La web reputation della Lega Nord dopo il caso Kyenge/Valandro (infografica)

Scritto da:     Tags:  ,     Data di inserimento:  20 giugno, 2013  |  Nessun commento
20 giugno, 2013
valandro_kyenge

Visite: 1057

Come ha reagito la rete al caso che ha sconvolto la Lega Nord in seguito alle affermazioni razziste della leghista Valandro contro il ministro di colore Kyenge? Quante e quali conversazioni si sono scatenate sul web in seguito alla celebre frase pubblicata su Facebook “Perchè nessuno stupra Cecile Kyenge?” E com’è cambiata la web reputation della Lega Nord negli ultimi giorni? Cream ha monitorato l’opinione e il sentiment del web in seguito all’esplosione  del caso mediatico.

A poco è servito che poco dopo l’esplosione della polemica qualcuno che aveva l’accesso al profilo abbia rimosso le frasi incriminate. A cancellare il profilo potrebbe essere stata la stessa Valandro o direttamente Facebook, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni.
Comunque le sortite “social” della Valandro hanno avuto conseguenze non certo positive sulla web reputation della Lega: il giorno successivo all’affermazione, che è costata alla consigliera l’espulsione dal Carroccio, si è parlato di Lega Nord ben 219 volte, il 603% in più della media giornaliera di 31 citazioni guadagnate dal Carroccio nei 6 mesi precedenti.

Purtroppo per il partito, però, queste conversazioni non sono del tipo che aiutano a migliorare gli indici di popolarità: i documenti sul web legati alla Lega Nord sono associati a concetti molto negativi come “inqualificabile” e “vergogna”, che hanno fatto abbassare il sentiment del partito di 5 punti percentuali in un solo giorno.

Sono 145 su 219 i documenti web che citano la Valandro e la Kyenge è stata citata 122 volte nell’arco di 24 ore. Una vera e propria “catastrofe” mediatica costata cara alla reputation del partito, che ha dovuto ovviamente correre ai ripari velocemente dissociandosi dalle scottanti dichiarazioni.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: