Apps & Mobile / in evidenza / Marketing / Web Marketing

Pay-per-gaze, il futuro dell’advertising sta per cominciare. Sullo schermo dei tuoi Google Glass…

Pay-per-gaze, il futuro dell’advertising sta per cominciare. Sullo schermo dei tuoi Google Glass…
1 minuti di lettura

La pubblicità nei prossimi 20 anni è destinata a cambiare più che negli ultimi 100, parola di Chris Taylor, editorialista di Mashable. In un recente articolo il giornalista commenta il brevetto che è stato rilasciato a Google giovedì scorso per un sistema di advertising basato sui Google Glass.

Soprannominato pay-per-gaze, questo sistema farebbe pagare agli inserzionisti non più un tanto a click, ma un tanto a sguardo, guardata, vista… Ciò sarebbe possibile, si legge nel brevetto, grazie a una tecnica di tracciamento dello sguardo che montato sulla testa comunica con un server.

Ecco come Google intende assicurarsi soldi a palate nell’era dei computer indossabili: il più grande motore di ricerca al mondo sarà pagato tutte le volte che le tue pupille guardano in quella precisa direzione e per quanto tempo. In altre parole, dice Chris Taylor,

Google Glass is going to bring a whole new meaning to “made you look”.

Se poi pensiamo, come si legge nel brevetto, che “La dilatazione pupillare può essere correlata con stati emotivi (ad esempio, sorpresa, interesse, ecc.)”, questo sistema potrebbe essere utilissimo agli inserzionisti per capire cosa va più moda o cosa interessa di più.
Infatti, anche se non tutti gli utenti potranno permettersi un costoso paio di Google Glass, sarà comunque possibile creare stime sempre più precise su campioni statistici sempre più rappresentativi. Riuscite a vedere le pupille di Google che sono a forma di $ ???!!!

A parte questo… se è impossibile prevedere come i Google Glass e tutte le sue possibili evoluzioni e applicazioni modificheranno il nostro modo di comunicare e costruire il reale, a giudicare da queste notizie è certo che la questione privacy occuperà ancora per molto tempo a venire i legali di Big G.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>