Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Whatsapp a pagamento anche per iphone: fine di un’era? Come rinnovare il servizio gratis su Apple e Android

Whatsapp a pagamento anche per iphone: fine di un’era? Come rinnovare il servizio gratis su Apple e Android
2 minuti di lettura

C’era una volta Whatsapp gratis. C’è ancora, a dire il vero, ma non ufficialmente per i nuovi sottoscrittori della più performante app di messaggistica istantanea su iPhone: da oggi, infatti, scatta ufficialmente il canone annuo di 0.80 euro dopo un anno gratuito di utilizzo dell’applicazione.

Come succede già per Android, quindi, anche sull’iPhone bisognerà versare l’abbonamento annuale corrispondente agli 0,99 dollari Usa: termina l’epoca del download a pagamento dell’app (circa un euro) e del suo utilizzo illimitato gratis, ma solamente per i nuovi sottoscrittori.

Il metodo di utilizzo gratuito illimitato di Whatsapp, infatti, rimane tale e quale peri vecchi utenti Apple che hanno scaricato la popolare applicazione per inviare messaggi gratuiti sfruttando la connessione Internet e continueranno a utilizzare il servizio gratis a vita.

L’aggiornamento alla versione 2.10.1 non introduce la versione a pagamento per iOS. Tra le novità annunciate, solo la possibilità di inviare una selezione multipla di immagini e quella di ripristinare le chat tramite backup tramite iCloud. Per farlo, basta attivare la sincronizzazione su Impostazioni > Impostazioni chat > Backup della Chat.

Tornando al canone, gli utenti della precedente gestione potranno continuare a messaggiare, gli altri si dovranno adeguare alla nuova scadenza: 12 mesi gratis, poi scatta l’abbonamento annuale. Le alternative, ovviamente, non mancano, e su Pionero abbiamo presentato la più attuale, cioè WeChat, anche se tenete presente iMessage, Tango, ChatOn, Viber, Facebook Messenger e Skype.

Cambio in corsa

La progressiva sostituzione dei vecchi sms coi messaggi online prosegue quindi inesorabile: in Italia fra l’altro i principali servizi, cioè iMessage, Whatsapp e BlackBerry Messenger contano su un totale di 2,5 miliardi di utenti. Wathsapp con un tweet del 13 giugno annunciava 27 miliardi di messaggi scambiati ogni giorno:  a livello mondiale il sorpasso di chat su sms è avvenuto lo scorso anno (con 19 miliardi di messaggi su chat scambiati al giorno contro i 17,6 di sms, dati Informa).

Whatsapp a vita incondizionatamente

Ricordando bene il fatto che il cracking non è legale e sconsigliato, il modo per avere Whatsapp gratis a vita anche per i nuovi utenti di Android e Apple esiste. Il procedimento per continuare ad utilizzare Whatsapp gratis è molto semplice:

  1. Disinstallare Whatsapp dal cellulare;
  2. Trovare (o farsi prestare) un cellulare con un sistema operativo diverso da quello attualmente utilizzato (quindi se avete un cellulare con sistema Windows phone, dovrete procurarvi un iPhone o un cellulare Android);
  3. Scaricare l’applicazione sul nuovo telefono ma registrarsi con il numero di telefono originario;
  4. Uscire dall’account Whatsapp sul cellulare procuratosi e reimpostare Whatsapp sul telefono originario;
  5. Controllare la scadenza e se troverete la scritta “Lifetime” (per tutta la vita) avrete Whatsapp gratis per sempre

Ovvio: se volete mantenere il vosto smartphone, vi tocca pagare.

TUTTO SU WHATSAPP: LE 5 COSE CHE DOVETE SAPERE

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register