Instagram, non smettere mai di stupirci: 150 milioni di utenti raggiunti!

Scritto da:     Tags:  , , ,     Data di inserimento:  11 settembre, 2013  |  Nessun commento
11 settembre, 2013
instagram-etiquette

Visite: 1104

Si era pensato a febbraio che la cifra di utenti raggiunti da Instagram fosse un buon risultato: 100 milioni di utenti, mica male no? All’acquisizione da parte di Facebook, il social della fotografia ne contava circa 22 milioni: in 6 mesi, circa 80 milioni di utenti erano migrati verso il mondo della fotografia “share and like” a portata di smartphone. Ma non è mica finita lì.

A giugno, mese nel quale il social di Kevin Systrom ha aggiornato le proprie caratteristiche con l’inserimento dei video, gli utenti erano aumentati già di un bel po’, arrivando ad una cifra simile ai 130 milioni, ed ora, a circa un anno di distanza dalla comprovata liaison Facebook-Instagram, gli utenti sono arrivati a 150 milioni al mese. Dietro l’angolo, Instagram incontra Twitter, con i suoi 200 milioni di utenti, ma la cui app di filtri fotografici resta ad una cifra che si aggira attorno ai 40 milioni di utenti. Dovrà correre parecchio per raggiungere il capofila.

Instagram è un bel social network: ha delle buone funzionalità, filtri che fanno divertire gli utenti, sia quelli che riescono a realizzare  foto di un certo livello grazie alle fotocamere degli smartphone ma anche quelli meno preparati tecnicamente; facilità di condivisione, che permette la creazione di due veri e propri universi: quello più privato, legato agli amici presenti solo su Instagram e quello più prettamente social e mass, attraverso la pubblicazione delle foto anche su Facebook. Stiamo sempre parlando di 150 milioni di utenti vs i 1.5 miliardi di Facebook!

Ma il merito di questo social, che di strada ne sta facendo, che che ne dicano i fotografi esperti che parlano di morte della fotografia, è lo stare al passo con i tempi e il rinnovamento del proprio linguaggio. Allo stato attuale delle cose, e soprattutto del mercato, dovrebbero farlo tutti no?

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: