Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / Competenze Digitali / E-democracy / Egovnews / in evidenza / Innovazione / Marketing / Open Data / Open Source / Opengovernment / Politica / Smart City / Start Up / Strategia / Turismo 2.0

Smart, open, digital: il Premio Egov 2013 contiene il meglio della PA italiana. Iscriviti al convegno di Riccione (19 settembre)!!

Smart, open, digital: il Premio Egov 2013 contiene il meglio della PA italiana. Iscriviti al convegno di Riccione (19 settembre)!!
9 minuti di lettura

Smart city e smart territory, efficienza interna, cultura digitale, open data e partecipazione, sostegno a imprese e startup, qualificazione dei servizi di Polizia Locale: : il Premio Egov  (arrivato alla nona edizione) si avvicina e su Pionero continuiamo a proporre alcuni dei 107 progetti iscritti all’edizione 2013.

ISCRIVITI AL CONVEGNO DI CERIMONIA DEL PREMIO EGOV (RICCIONE, GIOVEDI’ 19 SETTEMBRE)

La Giuria specializzata sta valutando tutte le proposte delle PA italiane, e all’inizio della prossima settimana sapremo chi saranno i finalisti del Premio Egov 2013:  al loro interno, ovviamente, ci saranno i vincitori, che verranno svelati solamente al Convegno di Cerimonia del Premio Egov 2013, di scena a Riccione all’interno de Le Giornate della Polizia Locale (Palazzo del Turismo, via Virgilio 17) il prossimo giovedì 19 settembre.

A proposito del Convegno, è importante ricordare a tutte le amministrazioni che l’iscrizione va fatta a parte, nell’apposito form dedicato (qui il link): ogni singola persona deve iscriversi, e per ogni amministrazione si possono iscrivere “n” partecipanti.

ISCRIVITI AL CONVEGNO DI CERIMONIA DEL PREMIO EGOV (RICCIONE, GIOVEDI’ 19 SETTEMBRE)

COVEGNO DI PREMIAZIONE: IL PROGRAMMA

ore 9.30 – Registrazione partecipanti
ore 10.00 – Inizio lavori
Modera e Introduce
Gianluigi Cogo, Direttore Scientifico Pionero (@webeconoscenza)
 
L’innovazione trainata dalle persone: Keynote di Agostino Ragosa, Direttore Agenzia Digitale per l’Italia
 
Comunità intelligenti e innovazione sociale: Keynote di Luca De Biase, Consulente del Governo sull’ Agenda Digitale per l’Italia

Premiazione Sezione “Smart Cities e Smart Territories”

Premiazione Sezione “Sostegno a imprese e start up”
 
Presentazione di “Smart Eyes”: l’innovativo Sistema per il Controllo e la Gestione delle aree urbane 
Soluzione integrata di sicurezza e tracciamento targhe by Gruppo CEIT Spa & Milestone Systems 
Keynote di Sandro Bordato, CEO Gruppo CEIT Spa [da confermare]
Case Study di Luigi Altamura, Comandante Polizia Municipale Comune di Verona [da confermare]
Link progetto: http://www.b-intouch.it/portfolio-items/smart-eyes/

Premiazione sezione “Qualificazione dei Servizi di polizia locale”
Premiazione Sezione  “Efficienza interna”

TAVOLA ROTONDA – Innovazione e nuovi modelli per l’erogazione dei servizi
Matteo Lepore
, Assessore Innovazione Comune di Bologna
Giovanni Gentili, Responsabile Agenda Digitale della Regione Umbria
Roberto Moriondo, Direttore Innovazione e Ricerca Regione Piemonte, Comitato di Indirizzo AGID
Dimitri Tartari, Assessore Innovazione Comune di Persiceto
Luigi Altamura, Comandante Polizia Municipale Comune di Verona

Premiazione Sezione “Open Data e partecipazione”

Premiazione Sezione “Cultura Digitale”
ore 13.30 – Dibattito e conclusione dei lavori

hashtag ufficiale #premioegov2013

PREMIO EGOV 2013, A CACCIA DI INNOVAZIONE VERA

I progetti iscritti all’evento di riferimento della Pubblica Amministrazione Digitale (> il programma), che si terrà il prossimo 19 settembre all’interno de “Le Giornate della Polizia Locale“, durante il convegno dedicato (iscriviti subito!) sono tutti elencati qui di seguito, e come fatto sino ad oggi, di volta in volta daremo ampio spazio ad alcuni di loro. Per tutti i vincitori, il premio consiste in una targa speciale più buono spesa da 300 euro in prodotti editoriali Maggioli.

ISCRIVITI AL CONVEGNO DI CERIMONIA DEL PREMIO EGOV (RICCIONE, GIOVEDI’ 19 SETTEMBRE)

Tra smart city, agenda digitale e startup, i temi cardini della cerimonia di premiazione del Premio E Gov, daremo spazio alle migliori idee della nostra PA, fermo restano che tutti i progetti iscritti saranno pubblicati su Pionero e ricordando l’interessante novità della IX edizione, cioè una categoria appositamente dedicata alla Polizia Locale.

Ecco la lista completa dei 107 progetti iscritti (ogni ente ne poteva presentare più di uno), in rigoroso ordine sparso: Comune di Portici, Asl Torino2, Ospedali di Ancona, Ministero dello Sviluppo Economico con due progetti, Asp Catanzaro, Dipartimento Tutela della Salute Politiche Sanitarie, Regione Emilia Romagna (@RegioneER), MIUR, Regione Molise, Comune di Pordenone (@comunepordenone), Comune di Gualdo Tadino (@ComuneGualdoTad), Comune di Collegno, Sir Umbria, Comune di Dianomarina con tre progetti, Comune di Brusnengo, Provincia di Prato, Comune di Venezia (@comunevenezia), CCIAA Treviso – Treviso Tecnologia, Ministero degli Affari Esteri con 10 progetti, Consorzio Arsenàl.ITcon due progetti (@Consorz_Arsenal), Comune di Torino, Comune di Bologna con 3 progetti (@Twiperbole), Istituti Fisioterapici Ospitalieri con due progetti, Presidenza Regione Molise con tre progetti, Regione Emilia Romagna con due progetti (#RegioneER), Comune di Rivoli, Comune di Brescia (@ComuneBrescia), Arpa Veneto, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica (@FunzPub), Camera di commercio I.A.A. di Trapani, Città di Pompei, Comunità Montana Piemonte, Ambasciata d’Italia a Washington DC (USA), Miur – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Comune di Cortona (@comunedicortona), INPS – Istituto Nazionale Previdenza Sociale (@INPS_it) con 2 progetti, Comune di Argenta, Comune di Parma con due progetti, FormezPA (@FormezPA), Regione Piemonte con due progetti (@regionepiemonte), Comune di Matera (@comunedimatera), Comune di Cagliari con due progetti (@Comune_Cagliari), Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Comune di Milano (@comuneMI), Comune di Schio con due progetti, E.O. Ospedali Galliera, Comune di Guidonia Montecelio, Regione Calabria, Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica Villa Umbra, Polizia Locale Ciampino, Asl Cuneo 1, Comune di Cagliari, Comune di Cinisello Balsamo, ARCA – Agenzia Regionale Centrale Acquisti, Camera di Commercio di Lecce, Comune di Orbetello (@ComuneOrbetello), Comune di Spinea (@Comune_Spinea), Asl Napoli 2 Nord, Comune di Quarrata (@comunequarrata), Comune di Legnano, Comune di Rimini (@comunerimini), Comune di Lissone, Provincia di Ancona ed Ente Parco di Portofino, Comune di Settimo Torinese (@Settimo Torinese), Unione dei Comuni Nord Est Torino e Comune di Genova con 2 progetti (@Comunedi Genova), Regione Toscana con 5 progetti, USR Lombardia, Comune di Grosseto (@ComuneGrosseto), Azienda USL 5 Pisa, Provincia di Caserta (@ProvinciaCE) con 4 progetti, Comune di Casapusterlengo (@CasalePusterla).

ISCRIVITI AL CONVEGNO DI CERIMONIA DEL PREMIO EGOV (RICCIONE, GIOVEDI’ 19 SETTEMBRE)

Il voto elettronico all’estero: VELE

Uno dei dieci progetti presentati dal Ministero degli Esteri è “VELE – Voto ELettronico all’Estero“, iscritto alla sezione 4 – Open Data e partecipazione: tramite la nuova soluzione i cittadini italiani residenti all’estero possano votare elettronicamente (e-vote) e anche attraverso internet (i-vote). Ne conseguono due modalità di voto: 1. voto “in ambiente controllato”: in una rappresentanza diplomatico-consolare. In questo caso l’autenticazione, che è la fase critica, avviene de visu a cura del personale consolare e per mezzo di documento di identità (come per le elezioni politiche in Italia). L’ elettore esprime il voto su un dispositivo, computer o totem (anche eventualmente dotato di touch screen e con accessibilità adattata) abilitato da personale del MAE;
2. voto “in ambiente non controllato”: da un qualsiasi posto collegato alla rete internet. L’elettore potrà collegarsi tramite browser a un sito web e votare inserendo le proprie credenziali. Per sicurezza le credenziali sono divise in due parti: a. una ritirata a mano presso un ufficio consolare, dopo che l’elettore è stato identificato e ha fornito un indirizzo e-mail personale; b. l’altra trasmessa telematicamente attraverso il doppio check della e-mail personale e dell’accesso alla propria area riservata nella piattaforma dei servizi consolari online (SeCoLi).

Il sistema trasmette quindi in tempo reale via RIPA o HTTPS il voto nel datacenter del Ministero, presso la Farnesina, e lo registra nell’urna centrale securizzata. Lo scrutinio avviene con modalità “pull” a cura del locale Comitato elettorale, munito di credenziali securizzate. Le caratteristiche del sistema sono le seguenti:
affidabilità: il sistema prevede ridondanza dei dati, backup e tolleranza ai guasti;
scalabilità: possibilità di aumentare o diminuire la capacità di calcolo senza necessità di riprogettazione;
sicurezza: i dati sono protetti da intrusioni non autorizzate e da manipolazioni;
sostenibilità: il cloud permette un notevole risparmio economico grazie alla riduzione dei consumi di energia elettrica, rispettando l’ambiente;
manutenibilità: i sistemi sono facilmente ripristinabili qualora sia necessario realizzare un intervento di manutenzione.

L’eVoting rappresenta il massimo grado di partecipazione “telematica” della cittadinanza al processo decisionale e, come tale, non è scevro da problemi e incertezze. Progressivamente, tuttavia, le esperienze di voto elettronico vanno aumentando di numero, nonché nella distribuzione geografica. Il progetto VELE è senz’altro uno dei più ambiziosi in tal senso. I cittadini italiani residenti all’estero saranno infatti più incentivati a partecipare al voto, non avendo più la necessità di recarsi fisicamente presso l’ufficio consolare per poter esprimere la propria preferenza.

iPortofino: un Parco molto smart

Iscritto alla sezione 1 – Smart City e Smart Territories, l’applicazione “iPortofino” dell’Ente Parco di Portofino, realizzata per iPhone e iPad, mette a disposizione diverse tipologie di escursioni e mostra i vari sentieri percorribili, indicandone i tempi di percorrenza, la difficoltà e visualizzando cartine geografiche dedicate.
Una ricca galleria di foto e schede dettagliate illustrano fauna e flora specifica del Parco. Inoltre tramite una serie di QR Code disseminati sui cartelli segnaletici posti sui sentieri del promontorio, gli utenti possono accedere direttamente alle schede descrittive semplicemente utilizzando la fotocamera del proprio dispositivo. L’utente potrà progettare da casa la visita e le escursioni nel Parco di Portofino e, una volta arrivati sul territorio, rileggere le informazioni necessarie a rendere il soggiorno indimenticabile.

Principali funzionalità:
• I sentieri: per trovare tutte le informazioni necessarie sui sentieri principali del Parco, una cartina con il tracciato da percorrere ben evidenziato e una Photo Gallery dedicata.
Biodiversità: puzzle per conoscere piante ed animali che meglio rappresentano il Parco di Portofino. Ogni specie ha una scheda descrittiva, una Photo Gallery ed un collegamento al sentiero dove più facilmente potrete avvistare quel particolare organismo.
Punti di Interesse: per scoprire i borghi grazie alle numerose informazioni storiche, architettoniche e turistiche sui paesi, monumenti e punti di interesse del Parco.

Porte aperte sul web: l’open data dell’USR Lombardia

Porte aperte sul web” è il nuovo progetto dell’USR Lombardia, iscritto alla sezione 5 – Cultura Digitale, che propone a tutte le scuole italiane modelli di sito scolastico conformi alle norme di accessibilità, trasparenza, dematerializzazione e buona comunicazione.

Attraverso il progetto “Un CMS open source per le scuole” ha realizzato modelli di siti in Drupal, e107, Joomla!, Plone e WordPress. I modelli sono rilasciati come licenza GPL, mentre tutte le guide e i materiali sono rilasciati con licenza Creative Commons By, Share alike, per consentirne la loro più ampia diffusione, personalizzazione e riutilizzo.
Per ognuno dei modelli è rilasciato il modulo Albo pretorio, conforme al vademecum del 2011, mentre per Drupal e WordPress sono in stato avanzato il sistema di presa visione online di tutte le circolari prodotte dalle scuole e moduli e plugin per la gestione automatizzata delle operazioni necessarie all’implementazione della sezione Amministrazione trasparente (d.lgs. 33/2013).

Il tutto è realizzato attraverso un’opera capillare di sviluppo della cultura digitale della comunicazione trasparente, accessibile e partecipata. Gli strumenti utilizzati sono la mailing list, i social network (Facebook con il gruppo Siti scolastici, Twitter e l’ambiente social BuddyPress, i siti coi modelli da scaricare, le guide e i videotutorial (canale Youtube).

La vera forza della nostra comunità, con partecipazioni da tutte le regioni italiane, è però rappresentata dai docenti, genitori, personale amministrativo, dsga e dirigenti che la compongono, uniti nella condivisione libera e gratuita di tutte le risorse umane, professionali e materiali. Perché “insieme è meglio, insieme è più facile”.

ISCRIVITI AL CONVEGNO DI CERIMONIA DEL PREMIO EGOV (RICCIONE, GIOVEDI’ 19 SETTEMBRE)

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register