Apps & Mobile / in evidenza / Innovazione / Marketing

Whatsapp a vita si puo’, Skype su Android e’ velocissimo: la messaggistica istantanea e’ la vera terra di mezzo

Whatsapp a vita si puo’, Skype su Android e’ velocissimo: la messaggistica istantanea e’ la vera terra di mezzo
2 minuti di lettura

C’era una volta Apple contro Microsoft, ora c’è Whatsapp contro tutti. Non passa giorno senza che il servizio di messaggistica istantanea più famoso del mondo, almeno di quello occidentale (in Asia va meglio WeChat), non scali posizioni nelle classifiche delle app più scaricate di sempre, anche se il passaggio a pagamento– il metodo per bypassarlo comunque c’è – ha leggermente frenato l’app verde che ride.

Whatsapp ha più utenti di Twitter e si calcola che entro i prossimi tre anni farà perdere alle aziende telefoniche la cifra da capogiro di ben 54 miliardi. Si può dire, quindi, che ha già rivoluzionato il modo di comunicare di milioni di utenti. 250, per la precisione, in soli 4 anni di attività. Il successo di Whatsapp è semplice: si appoggia a Internet ed è disponibile per tutti i sistemi operativi mobili.

Whatsapp a vita: si puo’

Il procedimento per continuare ad utilizzare Whatsapp gratis è molto semplice e presuppone alcuni passaggi che qui vi indichiamo:

  1. Disinstallare Whatsapp dal cellulare;
  2. Trovare (o farsi prestare) un cellulare con un sistema operativo diverso da quello attualmente utilizzato (quindi se avete un cellulare con sistema Windows phone, dovrete procurarvi un iPhone o un cellulare Android);
  3. Scaricare l’applicazione sul nuovo telefono ma registrarsi con il numero di telefono originario;
  4. Uscire dall’account Whatsapp sul cellulare procuratosi e reimpostare Whatsapp sul telefono originario;
  5. Controllare la scadenza e se troverete la scritta “Lifetime” (per tutta la vita) avrete Whatsapp gratis per sempre.

Skype si rinnova su Android

Gli avversari comunque non mancano, anche se Whatsapp resta il numero 1 perché ormai è come la Coca Cola: tutti si fidano semplicemente perché l’amico gli ha detto di usarlo. Qualche problema di connessione, ultimamente, a dire il vero c’è, anche se basta scoprire le 5 cose principali di Whatsapp per mettere d’accordo tutta la comunità.

Skype, però, non sta a guardare e prova a rispondere pan per focaccia (o Android per Android, sarebbe meglio dire): è notizia freschissima quella del rilascio dell’ultimo aggiornamento con nuovo design che permette di avere messaggi e chiamate sulla punta delle dita, mentre i contatti preferiti restano sempre li, a portata di click, e l’avvio è più veloce, in modo da permettere l’inizio della conversazione più in fretta. Non solo: ci sono alcuni trucchi per rendere l’utilizzo di Skype ancora più performante.

Skype e l’accesso simultaneo

Con Skype, al momento, non è possibile però effettuare l’accesso simultaneo con più account di default (neppure con Whatsapp, a dire il vero), ed è per questo che si può ricorrere a software come Seaside. Di costa si tratta? Di un programma che consente, una volta installato, di aprire più istanze di Skype e quindi effettuare l’accesso con più account simultaneamente, utile nel caso in cui avete un account aziendale e uno personale e volete utilizzarli entrambi nello stesso momento.

L’applicazione non è un alternativa alla versione di Skype originale ma un tool che agisce direttamente  sul software per l’avvio di processi multipli. Una volta installato, verrà visualizzata una finestra mediante la quale potete configurare gli account Skype che desiderate utilizzare in contemporanea. Potete decidere se aggiungere account Skype o Microsoft. Digitate user e password e cliccate su Add. Selezionando l’opzione Automatically check for updates, acconsentirete il programma a ricercare, scaricare ed installare eventuali aggiornamenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>