Whatsapp risponde a tutti: cinque segreti da conoscere

Scritto da:     Tags:  , , , , , ,     Data di inserimento:  25 ottobre, 2013  |  Nessun commento
25 ottobre, 2013
whatsapp_aggiornamento

Visite: 7096

Dite che Whatsapp ha accusato i 10 milioni di download della nuovissima BlackBerry Messenger in sole 24 ore dal lancio? Chissà. A sentire il CEO Jan Koum, si direbbe proprio di no, visto che attualmente Whatsapp conta la vertiginosa cifra di 350 milioni d’utenti al mese.

Ad agosto 2013, Whatsapp era arrivata a 300 milioni di utenti al mese, e dopo soli 2 mesi, quasi 3, lo stesso servizio è riuscito ad aggiungere ben 50 milioni d’utenti, nonostante il grande successo dei rivali come Line, WeChat e molti altri.

Non sembra che sortisca gli effetti destabilizzanti sperati (per i competitor, si intende), neppure il pagamento obbligatorio dopo un anno di prova gratuita: di fronte a smartphone che costano di media 500 euro, cosa volete che rappresentino 0.89 centesimi all’anno di canone per utilizzare Whatsapp?

1. Come cambiare il numero associato all’account: aggiornamento ufficiale

Torniamo quindi a quello che gli utenti di Whatsapp cercano: novità, funzionalità, consigli per l’utilizzo. L’ultimissima, in ordine di tempo, riguarda gli smartphone che montano un sistema operativo Android e prevede la possibilità di modificare il numero associato all’account.

La versione beta è infatti arrivata anche sul Google Play: l‘update alla versione 2.11.105 permette finalmente di modificare il numero associato all’account. Whatsapp si aggiorna per tutti e introduce una funzione che permette di legare l’account ad un diverso numero di telefono e conservare gruppi, conversazioni e impostazioni in maniera automatica. La feature è utile, per esempio, nel caso in cui si voglia continuare ad utilizzare Whatsapp dopo aver cambiato la SIM, senza necessità di dover disinstallare e reinstallare l’applicazione.

Per cambiare il numero associato al proprio account di Whatsapp è sufficiente cliccare su Impostazioni e poi su Account. Da lì si accede al menu Cambia numero, da dove una serie di schermate guideranno attraverso il processo di migrazione. Non è possibile sapere, invece, se nell’ultima versione di Whatsapp ci siano ulteriori migliorie, dato che non viene quasi mai pubblicato un changelog  dettagliato.

2. Come salvare le conversazioni su Whatsapp

Su Whatsapp è possibile impostare un vero e proprio backup automatico: prendendo come esempio Android (chi vi scrive ha sempre il suo caro e vecchio Samsung Galaxy S2…), dalla finestra principale bisogna premere il tasto Menu, selezionare Impostazioni, e successivamente Impostazioni di chat. Infine, cliccare su Backup della cronologia chat. In ogni caso, è bene sapere che Whatsapp, di default, realizza automatici backup delle conversazioni.

3. Come creare accessi diretti alla home dello smartphone

Ormai ce l’hanno in tanti, ma magari non tutti: mettere Whatsapp nella schermata principale del proprio smartphone, per essere subito pronti all’uso, è cosa buona e giusta. Una possibilità è quella di creare un accesso diretto ad alcuni contatti. Dalla finestra di chat, è sufficiente premere il tasto Menu, quindi selezionare la voce Altro e cliccare su su Aggiungi shortcut. Questa opzione non è presente in Whatsapp per iPhone.

4. Cambiare il messaggio di stato

Il messaggio di stato di Whatsapp è una sorta di biglietto di presentazione ma può darsi che, dopo un po’ di tempo, lo si voglia giustamente cambiare. Volendo, invece del testo si può anche inserire inserire solo emoticon. Aggiornare lo status è semplice: dalla finestra principale di Whatsapp bisogna premere il tasto Menu, cliccare sulla voce Stato e scrivere qualsiasi cosa si voglia.

5. Inviare via mail il testo delle chat

Whatsapp permette di inoltrare il testo della chat per email. Dalla finestra di chat, premere il tasto Menu, selezionare  la voce Altro e cliccare su Invia chat per email. Attenzione: non confondete l’interfaccia mail con l’inoltro del testo via mail. Al momento, infatti, non esistono modi per interfacciare Whatsapp a un account email, cioè ricevere messaggi Whatsapp nella casella email, scrivendo vere e proprie email ai propri contatti (un po’ come si fa coi servizi di mail da remoto).

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: