Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Wishtagger, un aggregatore di desideri che assicura regali sempre graditi

Wishtagger, un aggregatore di desideri che assicura regali sempre graditi
3 minuti di lettura

Avete mai ricevuto un regalo assolutamente inutile o addirittura sgradito? Almeno una volta nella vita vi sarà capitato e quindi anche di trovarvi nell’incresciosa necessità di fingere un improbabile apprezzamento. Situazioni davvero imbarazzanti, in questi tempi di crisi addirittura sconvenienti.
Ma ora il rischio di sbagliare regalo, per chi non volesse sfidare la sorte naturalmente, potrebbe tendere allo zero. C’è infatti un’applicazione mobile gratuita progettata appositamente per aiutare le persone a fare e a ricevere regali sempre graditi: si chiama Wishtagger.

“Secondo la National Retail Federation, il business dei regali è estremamente esteso. Basti pensare che solo in America e solo durante le festività natalizie si muove un mercato di circa 586 miliardi di dollari “, ci ha raccontato Cecilia Menarini, founder di Wishtagger. Però alcune ricerche dimostrano che almeno un regalo su tre non è gradito e non intercetta i desideri del destinatario. “Wishtagger nasce proprio per rispondere al bisogno di fare e ricevere regali graditi, combinando insieme il meglio delle piattaforme oggi disponibili, dal social commerce ai portali per il commercio elettronico fino alle singole app”.

A differenza di altre piattaforme che ospitano al loro interno wishlist, Wishtagger dà massima libertà agli utenti perché non offre liste precostituite di oggetti da cui attingere ma soddisfa ogni desiderio personale in modo proattivo e divertente.

“Chi vuole creare la propria wishlist può infatti aggiungere desideri lasciandosi ispirare liberamente da quello che vede sia online che nel suo quotidiano, diventando egli stesso un vero e proprio aggregatore di desideri – continua Cecilia Menarini, – “e tutto questo per un fine ultimo che va oltre l’oggetto in sé: ciò che infatti desideriamo per le persone a cui vogliamo bene è che siano felici, magari un po’ anche grazie a un nostro pensiero gradito e utile”.

Come funziona Wishtagger

Il funzionamento di Wishtagger è semplice e intuitivo: dopo aver scaricato la app, qualsiasi utente può iniziare a salvare i prodotti che desidera e che incontra nella vita di tutti i giorni – mentre fa shopping nei negozi (window shopping), sfoglia un giornale, naviga su internet o guarda la tv – attraverso immagini scattate con il proprio telefonino. Può quindi personalizzarli con appositi “filtri” colore/luce (alla “Instagram”, per intenderci) e aggiungere tutte le informazioni di dettaglio utili a chi vedrà la scheda: descrizione, marca, modello e prezzo del prodotto, georeferenziazione del punto vendita, sito web su cui il prodotto è disponibile, tag di riferimento (come #food #fashion #faidate #accessori, etc.). Infine assegnarli a una particolare lista e condividerli sui social network.

A quel punto gli oggetti del desiderio potranno essere visualizzati da tutti i propri contatti, collegati su Wishtagger con login via Facebook o via mail, i quali potranno “prenotarli” senza paura di regalare un doppione oppure aggiungerli a loro volta alle proprie wishlist.

Rispetto alle piattaforme di gifting tradizionali, inoltre, Wishtagger consentirà presto sia di commentare i prodotti, di geolocalizzarli facendo check-in nei negozi, di organizzare liste multiple e insiemi di persone per fare regali di gruppo in occasione di particolari ricorrenze (compleanni, lauree, matrimoni, battesimi, etc.).

“Al momento Wishtagger è disponibile gratuitamente su Apple Store, con la possibilità di accedere al proprio profilo sul sito e commentare i wish, ma a breve uscirà la versione per Android e al sito verranno estese tutte le funzionalità del mobile” – ha concluso Cecilia Menarini –, “ma non vogliamo che i prossimi appuntamenti di Wishtagger con i propri utenti siano legati unicamente alle prossime release. Aspettiamo quindi chiunque abbia dei desideri da esaudire sui nostri canali social (Facebook, Twitter e ovviamente Instagram) dove, insieme agli utenti, vogliamo prendere con simpatia la vita, fatta di bisogni non sempre materiali: Wishtagger non vuole proporsi unicamente come facilitatore di regali, ma anche come strumento per strappare un sorriso”.

Qualcuno potrebbe obiettare che l’effetto sorpresa così se ne va a ramengo, ma non è proprio così: i regali prenotati finiscono in una lista apposita senza tuttavia che se ne conoscano mittente, modalità e tempi di consegna, dettagli che ciascuno continuerà a gestire in maniera autonoma come sempre. Una volta ricevuto il regalo, invece, basterà “strisciare” il pulsante da “non ricevuto” a “ricevuto” per spostare ogni prodotto nella lista dei doni già andati a buon fine…  Non resterà che mettersi comodi fino a che non ne arriverà un altro.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register