WWDC 2013, Apple lancia iOS 7 e OS X Mavericks. iTunes Radio e il MacBook Pro 2013 fanno il giro del mondo

Scritto da:     Tags:  , , , , , , , , , , ,     Data di inserimento:  11 giugno, 2013  |  Nessun commento
11 giugno, 2013
wwdc2013_inside_banner

Visite: 1298

Eccoci qua, cambia tutto per non cambiare niente? Mah: quando c’è di mezzo Apple, i confini si assottigliano e la fantasia sale: al Moscone West Center di San Francisco, dove Apple ha radunato gli sviluppatori per la 24esima edizione dell’annuale evento WWDC (Worldwide Developers Conference), in scena dal 14 giugno, arrivano le prime novità ufficiali di Cupertino.

Cento sessioni con oltre 120 laboratori e 1000 ingegneri per i partecipanti provenienti da ben 66 Paesi, dei quali il 64% sono nuovi a questa conferenza. Tra tutte, la novità più attesa era il nuovo iOS 7, il sistema operativo mobile di riferimento di Apple.

I numeri (con stoccata ad Android) di Cook

Tim Cook, Ceo di Apple, ha cominciato dai numeri, senza risparmiare le stoccatine al concorrente del momento, Android (e in particolare Samsung…), che peraltro ha già chi difende strenuamente la bandiera spiegando la tipologia di confronto (leggi qui).

Circa 50 miliardi di app scaricate, 407 negozi nel mondo e 575 milioni di account iTunes e sull’App store. ”Dieci miliardi di dollari sono stati pagati agli sviluppatori”, ha detto Cook, ricordando i cinque anni dell’Apple Store che ha 900mila app, di cui 375mila per iPad.

Con 72 milioni di macchine attive, i Mac e MacBook sono i desktop e notebook più venduti negli States con un tasso di crescita impressionante.  Mountain Lion è il sistema operativo più venduto al mondo ed è stato installato da oltre il 35% degli utenti Apple con ben 28 milioni di copie vendute.

Il servizio iCloud, inoltre, introdotto con iOS 5, ha raggiunto ormai i 300 milioni di utenti registrati assieme ad iTunes in the cloud. Il Game Center ha fatto registrare ben 240 milioni di utenti, e ben 800 miliardi di messaggi e 7.4 miliardi di notifiche Push.

Per quanto riguarda iOS, si tratta di 600 milioni di dispositivi venduti di cui oltre il 93% con iOS 6 intallato, mentre tantissimi utenti Android sono fermi ad una versione vecchissima del software. L’iPhone è lo smartphone più usato, addirittura 50% di più dei rivali Android. Per quanto riguarda il traffico Web invece, iOS domina con il 60% di utilizzo rispetto a tutti gli altri sistemi operativi mobile.

L’iPad invece rappresenta l’82% di traffico web rispetto a tutti gli altri tablet di tutte le marche. Inoltre iOS è il sistema operativo più apprezzato. Con il 97% di grado di soddisfazione generale da parte degli utenti. Il 73% si dichiara realmente soddisfatto, contro il 49% degli utenti Android.

Il nuovo OS X Mavericks

Dai numeri alle novità: Apple introduce il nuovo sistema operativo per Mac, l’OS X Mavericks, disponibile sul download dal prossimo autunno. Lo ha presentato Craig Federighi, il responsabile dell’ingegneria di Apple. Tra le novità di Mavericks ci sono i display separati con la gestione individuale di ogni schermo e il browser Safari diventa più social con i link condivisi. Grazie alle innovazioni, secondo Federighi, Mavericks arriva a utilizzare il 72% in meno del processore.

Uno dei maggiori problemi che abbiamo avuto con il nuovo sistema operativo Mac è stato il nome. Dopo aver usato Panther, Leopard e Mountain Lion, il pericolo era quello di finire i nomi dei gatti. Avevamo pensato a Sea Lion ma poi la scelta è ricaduta su Mavericks, località di surf nel nord della California.

In breve le novità:

  • Finder Tabs: la nuova finestra ci permetterà di raggiungere più velocemente i nostri file
  • Tag: possiamo taggare i file in modo da diversificarli a seconda delle nostre esigenze
  • Multiple Displays: possibilità di lavorare simultaneamente con più schermi collegati ad un solo Mac
  • Riduzione dell’uso della CPU
  • Migliorato l’uso della memoria e le performance
  • Nuovo Safari, ora più veloce di tutti gli altri browser concorrenti e con più funzioni
  • iCloud Keychain: sistema che riesce a ricordare tutti i login dei siti web e delle carte di credito, in maniera sicura ed encriptata a 256bit
  • Nuove notifiche
  • Nuova LockScreen
  • Aggiornamento delle app automatico
  • Nuovo Calendario
  • Mappe per Mac
  • iBooks per Mac

Macbook Air e Mac Pro

La conferenza è proseguita con la presentazione dei nuovi Macbook Air da 11 e 13 pollici (già in vendita da oggi): il nuovo modello avrà una batteria con durata di una giornata, processori Intel Core di quarta generazione, grafica più veloce. Lo afferma Philip Schiller, vice presidente marketing di Apple.

E’ stata mostrata anche un’anteprima sul futuro del desktop pro, con un primo sguardo al Mac Pro di prossima generazione che sarà assemblato negli Usa: prestazioni e capacità di espansione sono racchiuse in un nuovo design (a forma di cilindro) che occupa un ottavo del volume del modello attuale.

iOS 7

La conduzione del keynote è poi tornata a Tim Cook che, dopo aver introdotto iWork for iCloud l’evoluzione della suite che comprende le applicazioni Pages, Keynote e Numbers, ha presentato la novità più attesa del WWDC 2013: iOS 7.

Arriverà in autunno e conterrà centinaia di novità, tra cui aggiornamenti sostanziali al multitasking, a Siri, al Centro Notifiche, a Safari, alle app Fotocamera, Immagini e Meteo, e l’arrivo di un nuovo sistema di condivisione dei contenuti da dispositivo iOS all’altro e Control Center per modificare velocemente funzioni e impostazioni più importanti. Ma la novità maggiore di iOS 7 , o perlomeno quella più visibile, è “un redesign totale da cima a fondo dell’esperienza utente” realizzato sotto la supervisione di Jony Ive, vicepresidente di Apple per l’Industrial Design, a favore del minimalismo e della semplicità.

Cambia l’interfaccia in qualsiasi parte del sistema operativo e sarà possibile inserire uno sfondo animato partendo dall’animazione dell’app Meteo, in base alle condizioni atmosferiche della zona.

La tastiera, così come tantissime finestre e servizi, diventano trasparenti, con un bellissimo effetto sfocato sullo sfondo e cambia anche l’interfaccia per il multitasking. Tutte le icone saranno mostrate con un bellissimo effetto tridimensionale, in base a dove rivolgiamo il dispositivo verso il nostro sguardo. Le cartelle finalmente potranno contenere un numero illimitato di icone ed applicazioni. Queste saranno visualizzate in liste che potremo scorrere orizzontalmente in modo da cercare l’app da lanciare.

E iTunes Radio? Certo che c’è: oltre a nuove impostazioni per la protezione dei minori, viene introdotto Near Me – per scoprire le app locali più gettonate – e l’aggiornamento automatico delle applicazioni. Lo stesso tipo di interfaccia è stato pensato per l’applicazione Musica: sfondo bianco, visione fresca e cataloghi facili da consultare.  iTunes Radio è quindi lo streaming musicale in salsa mela sulla falsariga di Spotify e Pandora.

Oltre l’interfaccia, ecco le 10 più grandi novità introdotte:

  • Control Center: wifi, localizzazione, wifi e tutti i principali controlli ora disponibili con una sola gesture
  • Multitasking per tutte le applicazioni che preserva la batteria, ora con una nuova grafica
  • Nuovo Safari per iOS
  • AirDrop: funzione già scoperta con OSX e che permette di condividere i file velocemente
  • Camera: applicazione per foto e video ridisegnata, ora con l’introduzione dei filtri in stile Instagram
  • Siri: migliorato e con nuove voci
  • iOS in the Car: è possibile far apparire parte dell’interfaccia di iOS sul computer di bordo dell’automobile
  • Le applicazioni si aggiornano automaticamente
  • Nuova applicazione Musica
  • iTunes Radio: streaming di tutta la libreria di iTunes gratis, con l’ascolto di annunci pubblicitari

 

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: