Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / Competenze Digitali / E-democracy / Egovnews / Eventi / in evidenza / Innovazione / Marketing / Opengovernment / Politica / Smart City / Social Media / Start Up / Strategia

Premio Egov 2013, febbre a 90: ancora un giorno per iscriversi. Domani, venerdì 30 agosto, scade il bando!

Premio Egov 2013, febbre a 90: ancora un giorno per iscriversi. Domani, venerdì 30 agosto, scade il bando!
8 minuti di lettura

Non vi siete ancora iscritti? Beh, allora sarà il caso di sbrigarsi, visto che domani è l’ultimo giorno utile per presentare la propria candidatura al Premio Egov 2013, in programma a Riccione giovedì 19 settembre in occasione de Le Giornate della Polizia Locale (Palazzo del Turismo, via Virgilio 17).

Al momento siamo a quota 90 progetti iscritti, con tendenza all’aumento e la soglia dei 100 progetti ormai a portata di click: ribadiamo che la scadenza del bando, improrogabile, è fissata per domani venerdì 30 agosto per cui le PA “ritardatarie” hanno ancora poco più di 24 ore per iscrivere uno o più progetti mentre l’iscrizione al Convegno di Premiazione resterà aperta fino a poche ore dall’evento.

Da sabato, quindi, la Giuria procederà alla valutazione dei progetti determinando una lista di FINALISTI che indicheremo sul sito: da questa lista, ovviamente,usciranno i vincitori di ogni categoria che saranno resi noti SOLTANTO in occasione del Convegno di Premiazione.

A proposito del Convegno, è importante ricordare a tutte le amministrazioni iscritte che l’iscrizione va fatta a parte, nell’apposito form dedicato (qui il link): ogni singola persona deve iscriversi, e per ogni amministrazione si possono iscrivere “n” partecipanti.

COVEGNO DI PREMIAZIONE: PROGRAMMA PROVVISORIO

ore 9.30 – Registrazione partecipanti

 ore 10.00 – Inizio lavori

Modera e Introduce
Gianluigi Cogo, Direttore Scientifico Pionero (@webeconoscenza)

L’innovazione trainata dalle persone: Keynote di Agostino Ragosa Direttore Agenzia Digitale per l’Italia 

Comunità intelligenti e innovazione sociale: Keynote di Luca De Biase, Consulente del Governo sull’ Agenda Digitale per l’Italia [da confermare]
Premiazione Sezione “Smart Cities e Smart Territories”
Premiazione Sezione “Sostegno a imprese e start up”

Presentazione di un progetto sui Sistemi per il controllo e la gestione delle aree urbane

Premiazione sezione “Qualificazione dei Servizi di polizia locale”

Premiazione Sezione  “Efficienza interna”

TAVOLA ROTONDA
 – Innovazione e nuovi modelli per l’erogazione dei servizi
Matteo Lepore, Assessore Innovazione Comune di Bologna

Giovanni Gentili, Responsabile Agenda Digitale della Regione Umbria

Roberto Moriondo, Direttore Innovazione e Ricerca Regione Piemonte, Comitato di Indirizzo AGID

Dimitri Tartari, Assessore Innovazione Comune di Persiceto


Premiazione Sezione “Open Data e partecipazione”

Premiazione Sezione “Cultura Digitale”

ore 13.30 – Dibattito e conclusione dei lavori

hashtag ufficiale #premioegov2013

PREMIO EGOV 2013, A CACCIA DI INNOVAZIONE VERA

I progetti iscritti all’evento di riferimento della Pubblica Amministrazione Digitale (> il programma), che si terrà il prossimo 19 settembre all’interno de “Le Giornate della Polizia Locale“, durante il convegno dedicato (iscriviti subito al convegno!) sono tutti elencati qui di seguito, e di volta in volta daremo ampio spazio ad alcuni di loro.

Per tutti i vincitori, il premio consiste in una targa speciale più buono spesa da 300 euro in prodotti editoriali Maggioli: affrettatevi, quindi, ad iscrivere il vostro progetto al Premio Egov. Non vorrete mica stare a guardare? Il bando scade, in maniera improrogabile, venerdì 30 agosto 2013.

ISCRIVITI ADESSO AL PREMIO E GOV 2013!!

Tra smart city, agenda digitale e startup, i temi cardini della cerimonia di premiazione del Premio E Gov, daremo spazio alle migliori idee della nostra PA, fermo restano che tutti i progetti iscritti saranno pubblicati su Pionero e ricordando l’interessante novità della IX edizione, cioè una categoria appositamente dedicata alla Polizia Locale.

Al momento, i progetti iscritti (ogni ente ne può presentare più di uno), in rigoroso ordine sparso, sono 90: Comune di Portici, Asl Torino2, Ospedali di Ancona, Ministero dello Sviluppo Economico con due progetti, Asp Catanzaro, Dipartimento Tutela della Salute Politiche Sanitarie, Regione Emilia Romagna (@RegioneER), MIUR, Regione Molise, Comune di Pordenone (@comunepordenone), Comune di Gualdo Tadino (@ComuneGualdoTad), Comune di Collegno, Sir Umbria, Comune di Dianomarina con tre progetti, Comune di Brusnengo, Provincia di Prato, Comune di Venezia (@comunevenezia), CCIAA Treviso – Treviso Tecnologia, Ministero degli Affari Esteri con 7 progetti, Consorzio Arsenàl.ITcon due progetti (@Consorz_Arsenal), Comune di Torino, Comune di Bologna con 3 progetti (@Twiperbole), Istituti Fisioterapici Ospitalieri con due progetti, Presidenza Regione Molise con tre progetti, Regione Emilia Romagna con due progetti (#RegioneER), Comune di Rivoli, Comune di Brescia (@ComuneBrescia), Arpa Veneto, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica (@FunzPub), Camera di commercio I.A.A. di Trapani, Città di Pompei, Comunità Montana Piemonte, Ambasciata d’Italia a Washington DC (USA), Miur – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Comune di Cortona (@comunedicortona), INPS – Istituto Nazionale Previdenza Sociale (@INPS_it), Comune di Argenta, Comune di Parma con due progetti, FormezPA (@FormezPA), Regione Piemonte con due progetti (@regionepiemonte), Comune di Matera (@comunedimatera), Comune di Cagliari con due progetti (@Comune_Cagliari), Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Comune di Milano (@comuneMI), Comune di Schio con due progetti, E.O. Ospedali Galliera, Comune di Guidonia Montecelio, Regione Calabria, Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica Villa Umbra, Polizia Locale Ciampino, Asl Cuneo 1, Comune di Cagliari, Comune di Cinisello Balsamo, ARCA – Agenzia Regionale Centrale Acquisti, Camera di Commercio di Lecce, Comune di Orbetello (@ComuneOrbetello), Comune di Spinea (@Comune_Spinea), Asl Napoli 2 Nord, Comune di Quarrata (@comunequarrata), Comune di Legnano, Comune di Rimini (@comunerimini), Comune di Lissone, Provincia di Ancona ed Ente Parco di Portofino, Comune di Settimo Torinese (@Settimo Torinese), Unione dei Comuni Nord Est Torino e Comune di Genova con 2 progetti (@Comunedi Genova).

ISCRIVITI ADESSO AL PREMIO E GOV 2013!!

Il risparmio energetico a Genova

Partiamo dalla fine, allora: tra gli ultimissimi progetti iscritti ecco “Enge2,la nuova formula del risparmio energetico” del Comune di Genova, in lizza per la categoria 1 – Smart City e Smart Territories. Si tratta di un prototipo funzionale dell’applicazione desktop e mobile del Comune di Genova che nasce dalla collaborazione degli uffici della Direzione Ambiente, Igiene e Energia e della Direzione Sistemi Informativi.

I dati esposti, indicativi e resi a scopo esemplificativo, sono stati elaborati dall’Ufficio Gis Sviluppo Interno e Georeferenzialità della DSI e dall’Ufficio Pianificazione Energetica della DAIE del Comune di Genova.

Lo strumento permette di reperire informazioni utili su efficienza e risparmio energetico attraverso un’informativa mirata e espone dati indicativi di indagine su emissioni di CO2 aderenti alle linee guida di Genova SmartCity e al SEAP (Sustainable Energy Action Plan) cittadino. La nuova formula dell’efficenza energetica della città di Genova consiste in una sinergia tra intenti, contenuti e fruizione degli stessi.

L’applicazione è ottimizzata per tutti i dispositivi IOS e Android (IPad, IPhone, tablet, smartphone). Per una corretta visualizzazione su pc (desktop e portatili) si consiglia l’utilizzo dei browser Chrome o Mozilla Firefox. Entro la fine dell’anno sarà disponibile presso gli store IOS e Google play la sua versione app nativa http://enge2.comune.genova.it/: la sua evoluzione sarà a corredo del progetto Transform che vede Genova partner protagonista.

Una centrale operativa sempre presente

Parliamo di Qualificazione dei Servizi di Polizia Locale (sezione 6), e del progetto presentato dall’Unione dei Comuni Nord Est Torino e denominato “Centrale Operativa Unione Net“, unico Comando di Polizia Locale con una centrale operativa che risponde 24 ore su 24 alle segnalazioni dei cittadini e la presenza coordinata di oltre cento agenti in servizio serale e notturno su tutto il territorio.

Gli sforzi per realizzare questo progetto sono iniziati nel 2012 andando a concretizzare nel 2013 l’unificazione di tutti i Sistemi di gestione e protezione del territorio. Gli impegni sono stati davvero consistenti e continueranno ad esserlo per mantenere ed implementare i servizi e le tecnologie a disposizione del Corpo di Polizia Locale andando a soddisfare le necessità che emergeranno.

Il risultato riveste, tuttavia, un’importanza strategica per l’Unione dei Comuni NET e per la sicurezza dei cittadini del Territorio. La Centrale Operativa ha a disposizione le seguenti tecnologie e servizi:
– Numero unico di contatto da parte dei cittadini 0118165000;
– Sistema telefonico VoIP integrato tra Comando e Sezioni Territoriali con traffico a costo zero;
– Unica rete per applicativi gestionali con gestione documento nativo digitale e PEC;
– Sistema di allertamento, con gestione pattuglie ed interventi sul territorio, tutto su mappa georeferenziata;
– Sistema di Videosorveglianza IP;
– Sistema Radio integrato TETRA, stessa tecnologia del Comune di Torino;
– Gestione centralizza dei Sistemi di rilevamento infrazioni;
– Gestione centralizzata della verbalizzazione e consultazione on line su portale dedicato.

Melting Pot: il coworking per i giovani startupper

Il Comune di Settimo Torinese ha presentato il progetto “Melting Pot“, iscrivendolo alla sezione 2 – Sostegno a imprese e startup. Si tratta di un caso di co-working anomalo fin dall’entrata, visto che si accede all’area con il proprio numero di cellulare, attraverso un sistema di apertura della porta gestito con Arduino.

Si tratta di un locale di 50 metri quadri messo a disposizione dal Comune di Settimo Torinese con 8 postazioni dotate di fotocopiatrice (anche 3D), scanner, rete internet, salette attrezzate per conference call con possibilità di proiezioni video, spazio esterno usato come area relax.

La particolarità di questo spazio co-working è nell’obiettivo della Città di Settimo Torinese di essere spazio di inizio per i giovani imprenditori, quelli più esposti nel mercato e che incontrano più difficoltà, ad esempio, a pagare l’affitto di un ufficio, ma anche a sostenere il commercialista. e allora l’amministrazione partecipa al “rischio di impresa” iniziale: dando uno spazio fisico perché diventi ufficio, ma anche mettendo a disposizione una rete di professionisti (notai, commercialisti) che garantisce prezzi bassi e un ciclo di seminari e workshop, anche individuali, per la formazione degli imprenditori emergenti.

Il progetto dà priorità agli under 35 e in particolare agli under 35 privi di contratto subordinato: partite iva, chi è in attesa di ricevere la partita iva o non ha ancora deciso se diventare ditta individuale, e i contratti “deboli”, ad esempio il co.co.pro.

Altra particolarità è la modalità di pagamento dell’uso dello spazio, visto che gli utenti possono scegliere se pagare l’affitto dello spazio (prezzi decisamente anti-crisi: 7 euro per 4 ore) oppure se barattare l’uso dello spazio con la pubblica amministrazione: per fare un esempio, un grafico può versare la sua “pigione” mettendo a disposizione le sue competenze per sistemare il sito della biblioteca.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register