Apps & Mobile / E-commerce / in evidenza / Marketing

Beni di lusso, il 74% va su Internet prima dell’acquisto: lo dice una ricerca Google-Ipsos

Beni di lusso, il 74% va su Internet prima dell’acquisto: lo dice una ricerca Google-Ipsos
2 minuti di lettura

Gli acquisti, anche quando avvengono “tradizionalmente” in negozio, sono legati a doppio filo con i motori di ricerca e con i risultati che Google, Bing, Yahoo & co danno. Lo abbiamo letto nella ricerca Duepuntozero Research l’altro giorno e ora lo conferma un‘indagine condotta da Google in collaborazione con Ipsos, in particolare sull’acquisto dei beni di lusso in Italia.
Sarà forse perché chi può permettersi una borsa di Gucci o un Riva possiede più di tre dispositivi digitali, tra PC, smartphone e tablet? Possibile, se non altro perché statisticamente ha più probabilità di essere connesso.

Calcoli probabilistici a parte, dalla ricerca risulta che il 98% degli amanti del lusso naviga tutti i giorni su Internet da tre dispositivi diversi, che il 74% utilizza almeno una fonte di informazione online prima di arrivare alla decisione di acquisto, e che il 65% usa i motori di ricerca. Questo fenomeno ha un nome ben preciso, si chiama Zero Moment of Truth (o Zmot), e consiste nel consultare l’oracolo 2.0 prima di decidere se metterlo nel carrello oppure no l’ultimo iPhone 5S nella nuova colorazione oro.

La ricerca, che ha coinvolto nove paesi (Cina, Russia, Brasile, Stati Uniti, Germania, Inghilterra, Francia, Italia e Giappone), non poteva che coinvolgere anche l’Italia, che per quanto riguarda la produzione  – non certo il consumo 🙁 – di beni di lusso non è seconda a nessuno. In ciascun paese sono state intervistate 400 persone tra i 25 e i 65 anni, con un reddito familiare superiore ai 100mila dollari, che hanno comprato almeno due prodotti di lusso negli ultimi due anni, di cui l’ultimo con un valore medio di 2.500 dollari.

Dai numeri è emerso che l’acquirente di beni di lusso è un uomo o una donna di età compresa tra i 30 e i 50 anni, finanziariamente  autonomi e con una forte propensione al digitale. Il 98% di chi acquista prodotti di lusso in Italia usa Internet tutti i giorni, il 75% possiede uno smartphone, il 61% un tablet e quasi tutti hanno un computer portatile, un PC o netbook. In pratica chi ama il lusso possiede 3,4 dispositivi digitali, rispetto alla media nazionale che si attesta sui 2 device per persona.

Abbigliamento e accessori (18,4 acquisti medi negli ultimi due anni), orologi e gioielli (6,3 acquisti medi negli ultimi due anni) anche se, in media, spendono quattro volte tanto per orologi e gioielli (3.937 euro) rispetto ad abbigliamento e accessori (905 euro): sono tra i beni di lusso più cercati. I dispositivi più utilizzati per cercare informazioni online sono i PC (64%) seguiti dai tablet (35%) e dagli smartphone (34%).
Anche se Internet viene utilizzato principalmente per raccogliere informazioni prima dell’acquisto, il 7% degli italiani compra beni di lusso interamente online, un dato ancora contenuto eppure ben superiore rispetto ad altre categorie merceologiche come ad esempio il largo consumo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>