Premio Egov 2013, scollinata quota 70 progetti: iscrivetevi al convegno di premiazione! Regione Molise e Calabria alla conquista della collettivita’

Scritto da:     Tags:  , , , , , , ,     Data di inserimento:  1 agosto, 2013  |  Nessun commento
1 agosto, 2013
premio_targhe

Visite: 1299

Eccoci qua, l’impennata è arrivata: il Premio Egov 2013 si avvicina e i progetti fioccano. Siamo a quota 70, con una netta accelerata negli ultimi 3 giorni: ne aspettiamo molti altri, vogliamo sfondare quota 100 e presentare il meglio della pubblica amministrazione che innova a Riccione, il prossimo 19 settembre, in occasione del CONVEGNO DI PREMIAZIONE del Premio Egov 2013 che si svolgerà all’interno de  Le Giornate della Polizia Locale (Palazzo del Turismo, via Virgilio 17).

A proposito del Convegno, è importante ricordare a tutte le amministrazioni iscritte che l’iscrizione va fatta a parte, nell’apposito form dedicato (qui il link): ogni singola persona deve iscriversi, e per ogni amministrazione si possono iscrivere “n” partecipanti.

COVEGNO DI PREMIAZIONE: PROGRAMMA PROVVISORIO

ore 9.30 – Registrazione partecipanti

 ore 10.00 – Inizio lavori

Modera e Introduce
Gianluigi Cogo, Direttore Scientifico Pionero (@webeconoscenza)

L’innovazione trainata dalle persone: Keynote di Agostino Ragosa Direttore Agenzia Digitale per l’Italia 

Comunità intelligenti e innovazione sociale: Keynote di Luca De Biase, Consulente del Governo sull’ Agenda Digitale per l’Italia [da confermare]
Premiazione Sezione “Smart Cities e Smart Territories”
Premiazione Sezione “Sostegno a imprese e start up”

Presentazione di un progetto sui Sistemi per il controllo e la gestione delle aree urbane

Premiazione sezione “Qualificazione dei Servizi di polizia locale”

Premiazione Sezione  “Efficienza interna”

TAVOLA ROTONDA
 - Innovazione e nuovi modelli per l’erogazione dei servizi
Matteo Lepore, Assessore Innovazione Comune di Bologna

Giovanni Gentili, Responsabile Agenda Digitale della Regione Umbria

Roberto Moriondo, Direttore Innovazione e Ricerca Regione Piemonte, Comitato di Indirizzo AGID

Dimitri Tartari, Assessore Innovazione Comune di Persiceto


Premiazione Sezione “Open Data e partecipazione”

Premiazione Sezione “Cultura Digitale”

ore 13.30 – Dibattito e conclusione dei lavori

hashtag ufficiale #premioegov2013

PREMIO EGOV 2013, A CACCIA DI INNOVAZIONE VERA

I progetti iscritti all’evento di riferimento della Pubblica Amministrazione Digitale (> il programma), che si terrà il prossimo 19 settembre all’interno de “Le Giornate della Polizia Locale“, durante il convegno dedicato (iscriviti subito al convegno!) sono tutti elencati qui di seguito, e di volta in volta daremo ampio spazio ad alcuni di loro.

Per tutti i vincitori, il premio consiste in una targa speciale più buono spesa da 300 euro in prodotti editoriali Maggioli: affrettatevi, quindi, ad iscrivere il vostro progetto al Premio Egov. Non vorrete mica stare a guardare? Il bando scade, in maniera improrogabile, venerdì 30 agosto 2013.

ISCRIVITI ADESSO AL PREMIO E GOV 2013!!

Tra smart city, agenda digitale e startup, i temi cardini della cerimonia di premiazione del Premio E Gov, daremo spazio alle migliori idee della nostra PA, fermo restano che tutti i progetti iscritti saranno pubblicati su Pionero e ricordando l’interessante novità della IX edizione, cioè una categoria appositamente dedicata alla Polizia Locale.

Al momento, i progetti iscritti (ogni ente ne può presentare più di uno), in rigoroso ordine sparso, sono: Comune di Portici, Asl Torino2, Ospedali di Ancona, Ministero dello Sviluppo Economico con due progetti, Asp Catanzaro, Dipartimento Tutela della Salute Politiche Sanitarie, Regione Emilia Romagna (@RegioneER), MIUR, Regione Molise, Comune di Pordenone (@comunepordenone), Comune di Gualdo Tadino (@ComuneGualdoTad), Comune di Collegno, Sir Umbria, Comune di Dianomarina con tre progetti, Comune di Brusnengo, Provincia di Prato, Comune di Venezia (@comunevenezia), CCIAA Treviso – Treviso Tecnologia, Ministero degli Affari Esteri con 5 progetti, Consorzio Arsenàl.ITcon due progetti (@Consorz_Arsenal), Comune di Torino, Comune di Bologna con due progetti (@Twiperbole), Istituti Fisioterapici Ospitalieri con due progetti, Presidenza Regione Molise con tre progetti, Regione Emilia Romagna con due progetti (#RegioneER), Comune di Rivoli, Comune di Brescia (@ComuneBrescia), Arpa Veneto, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica (@FunzPub), Camera di commercio I.A.A. di Trapani, Città di Pompei, Comunità Montana Piemonte, Ambasciata d’Italia a Washington DC (USA), Miur – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Comune di Cortona (@comunedicortona), INPS – Istituto Nazionale Previdenza Sociale (@INPS_it), Comune di Argenta, Comune di Parma con due progetti, FormezPA (@FormezPA), Regione Piemonte con due progetti (@regionepiemonte), Comune di Matera (@comunedimatera), Comune di Cagliari con due progetti (@Comune_Cagliari), Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Comune di Milano (@comuneMI), Comune di Schio con due progetti, E.O. Ospedali Galliera, Comune di Guidonia Montecelio, Regione Calabria, Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica Villa Umbra, Polizia Locale Ciampino.

ISCRIVITI ADESSO AL PREMIO E GOV 2013!!

IL SOCIALE DELLA REGIONE MOLISE

La Presidenza della Regione Molise si è iscritta al Premio Egov 2013 con tre progetti, due dei quali denominati Progetto “quote bianche”:trasformiamo le disabilità in P.(ubbliche) A. (abilità),  e P.uoi A.pprofondire, entrambi iscritti alla sezione 4 – Open Data e Partecipazione.

Il Progetto “quote bianche”:trasformiamo le disabilità in P.(ubbliche) A. (abilità) è nato prendendo spunto da numerose campagne di sensibilizzazione per agevolare e promuovere il diritto al voto-e a un voto consapevole-delle persone con disabilità intellettive. Coinvolgendo le varie Associazioni che seguono le persone con disabilità, la Regione avvierà un focus sulle loro presenze ed esigenze speciali. Sull’area dedicata del sito www.sistemamolise.it (che ad oggi, in dieci mesi, ha registrato oltre 21mila accessi), si sta creando una piattaforma di e-learning gratuita per fare lezioni anche a distanza di educazione civica e diritto pubblico e per avvicinare i disabili ad un futuro voto consapevole e possibile, oltre che spazi di consultazione e scambio.

Inoltre si favoriranno gli accessi dei ragazzi disabili ai consessi Istituzionali che ci stanno già dando la loro adesione creando una mappa virtuale di tutte le Amministrazioni che decideranno di aprire le loro giunte o consigli ai disabili in qualità di “uditori” con diritto di parola e di proporre idee da condividere. Al progetto stanno formalizzando la loro adesione anche l’Assessorato Regionale al Welfare della Regione Emilia, l’Università del Molise, le Prefetture di Campobasso e Isernia, Comuni molisani e alcuni Istituti scolastici regionali.

Con P.uoi A.pprofondire, invece, all’interno dello spazio dedicato sul sito sistemamolise.it sono presenti, in fase di attivazione, quattro macro aree:
- le FAQ : dove si troverà risposta alle domande più frequenti concernenti la Pubblica Amministrazione e l’applicazione delle decretazione d’urgenza che la coinvolge;
- le NOVITA’: con tutte le novità legislative, giurisprudenziali che coinvolgono le Amministrazioni regionali e locali;
- gli ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO: una rassegna stampa con una scelta attenta delle pubblicazioni di interesse;
- il FORUM DI DISCUSSIONE: dove gli utenti, registrandosi, potranno aprire discussioni a tema che spesso sui social network si disperdono e che invece qui trovano non solo il giusto risalto ma costituiscono prezioso momento di confronto e crescita comune nll’ottica di una Amministrazione aperta e partecipata.

LE SEGNALAZIONI ONLINE DEL COMUNE DI CAGLIARI

Il Comune di Cagliari si è iscritto alla sezione 1 – Smart City e Smart Territories con il progetto Segnalazioni Online, un sistema di partecipazione attiva dei cittadini mettendo a disposizione, sul portale istituzionale e sulla piattaforma mobile, un servizio di segnalazioni online per comunicare i disservizi rilevati sul territorio comunale.

E’ possibile utilizzare la mappa per indicare con un opportuno segnaposto, in maniera sufficientemente precisa, il punto del territorio sul quale si manifesta il disservizio che è oggetto della segnalazione, fornire una descrizione testuale ed allegare un’immagine. Le segnalazioni possono essere inserite a seguito di autenticazione, da parte dei cittadini che hanno effettuato la registrazione sul portale web. Come detto il servizio è stato sviluppato anche sotto forma di “app” per le piattaforma Android e IOS. In questo caso vengono sfruttate le potenzialità degli smartphone per determinare la posizione GPS e per utilizzare la camera mediante la quale poter scattare una foto da allegare alla segnalazione.

Tutte le segnalazioni pervenute vengono valutate in prima istanza dall’URP, che provvede a pubblicarle e ad assegnarle all’ufficio competente. Il cittadino che ha proposto la segnalazione riceve sulla propria casella di posta elettronica le notifiche sull’avvenuta pubblicazione e presa in carico della segnalazione, sull’ufficio competente alla sua gestione, sull’esito positivo o meno dell’istanza.

E’ quindi disponibile in forma pubblica e senza autenticazione l’elenco di tutte le segnalazioni validate, con il loro relativo stato di gestione, che può essere uno dei seguenti tre: “in fase di valutazione”, “presa in carico”, “chiusa”.
Il servizio è stato avviato sperimentalmente a partire dal 28 dicembre 2012, inizialmente per tre tipologie di segnalazioni riconducibili alle competenze dei seguenti settori:
Verde Pubblico
Polizia Municipale
Illuminazione Pubblica

Dal mese di luglio 2013 le tipologie di segnalazione sono state estese a tutte le competenze dell’amministrazione comunale. L’iniziativa ha riscosso un ottimo successo di partecipazione dei cittadini che, nella gran parte dei casi, hanno potuto apprezzare l’intervento risolutivo dell’Amministrazione sulle problematiche indicate nelle segnalazioni online, molto più che con ogni altro strumento tradizionale. Inoltre la pubblicazione delle stesse, come sempre accade quando aumenta la trasparenza, costituisce elemento di maggiore responsabilità e coinvolgimento per gli uffici che vengono chiamati in causa.

Peraltro gli stessi uffici comunali, dopo una prima fase di assestamento organizzativo, valutano questo strumento molto positivamente. In alcuni casi esso ha permesso di aumentare l’efficienza, come nel caso delle segnalazioni sui lampioni spenti. L’ufficio che cura l’illuminazione pubblica considera le “segnalazioni online” uno dei principali strumenti di rilevazione dei disservizi e di conseguente pianificazione degli interventi di sostituzione delle lampade, il tutto grazie alla partecipazione volontaria della cittadinanza.

IL SOSTEGNO ALLE IMPRESE DELLA REGIONE CALABRIA

Iscritto alle sezioni 2 – Sostegno a imprese e start up, e 3 – Efficienza interna, Calabriainnova è il progetto della Regione Calabria finanziato a valere sul POR FESR 2007-2013. CalabriaInnova è un Progetto Integrato di Sviluppo Regionale (PISR) che si propone come il soggetto propulsore del sistema dell’innovazione calabrese per invertire la tendenza e creare in Calabria un ecosistema favorevole all’innovazione e alla nascita di startup innovative.

Per la gestione e lo sviluppo del progetto, la Regione Calabria si affida alla partnership strategica tra Fincalabra S.p.A., finanziaria regionale, e AREA Science Park, parco scientifico e tecnologico di Trieste. Un partenariato d’eccellenza che integra le competenze tecnico-scientifiche sul trasferimento tecnologico e quelle amministrative e finanziarie, assicurando una migliore efficienza nell’amministrazione dei fondi pubblici. CalabriaInnova ha l’obiettivo di consolidarsi come futura Agenzia regionale per l’innovazione (Legge Regionale n. 24/2009) e come Osservatorio regionale per l’analisi e la misurazione dei risultati della ricerca e dell’innovazione in Calabria.

Tali strategie di sviluppo garantiscono un utilizzo efficace ed efficiente dei fondi pubblici, mediante la valorizzazione dei talenti e delle risorse presenti sul territorio per sostenere in modo lungimirante l’economia locale.

CalabriaInnova ha focalizzato gran parte delle proprie risorse proprio al sostegno di nuove iniziative imprenditoriali, con l’obiettivo di creare un ecosistema favorevole alla nascita e allo sviluppo di startup innovative e finanziare, promuovere e governare azioni utili alla nascita di nuove start-up.
In tal senso la strategia di CalabriaInnova si fonda su tre azioni:
1. Tutoraggio e consulenza: supporto ai Contact Point, presso i nodi della Rete regionale, per l’analisi e la valutazione di progetti imprenditoriali candidati a diventare Spin off o microimprese innovative;
2. Start Cup Calabria: competizione regionale tra idee d’impresa innovative, organizzata in collaborazione con le 3 università calabresi. Dallo scouting in camper su tutto il territorio regionale, alla mentorship e alla definizione del business plan. Le migliori 3 idee accedono al Premio nazionale per l’Innovazione e hanno un premio in denaro per partire (www.startcupcalabria.it);
3. Incentivi per la creazione di startup: supporto diretto a potenziali imprenditori per la costituzione di microimprese innovative o spin off da ricerca, attraverso l’emissione da parte della Regione Calabria di appositi Avvisi Pubblici.

Nei prossimi giorni vi presenteremo altri progetti: intanto non perdete tempo e iscrivete il Vostro al Premio Egov 2013 (hastag ufficiale #premioegov2013).

ISCRIVITI ADESSO AL PREMIO E GOV 2013!!

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: