Blogger / in evidenza / Marketing / Social Media

Google+ si aggiorna ed introduce tante novita’

Google+ si aggiorna ed introduce tante novita’
4 minuti di lettura

Senza grandi clamori e quasi in sordina Vic Gundotra (Senior Vice President Engineering di Google) ha mostrato al pubblico le nuovissime funzionalità in serbo per il social network, novità che vanno ad arricchire la multimedialità e la convergenza con il mondo mobile.

Screenshot_2013-10-29-18-12-55

Novita’ per FOTO e VIDEO

Già dallo scorso giugno, Google+ per Android permette il backup automatico in background delle foto sullo spazio cloud messo a disposizione dei suoi utenti (importante sottolineare come il backup, a differenza degli altri social, venga fatto in privato e senza alterare la risoluzione delle foto) e l’ottimizzazione delle foto caricate attraverso un algoritmo intelligente di autocorrezione chiamato Auto Awesome. A partire da questa settimana tali funzionalità verranno estese e migliorate, vediamole insieme:

  • la funzionalità di backup automatico in background verrà estesa anche all’applicazione Google+ per iOs (ad oggi il backup è possibile solo quando l’app è aperta)
  • nuovo algoritmo per cercare foto in maniera intelligente. Sarà più semplice e divertente cercare foto in base al riconoscimento di elementi contenuti al suo interno (circa un migliaio di oggetti sono stati mappati attualmente). Basterà digitare ciò che stiamo cercando per trovare gli elementi corrispondenti nella galleria
Ricerca intelligente Google+

Da sinistra a destra: ricerca foto per “spiaggia”, “tramonto” e “neve”

  • migliorata la Correzione automatica Auto Awesome: oltre a due differenti modalità di correzione (semplice o con effetti dettagliati) sarà ora possibile attivare o disattivare le correzioni o le modifiche. Ad esempio sarà possibile scegliere di escludere un intero album

Auto Enhance

Correzione automatica

A partire da sinistra: immagine originale; Correzione automatica normale; Correzione automatica con effetti dettagliati

  • nuovi effetti anche per l’applicazione Snapseed e per il software desktop Nik Collection
  • anche la funzione Composizione Automaticaporta con se novità interessanti, quali:
    • la nuova funzionalità Movimento è in grado di riprendere un’azione in movimento (come un’acrobazia o un salto sullo skate) e creare una fotografia con effetto strobo
funzione Movimento

Funzione Movimento

    •  la nuova funzionalità Gomma permette di cancellare soggetti non graditi che spesso intralciano le  foto di paesaggi. Ciò avviene acquisendo una sequenza di queste foto e cancellando qualsiasi oggetto in movimento per restituire un’immagine “più pulita”
Funzione Gomma

Funzione Gomma

    • la funzione Filmato crea automaticamente un film dei momenti migliori delle nostre foto, completandolo di effetti, transizioni e colonna sonora. Sarà quindi possibile condividere il filmato così com’è oppure personalizzarlo ulteriormente
  • le funzionalità Auto Awesome sono ora estese anche ai video. Sarà infatti possibile tramite un’inuitiva interfaccia grafica, selezionare effetti, foto, video e colonna sonora e creare originalissime clip da condividere con gli amici.
HANGOUTS

L’altra importantissima ed attesissima novità presentata oggi riguarda Hangouts, il servizio che permette di effettuare chat, chiamate e videochiamate (anche multiple e in streaming) e che da oggi si pone come l’unica alternativa credibile a Whatsapp. Vediamo di cosa si tratta:

  • dopo i rumors e gli indizi dei mesi scorsi, è stata ufficializzata la possibilità di inviare e ricevere gli SMS su Android (altra ottima notizia riguarda il fatto che questa feature non sarà esclusiva di Android 4.4 KitKat). Inoltre sarà possibile condividere la propria posizione con gli amici ed inviare e ricevere GIF animate

    

  • gli utenti potranno pianificare gli Hangout On Air (ossia  in diretta streaming), e  promuoverli tramite una pagina di visualizzazione dedicata. Una volta in onda, la gestione della regia consentirà di moderare la conversazione tramite la gestione dei partecipanti e la disattivazione remota del microfono e/o della videocamera dell’utente
  •  novità anche riguardo l’esperienza di videochiamata, ora notevolmente migliorata. La modalità schermo intero è disponibile sia da dispositivi mobili sia da desktop, con correzione e ottimizzazione automatica dell’illuminazione della webcam.

Questi aggiornamenti sono parte di un percorso iniziato da Google e che vedrà sempre più i servizi al centro del processo che porterà alla convergenza mobile.

Il social network di Mountain View, da molti considerato poco interessante perchè poco frequentato, sta invece pian piano raccogliendo il testimone di moltissimi progetti sperimentati da Google in passato ed ora non più esistenti o meglio, non più esistenti con il loro vecchio nome. Ricordate Google Buzz,  Google Talk o Picasa?  Teoricamente quei progetti son defunti ma i loro servizi sono vivi e vegeti e hanno trovato la loro naturale evoluzione in Google+.

Con enorme piacere ho iniziato ad utilizzare questo social network dopo un anno da utente passivo ed ora posso affermare che insieme a Twitter è diventato una delle mie principali fonti di informazione. Se da un lato Twitter è il luogo dei trend, della controinformazione e del marketing customer oriented, Google Plus è diventato un luogo di formazione e informazione, SEO, di costruzione di web reputation e di confronto sociale su numerosissimi temi (sono certo che le community di Google+ prenderanno molto presto il posto dei Google Groups). Siete ancora convinti che Google+ vada ignorato?

VIA

Foto del profilo di Francesco Montanari
Mi presento utilizzando poche parole: 33enne, e-Learning Specialist, Android enthusiast, chitarrista autodidatta e indignato. Sono da sempre appassionato di progresso tecnologico soprattutto riguardo l'approccio open al mondo dello sviluppo software e le tecnologie per l'apprendimento. Blog: OfficinaWazo.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>