La Provincia di Napoli ottimizza il servizio di Trasporto Pubblico Locale con Dedagroup

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  26 giugno, 2013  |  Nessun commento
26 giugno, 2013
golfo-di-napoli

Visite: 1299

Con un’area geografica che conta 92 comuni e oltre 3 milioni di abitanti, Provincia di Napoli è la terza provincia più popolosa d’Italia, nonché la più densamente popolata. Il servizio di Trasporto Pubblico Locale (TPL) che collega tutto il territorio viene gestito da un gruppo di aziende private concessionarie delle diverse linee.

Per verificare l’attività di queste società e accrescere la customer satisfaction degli utenti rispetto al servizio, l’ente ha deciso di dotarsi di strumenti di monitoraggio all’avanguardia, che consentissero allo stesso tempo di potenziare il controllo anche verso l’interno, rendendo tracciabile lo stato di avanzamento delle attività della Provincia. Partner del progetto Dedagroup ICT Network, in particolare Ecos che ha sviluppato la parte di Data Warehouse e di Business Intelligence, mentre Dedagroup ha realizzato il nuovo Portale web dell’Area Trasporti.

La soluzione di BI adottata è QlikView, che mette a disposizione dei manager un cruscotto di sintesi per controllare le performance del servizio ed effettuare decisioni più consapevoli. I report del monitoraggio sono fruibili da una pluralità di soggetti nel contesto del Portale Generale dell’Area Trasporti. Per raccogliere i dati necessari è stata predisposta una fitta rete di sensori che, integrata con una raccolta manuale effettuata direttamente dal personale viaggiante, fanno affluire al centro di monitoraggio le informazioni di dettaglio sulle singole “corse”.

Il monitoraggio avviene attraverso la combinazione di una serie di indicatori – qualitativi e quantitativi – tra cui: tempo di percorrenza, numero di guasti alle macchine, affollamento dei mezzi, pulizia, puntualità e sicurezza. Il sistema consente all’Ente di misurare le performance di ciascuna azienda, individuare le criticità del servizio e le eventuali frodi e di retribuire correttamente le società che lo erogano.

A questo sistema si affianca il nuovo Portale – basato sull’applicativo CiviliaWeb – che favorisce lo scambio di informazioni fra l’Amministrazione Provinciale, i cittadini e i vari soggetti – pubblici e non – operanti sul territorio: può essere ricondotto ai modelli di Rete Civica e di Internet Community, valorizzato grazie all’interfaccia grafica user friendly per favorire la massima usabilità, cercando di abbattere il cosiddetto digital divide anche grazie alla progettazione nel rispetto delle regole di accessibilità.

I servizi messi a disposizione per il cittadino si distinguono tra: servizi informativi, di consultazione, caricamento e invio pratiche (sportello on-line), firma digitale e partecipazione a sondaggi.

Il Portale è suddiviso in più sezioni specifiche con differenti finalità: una prima area è dedicata a ottimizzare e standardizzare i rapporti tra l’Amministrazione Provinciale e gli altri enti pubblici del territorio, quali i Comuni, le USL, ecc. Un’ulteriore sezione è diretta a facilitare i rapporti con gli altri portatori di interessi (stakeholders), come organizzazioni e associazioni. Infine, la sezione dedicata ai rapporti tra l’Amministrazione Provinciale e le aziende di Autotrasporto permette di governare in maniera agevole e unitaria le segnalazioni che, partendo dalle aziende di Autotrasporto, coinvolgono la Direzione Trasporti della Provincia di Napoli.

Grazie alla gestione automatizzata dei procedimenti amministrativi generati dalle differenti relazioni dell’Ente con soggetti esterni e alla gestione delle comunicazioni anche il Portale offre quindi alla Provincia notevoli vantaggi in termini di risparmio di tempo e ottimizzazione delle attività.

Scarica la case history ‘Provincia di Napoli’ di Dedagroup ICT Network

Vai alla scheda azienda di Dedagroup

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: