Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing / Prodotti e aziende

iPad Air e iPad Mini: la guerra dei tablet si arricchisce

iPad Air e iPad Mini: la guerra dei tablet si arricchisce
3 minuti di lettura

Non svegliate il can che dorme, potrete pentirvene: il senso delle plurime presentazioni Apple, tra le quali ovviamente spicca il nuovissimo iPad Air, potrebbe anche essere una risposta alle recenti novità di Nokia (il Lumia 1520) e di Google (il Nexus 5 ), entrambi rivali diretti della tavoletta cupertiniana.

I tablet, dunque, godono di ottima salute (anche più degli smartphone, in prospettiva) e l’iPad Air peraltro si aggiunge anche ai recenti annunci di Amazon e Microsoft, rispettivamente con i loro Kindle Fire HDX e Surface 2.0.

Una battaglia globale, a colpi di tavolette digitali che, nel giorno dell’uscita del primo iPad (era il 27 gennaio 2010…), nessuno avrebbe potuto pronosticare se è vero che la stragrande maggioranza degli esperti nutrivano più di un dubbio sull’effettiva validità di un dispositivo troppo piccolo per essere usato come un classico computer e troppo grande e scomodo per essere trasportato come un cellulare.

Le novita’ Apple

Oltre ai nuovi MacBook e al software OS X Mavericks, Apple ha tolto i veli a San Francisco all’iPad Air, più sottile (è spesso solo 7,5 mm), più leggero e più potente, e il nuovo iPad Mini, che avrà uno schermo Retina in alta definizione. L’iPad Air costerà dai 499 dollari in su, mentre l’iPad Mini partirà da 399 dollari.

Perché scegliere un iPad e non un Nexus o un Nokia Lumia 1520? Vi rimanderemo ad altre considerazioni, ma sappiate che questi nuovi iPad, oltre ad essere più sottili, leggeri (20% in meno) e potenti (quasi otto volte in più grazie al processore A7 da 64 bit) propongono prestazioni grafiche, connettività e tutto il resto a livelli mai raggiunti prima da nessun tablet. Almeno a sentire Tim Cook.

Coi nuovi iPad, quindi, Apple punta a rimanere tra i leader dei tablet: non si spiegherebbe altrimenti il fatto che gli iPad vengono usati 4 volte di più rispetto agli altri prodotti. Sotto, peraltro, c’è anche l’aggressività di tutti i competitor: i dati ufficiali dell’ultimo quadrimestre dicono infatti che Apple è scivolata al 32,5% di marketshare, contro il 60,3% che aveva 12 mesi prima. Mica poco.

Confonto iPad Mini – Nexus 7 e costi

Più che all’iPad Air che ancora dovrà prendere un preciso collocamento sul mercato, l’attenzione a livello di ‘combattimento corpo a corpo’ è puntata sull’iPad mini 2 in confronto al Nexus 7 e al G Pad 8.3. In realtà, a 7,5 millimetri, è il terzo più sottile slate sul mercato, dietro solo il primo iPad mini e l’ Xperia Tablet Z .

Per quanto riguarda la potenza, l’ iPad mini 2  Retina è gestito dal primo processore mobile a 64 bit, l’ Apple A7 . Inoltre ha un display da 7.9 stupefacente, infatti  possiede la stessa risoluzione del più grande iPad, 2048×1356 pixel pari a densità di pixel 326ppi, un record di  prodezza su un dispositivo che è praticamente tutto schermo. Naturalmente tutto ciò ha un costo, infatti l’Apple iPad Mini 2 parte da 389 euro.

L‘iPad Air base WiFi 16 GB costa 479 euro, con LTE a 599. L‘iPad Mini base viene 389 euro, con LTE a 509. Le cover e smart case costano 39 e 79 euro (69 il modello per il mini).

Riepilogo prezzi del nuovo iPad Air

– iPad Air 16 GB WiFi: 479 euro
– iPad Air 32 GB WiFi: 569 euro
– iPad Air 64 GB WiFi: 659 euro
– iPad Air 128 GB WiFi: 749 euro
– iPad Air 16 GB WiFi + Cellular: 599 euro
– iPad Air 32 GB WiFi + Cellular: 689 euro
– iPad Air 64GB WiFi + Cellular: 779 euro
– iPad Air 128 GB WiFi + Cellular: 869 euro

 

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register