BTO 2013, l’indiscusso punto di riferimento del travel online. I numeri di un evento di successo

Scritto da:     Tags:  , , , , , , , ,     Data di inserimento:  6 dicembre, 2013  |  Nessun commento
6 dicembre, 2013
bto2013

Visite: 1265

Superate le 7.000 presenze nella due giornate di BTO – Buy Tourism Online www.buytourismonline.com, la manifestazione dedicata al mondo del travel 2.0 che si è svolta alla Fortezza da Basso di Firenze, il 3 e 4 dicembre con oltre 95 appuntamenti in programma. Tutto esaurito nella Hall Visioni e nelle 6 Focus Hall. Positivi tutti gli indicatori dell’evento: +10% il numero degli espositori, +30% i biglietti venduti, 220 relatori provenienti da tutto il mondo, oltre 200 giornalisti accreditati e 140 blogger. Fra i Paesi presenti alla BTO: Usa, Canada, Germania, Spagna, Francia e Svizzera.

Tra i temi chiave: sharing economy, web reputation, start up turistiche e compagnie aeree, turismo e turisti nel 2020, il legame tra musica e turismo e tra enogastronomia e viaggi.
Interessanti e ricche di spunti le ricerche di mercato presentate in anteprima a Firenze curate da Google, FutureBrand ed Episteme.
Tra i brand presenti: Ryanair, Emirates Airlines, Trivago, Tripadvisor, Expedia, Airbnb, Airplus, Instagramers, Amadeus, Simple Booking, Bookassist.
Significativa la presenza delle regioni italiane: oltre alla Toscana anche Lazio, Liguria, Puglia, Basilicata, Sicilia, Umbria e Abruzzo.
Il successo ha coinvolto anche la rete: oltre 40.000 le persone raggiunte sulla pagina Facebook dell’evento, #BTO2013 è stato tra gli hashtag più twittati in Italia con 18.700 tweet; la manifestazione si è alternata tra la prima e la seconda posizione nella classifica dei trending topics.

Questi alcuni dei numeri da record della sesta edizione di BTO – Buy Tourism Online, l’evento educational di respiro internazionale, promosso da Regione Toscana, Toscana Promozione e Camera di Commercio di Firenze, organizzato da Fondazione Sistema Toscana e Metropoli – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze, la quale ha anche coinvolto il sistema camerale toscano e nazionale, con la direzione scientifica e artistica di BTO Educational.

Investire sul web e l’innovazione per valorizzare il nostro patrimonio fatto di arte, cultura e sapere – ha dichiarato Cristina Scaletti, assessore al turismo della Regione Toscana – Il successo della BTO ci apre la strada per il rilancio, confortati dai dati positivi dei flussi turistici. Sono stati due giorni di ascolto e di confronto, abbiamo visto un entusiasmo e una grande voglia di fare. Puntare sul turismo 2.0 è stata una scelta lungimirante e felice e continueremo a farlo, come dimostrano le novità del portale turismo.intoscana.it. Il nuovo sistema di booking ne è un valido esempio. Le novità della nostra piattaforma possono contribuire ad affrontare le complessità dell’intermediazione, accompagnando per mano il turista fino alla prenotazione online nella struttura scelta. Un servizio gratuito per le oltre 15mila imprese che sono nel nostro database e che ora hanno la possibilità di sfruttare al meglio questa opportunità  arricchendola con le loro offerte, acquisendo nuovi clienti senza intaccare i prezzi proposti. Un occasione per gli operatori e per i turisti”.

Tutto esaurito per gli speech di John Alborante, Sales & Marketing Manager Italia, Croazia e Grecia di Ryanair, Daniel Edward Craig, fondatore di Reknow, Derrick de Kerkhove sociologo di fama internazionale, Heither Leisman, Managing Director Europe di Hotel Tonight, Richard Wiegmann, ceo di Trust International, Philip Wolf, fondatore di PhoCusWright© e Neal Gorenflo, co-fondatore ed editore di Shereable Magazine. Tra i guru nazionali Fabio Lazzerini country manager Emirates Airlines, Diego Ciulli senior policy analist di Google Italy, Marcello Masi, direttore TG2. Hanno portato il loro saluto alla manifestazione anche Simonetta Giordano, sottosegretario al turismo e Andrea Babbi, direttore generale dell’Enit.

Il successo di BTO conferma la qualità del lavoro svolto. Si tratta ormai di un evento che vive tutto l’anno, tra i più importanti al mondo sul turismo online, e su cui già da domani si comincerà a lavorare per progettare l’edizione 2014. Ancora una volta la scelta di collaborare si rivela vincente: quando istituzioni, soggetti privati e associazioni di categoria lavorano in un’ottica di sistema, la Toscana vince. Appuntamento al 2014!

Turismo e Reput'azione

Turismo e Reput'azione


Milano Roberta, Tapinassi Francesco , 2013, maggioli editore

Il fenomeno delle recensioni on line nel turismo fa parte di un più ampio e complesso cambiamento che il web 2.0 ha impresso all'intero settore.
L'immediatezza e la bidirezionalità delle conversazioni in Rete hanno infatti consentito al passaparola digitale di crescere a ritmi...


24,00 € 21,60 € Acquista

su www.libreriaprofessionisti.it


Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: