Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Competenze Digitali / in evidenza / Marketing

Olimpiadi Italiane di Informatica 2013, ecco da Nord a Sud i migliori talenti del digitale

Olimpiadi Italiane di Informatica 2013, ecco da Nord a Sud i migliori talenti del digitale
1 minuti di lettura

Si sono sfidati in ottantasette: giovanissimi e determinati a vincere, hanno invaso dal 12 al 14 settembre l’Università di Salerno per sfidarsi nelle Olimpiadi Italiane di Informatica, la competizione promossa dal MIUR e da AICA (Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico) che ha messo a confronto i migliori studenti delle scuole superiori di tutta Italia per risolvere complessi problemi attraverso l’utilizzo di algoritmi e programmazione. Ed ecco i vincitori, pronti ora a sfidarsi per un posto alle Olimpiadi Internazionali di Informatica 2014 che si terranno a Taipei.

La classifica assoluta ha visto al primo posto lo studente brindisino Francesco Milizia, dell’ITIS Majorana di Brindisi. Dopo di lui si sono classificati nell’ordine il diciassettenne Gabriele Bani dell’ITIS Leonardo da Vinci di Carpi; Daniele Cominu dal Liceo Scientifico Torricelli di Roma; Dario Asprone dal Liceo Scientifico Caccioppoli di Napoli e Francesco Milano del Liceo Scientifico Majorana di Isernia.

La competizione prevede l’assegnazione di medaglie d’oro, argento e bronzo secondo la fascia di punteggio, ed in tutto sono stati 36 gli studenti andati a medaglia. Fra i migliori classificati sono stati scelti 22 ragazzi che fanno parte ora del gruppo di “Probabili Olimpici” da cui, dopo un percorso fatto di altro studio e allenamento a cura di un team di Allenatori e Tutor dedicato, emergeranno fra alcuni mesi i componenti della squadra che difenderà i colori italiani alle Olimpiadi Internazionali di Informatica, che si terranno a luglio 2014 a Taipei (Taiwan).

Le Olimpiadi Italiane di Informatica sono un trampolino verso esperienze e opportunità importanti: oltre alla partecipazione alla competizione internazionale, i primi cinque classificati hanno accesso alle borse di studio messe a disposizione dalla Banca di Italia, che permettono loro di vivere uno stage formativo presso aziende di rilievo internazionale.

Tutto il percorso verso le Olimpiadi ha un grande valore, perché nelle varie fasi di selezione permette a tantissimi ragazzi di sperimentare un’informatica “diversa” da quella che vivono tutti i giorni utilizzando il computer o lo smartphone, spesso in modo poco consapevole: basti pensare che la corrente edizione ha coinvolto in partenza, nelle fasi di selezione scolastica, quasi 10.000 studenti da 395 istituti superiori.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register