta precisando che il Nexus 5 è disponibile sul Play Store a 349 euro (16 GB, nero) ed è un telefonino teoricamente di fascia media ma, alla conta delle caratteristiche, duella con quelli di fascia alta, anzi altissima.

Proprio per il fatto che, essendo un device ‘puro’ (LG) e non commercializzato come gli iphone e i Samsung Galaxy (ma neppure come i Nokia Lumia), il Nexus 5 è meno reclamizzato, spesso di lui non si conoscono vita, morte e miracoli. Ecco che vogliamo svelarvelo in tutte le sue più importanti caratteristiche, che vanno peraltro a motivare quanto detto sopra sui 349 euro meglio spesi per uno smartphone di Natale.

1. Caratteristiche e prezzi

Il Nexus 5 è in vendita sulPlay Store a 349 euro per la versione base che monta una memoria interna da 16 GB, mentre il modello da 32 GB costa 399 euro. Il Nexus 5 ha un display da 4.95 pollici Full HD, monta un processore Qualcomm Snapdragon 800, ha una fotocamera esterna da 8 megapixel, una batteria da 2300 mSh, con possibilità di connessione di rete 4G e LTE. Le sue dimensioni? Leggerissimo (130 grammi), misura 69,17 x 137,84 x 8,59 mm.

E’ importantissimo precisare che se il Nexus 5 non viene acquistato online sul Play Store, il suo prezzo sale: come precisato dalla stessa LG, le vendite attraverso gli store fisici e i punti vendita al dettaglio così come qualsiasi canale di vendita sono oggetto di una struttura dei prezzi completamente diversa in quanto prevedono un diverso supporto per i consumatori.

Il supporto al Nexus 5 prevede una serie di servizi dai costi diversi: il trasporto, la logistica, il servizio locale, l’assistenza, il personale per la vendita al dettaglio e per la dimostrazione dei dispositivi e tanti altri servizi a cui i consumatori possono accedere quando acquistano un dispositivo in uno store fisico. Ecco perché fuori dal Play Store il Nexus 5 costa di più.

2. Sistema operativo e aggiornamenti recenti

Ovviamente, essendo in Nexus 5 il device di riferimento di Android (anche più dei Samsung Galaxy, lo sapevate?), il suo sistema operativo è l’ultimo della serie, il Kitkat Android 4.4 nuova versione aggiornata. Android 4.4.2 è infatti già disponibile per il Nexus 5, dopo che Google ha rivisto il sistema operativo per risolvere alcuni piccoli problemi e migliorare certi aspetti di Nexus 4, 5, 7 e 10.

E così, grazie all’aggiornamento, le migliorie per la fotocamera sono molteplici: il Nexus 5 diventa ancora più veloce, migliora nella messa a fuoco, nel bilanciamento del bianco e nella gestione dell’esposizione.

Come aggiornarsi alla versione Android 4.4.2? Semplice: aspettare che sia disponibile OTA (Over The Air) in modo automatico, cioè che sia rilevato dal proprio dispositivo. In alternativa è però possibile scaricare le versioni zip manuali.

3. Trucchi e segreti

Per migliorare ulteriormente le prestazioni della fotocamera del Nexus 5, è consigliabile utilizzare la funzione HDR+ (che era già disponibile con Android 4.4.1) che, tra le altre cose, è accessibile direttamente dalla schermata di Lockscreen. Questa schermata, inoltre, integra anche l’app Google Play Music.

Molto importante anche soffermarsi un attimo sulla schermata delle Impostazioni rapide nella barra di notifica che permette di tenere sotto controllo tutte le funzioni dello smartphone e, all’occorrenza, cambiarle rapidamente.

Tra le principali novità del Nexus 5, occhio alla nuova runtime ART che, progressivamente, sostituirà la più lenta Dalvik. La nuova runtime, che permette un avvio più rapido delle applicazioni compatibili (non sono ancora molte), può essere attivata recandosi in  Impostazioni -> opzioni sviluppatore.

Il Nexus 5 presenta infine una funzione di ricerca notevolmente potenziata rispetto al passato con un miglior supporto della ricerca vocale, l’integrazione di Google Now e la possibilità di cercare numeri di  telefono su Internet direttamente dall’app telefono.

4. Novita’ hardware: se lo compri oggi e’ diverso

Dopo il Nexus 4, toccano anche al Nexus 5 diverse revisioni hardware volte al miglioramento di alcune caratteristiche del dispositivo. In realtà i cambiamenti sono lievi, ma gli ultimi Nexus 5 spediti dopo l’acquisto sul Play Store presentano già due variazioni rispetto ai primi modelli.

I fori di uscita audio e del microfono sono stati infatti allargati leggermente nella nuova revisione. Una modifica che probabilmente sposa la tesi vista nelle scorse settimane e che vede un miglioramento dell’audio aumentando la larghezza dei buchi o creandone di nuovi.

Non solo: sono stati anche migliorati i tasti laterali del Nexus 5, anche se, meglio precisarlo, l’estetica rimane sempre la stessa. E i colori di schermo e scocca verranno toccati? Per ora pare di no: Android 4.4.1 non sembra infatti aver modificato la gamma cromatica dello schermo ma ha portato solo bug fix e un miglioramento della fotocamera.

5. Nexus 5 o iPhone 5S: quale scegliere?

Entriamo nello specifico, cercando di confrontare il Nexus 5 con lo smartphone ‘non plus ultra’ del momento, l’iphone 5S, ma ricordando che la versione base dell’ultimo Melafonino (16 GB nero) costa 729 euro, e quindi 380 euro in più del Nexus 5.

L’iPhone 5S ha un display IPS da 4 pollici a 326ppi, quello del Nexus 5 è da 4.95 pollici sempre con tecnologia IPS ma con ben 445ppi. Ma sebbene il display di Nexus 5 abbia una densità di pixel maggiore, la differenza della nitidezza non si nota se confrontata ad iPhone 5S.

Sistema operativo: iphone 5S monta l’Apple A7 a 64-bit ed il co-processore M7 capace di registrare i movimenti del dispositivo. Lo Snapdragon 800 del Nexus 5 perde leggermente il confronto perché il 64 bit è qualcosa che gli Android avranno a disposizione solo dal 2014.

Passiamo alle foto. Sia iphone 5S che Nexus 5 hanno una fotocamera esterna da 8MP con stabilizzatore dell’immagine integrato. L’apertura di iPhone 5S è però maggiore (f/2.2) ed assicura quindi di catturare più luce per scatti migliori.

Probabilmente, però, chiunque accosta un iphone 5S e un Nexus 5 pensa alle differenze di utilizzo, e quindi alle differenze tra i sistemi operativi. iOS 7 è il più facile ed intuitivo sistema operativo da utilizzare quotidianamente, ma per ottenere il massimo le cose si complicano con le nuove funzioni, e nuove impostazioni.

Android 4.4 KitKat ha semplificato e pulito nettamente l’interfaccia utente del Nexus 5, offrendo comunque flessibilità e tante possibilità di personalizzazione. In realtà, Apple – e non è una novità – ha ridisegnato tutte le applicazioni auto-prodotte, sia quelle fornite all’acquisto del dispositivo, sia le suite iLife ed iWork, rendendole tra l’altro gratuite.

A livello di protezione, iOS7 è più chiuso e pertanto più sicuro, ma Android 4.4 KitKat ha qualcosa che il sistema operativo Apple non ha e cioè la tastiera swipe, una delle bellezze assolute del Nexus 5. In definitiva, l’iphone 5s è effettivamente il miglior smartphone esistente al mondo, ma il Nexus 5 è il miglior smartphone a costo ‘sensato’ esistente al mondo. In più, comparandoli, si arriva alla conclusione che iphone 5S è migliore ma non “di 38o euro”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>