Whatsapp: 5 cose che dovete assolutamente sapere

Scritto da:     Tags:  , , , , , , ,     Data di inserimento:  12 luglio, 2013  |  7 Commenti
12 luglio, 2013
WhatsApp-Messenger

Visite: 82072

Ultimamente sto avendo qualche problema con Whatsapp, perché lo uso costantemente e ritengo che sia, più di Skype e di Facebook Messenger, il sistema di messaggistica istantanea più incredibile mai inventato semplicemente perché tutti lo usano e chiunque lo conosce.

Non so se i problemi che ho avuto io col mio Samsung S2 sistema Android siano legati allo smartphone, che probabilmente mi è caduto un po’ troppo spesso (…), o a questo maledetto malware Priyanka, il nuovo virus contagioso che gira su Whatsapp e sta mettendo in croce milioni di utilizzatori.

In ogni caso, è bene sapere tutto di Whatsapp, a partire dal modo di installarlo gratuitamente su smartphone e postazioni fisse, per concludere con la possibilità di interrompere ogni rapporto con un contatto particolarmente stressante o fastidioso – pensate ad uno spasimante che non molla ad esempio -. Ecco perché su Pionero proponiamo un “pentalogo” di cose che dovete assolutamente sapere su Whatsapp.

1. Come rinnovare a vita e gratuitamente Whatsapp sugli smartphone

Duecento milioni di utenti e il titolo di applicazione più scaricata dal Play Store (per i cellulari dotati del sistema operativo Android): Whatsapp costa appena 0.89 centesimi di abbonamento annuale dopo un anno di utilizzo gratuito, che scatta al momento dello scaricamento dell’applicazione. Whatsapp ha di recente annunciato che verranno introdotti entro la fine del 2013 anche tariffe triennali (2.40 euro) e quadriennali (3.34 euro). Senza abbonarsi, addio messaggi?

Non proprio, volendo, c’è il modo per averlo gratis a vita. Come? Il procedimento per continuare ad utilizzare Whatsapp gratis è molto semplice:

  1. Disinstallare Whatsapp dal cellulare;
  2. Trovare (o farsi prestare) un cellulare con un sistema operativo diverso da quello attualmente utilizzato (quindi se avete un cellulare con sistema Windows phone, dovrete procurarvi un iPhone o un cellulare Android);
  3. Scaricare l’applicazione sul nuovo telefono ma registrarsi con il numero di telefono originario;
  4. Uscire dall’account Whatsapp sul cellulare procuratosi e reimpostare Whatsapp sul telefono originario;
  5. Controllare la scadenza e se troverete la scritta “Lifetime” (per tutta la vita) avrete Whatsapp gratis per sempre

Ovvio: se volete mantenere il vosto smartphone, vi tocca pagare. A questo punto però c’è una grossa differenza tra Android e Apple (iOS): se infatti per gli utenti Android sarà necessario pagare per continuare a ‘whatsappare’, per chi usa iOS c’è un metodo, assolutamente legale, per non doversi abbonare. Le nuove tariffe, infatti, saranno applicate soltanto per gli utenti che scaricheranno l’applicazione dopo la loro introduzione. Tradotto: chi acquista oggi a 0.89 euro Whatsapp, potrà utilizzarla gratuitamente per sempre.

2. Priyanka: cos’e’ e come sconfiggerlo

Priyanka assume le sembianze di un nuovo contatto che chiede di essere aggiunto al nostro elenco; una volta dato il consenso a questa operazione il software malevolo rinominerà tutti i nostri contatti, conversazioni e gruppi in Priyanka. Fatto ciò, si spedirà ai nomi nella nostra lista per diffondersi.

Come difendersi? Primo: il virus non può installarsi da solo, ma necessita che l’utente accetti la richiesta di aggiunta ai contatti; la prima difesa è perciò quella di non accettare richieste di sconosciuti. Se il file infetto si è fatto strada nel vostro terminale, ciò che potete fare è per prima cosa cancellare il contatto incriminato dalla lista di Whatsapp, dopodiché dovrete cancellare i dati dell’applicazione dal menu di controllo app nelle impostazioni; è possibile la perdita delle conversazioni avvenute negli ultimi uno due giorni di utilizzo.

Il malware in questione ha colpito soltanto i terminali Android, almeno fino ad ora. Dunque, non è detto che iOS e altri sistemi operativi siano immuni, pertanto consigliamo di prestare la massima attenzione durante l’inserimento di nuovo contatto.

3. Come installare Whatsapp gratuitamente su Pc e Mac

Così come esiste un modo per ampliare gratuitamente la licenza di Whatsapp sugli smartphone (vai al punto 1), c’è anche la possibilità di effettuare il download gratis di Whatsapp per sfruttarlo anche su PC Mac. Il metodo non è ufficiale e quindi teoricamente instabile, ma funziona.

Parte tutto da Bluestacks App Player, l’emulatore che riproduce applicazioni Android in ambiente Windows e Mac. Dopo aver scaricato l’applicazione gratuitamente dal sito ufficiale (la scelta è tra Bluestacks App Player per Mac, Bluestacks App Player per Windows XP, Seven e Vista e Bluestacks App Player per Surface con Windows 8), possiamo installarlo anche sul Pc.

Una volta scaricato l’emulatore, questo potrà essere installato e lanciato. Poi, sarà sufficiente usare l’apposito tasto di ricerca per trovare “Whatsapp Messenger” e installarlo cliccando su Install. A questo punto sarà necessario indicare un account Googlequi la procedura completa.

4. Come bloccare un contatto fastidioso (e sbloccarlo)

Poniamo caso che ci sia uno spasimante o un conoscente che, venuto in possesso del vostro numero (Whatsapp, come sapete bene, sincronizza tutti i contatti), vi stressi costantemente con messaggi ad ogni ora del giorno (e talvolta della notte).

Lo volete ‘cassare’, ma non sapete come fare? Il modo c’è. Quando bloccate qualcuno su Whatsapp, sappiate però che non potrete più ricevere messaggi da quel contatto. I messaggi Whatsapp inviati da un contatto bloccato non compariranno sul vostro telefono e non verranno mai spediti. Inoltre le informazioni “ultima visita…” e “online” non saranno più visibili ai contatti bloccati. Anche l’immagine del profilo non sarà più visibile. L’unica cosa che resterà visibile ai contatti bloccati sarà il vostro messaggio di stato.

Operativamente parlando, è sufficiente aprire un messaggio inviato dall’utente da bloccare (nella sezione chat dell’applicazione) e premere sul pulsante Blocca per due volte consecutive. Oppure, in alternativa, si può andare nella sezione Impostazioni di Whatsapp, poi in Impostazioni chat > Bloccato e spingere sul pulsante [+] che si trova in alto a destra. Nella nuova schermata dovrete semplicemente scegliere il nome della persona da bloccare.

Se, poi, volete sbloccare quel determinato contatto bloccato, la procedura è altrettanto semplice. Sezione Impostazioni, voce Impostazioni chat > Bloccato. Nella schermata che si apre, spingete sul pulsante Modifica che si trova in alto a sinistra, premete il pulsante [-] collocato accanto al nominativo da sbloccare e premete il pulsante Elimina che compare sulla destra.

5. Ultimi aggiornamenti

L’aggiornamento più importante, in beta, risolve alcuni problemi e introduce alcune novità molto richieste dagli utenti. Il changelog ufficiale recita:

  • Migliorate le impostazioni di download automatico
  • Aggiunta la funzione di selezione multipla per le operazioni nei messaggi (elimina, inoltra, ecc.)
  • Migliorata la gestione dei messaggi multimediali per evitare che l’immagine si duplichi nella galleria
  • Corretti alcuni bug
  • Migliorate le prestazioni
  • Aggiornate le traduzioni

Whatsapp ha risolto anche il fastidioso problema della duplicazione delle immagini che si presentava quando si inviava un’immagine ad un qualsiasi contatto. Molto interessante anche la selezione multipla, che fino ad ora non era presente e che velocizza molte volte alcune operazioni. Chiaramente, trattandosi di un aggionamento beta, l’applicazione non è ancora disponibile ufficialmente ma comunque la potete scaricare tramite questo link e installarla manualmente tramite un File Manager.

Lascia un commento

  • Luigiotto

    Come evitare che compaia se sono on line o se sto scrivendo?

  • ivo

    Io non sono un gran utilizzatore di whatsapp, ma mi soege una domanda:
    se questa app è così apprezzata e considerata tra le migliori e più utili, perchè è così malvisto il riconoscere un canone a chi ha inventato questa applicazione?
    Inoltre la maggior parte degli utilizzatori lo fa con cell. che costano centinaia di euro e non vogliono spendere la folle cifra di un euro, scarso, all’anno.

    • Martino Fontana

      Perché per farlo bisogna farsi una carta di credito, ed essendo noioso e pericoloso (c’è il rischio che te la clonino) allora non lo fanno per non voglia. Però secondo me il team di WhatsApp non li merita i soldi: ci sono tantissime altre app di messaggistica terribilmente migliori, ad esempio Telegram (la mia preferita). Facciamo un confronto
      WA. Tel.
      Costo: 89 c./an. Gratis

      Max per.
      in un gruppo. 50. 200

      Max dimens.
      file. 16 Mb. 1,5 Gb

      Sicurezza. Scoperte Ci scommettono
      tante. 300.000$ per
      falle. l’alta sicurezza
      (es. Priyanka)
      Quindi, perché pagare WA se esistono servizi migliori e gratuiti (P.S.: Telegram ha moooolti altri vantaggi!).

  • Marianna Cecere

    Salve, se invece voglio sbloccare un contatto, dopo mi arriveranno i messaggi che mi ha inviato in precedenza mentre era bloccato ? E a questa persona risulteranno letti? E il mio stato sarà di nuovo leggibile? Grazie in anticipo.

  • terry

    Salve dato che sul mio whatsapp ho trovato un utente bloccato ma non da me e x sbaglio l ho sbloccato e adesso non riesco a sapere chi fosse anche xke tra i contatti non mi risulta!è possibile recuperarlo?se è si come? Grazie

    • Solona Duduci

      Anche a me é successo la stessa cosa.Come possiamo fare per avere una risposta?

  • rosario

    Ma un contatto bloccato se cambia foto posso vederlo anch io?


Ti potrebbe interessare anche: