iRadio e iPhone5S: al WWDC la notte di Apple comincia col botto. Segui la diretta

Scritto da:     Tags:  , , , , , , , , ,     Data di inserimento:  10 giugno, 2013  |  Nessun commento
10 giugno, 2013
wwdc_2013

Visite: 922

Mentre sul web impazza – pure troppo, se da notizie diventano glamour significa che non tutto è come sembra – la caccia a Edward Snowden, la teorica fonte del Datagate che in Usa sta mettendo non poco in difficoltà il Governo Obama su privacy, libertà di informazione e comunicazione, a San Francisco la Apple si prepara per la sua notte (li saranno le 10 del mattino, qui le 19) degli sviluppatori e delle svariate novità, il  Worldwide Developers Conference che tutto il mondo aspetta con ansia.

Abbiamo già avuto modo di dare qualche anticipazione succosa sui contenuti e sui significati intrinseci dell’evento, che sarà incentrato peraltro sul nuovo iOS7, sugli ultimi MacBook Air e sul nuovo iPhone 5S, che – dicono dalla California – sarà molto simile alla sua versione precedente perché, da che mondo e mondo, prodotto che vince non si cambia (o almeno non si stravolge).

Comunque sia saranno almeno in 5000 al Moscone Center davanti al palco dove negli ultimi anni è stato sollevato il velo a molti prodotti, software e servizi Apple: le aspettative sono molte perché da 230 giorni Apple non annuncia novità.

Non solo: le quotazioni Nasdaq di Cupertino sono scese a 441 dollari dopo aver toccato il minimo a 390 in aprile ma ben lontano dal record di oltre 700 dollari toccato in settembre quando non erano pochi a scommettere sul traguardo dei mille dollari.

Comunque sia, la concentrazione della stragrande maggioranza della community web è sull’iphone, storicamente il prodotto che ha cambiato il corso della storia non solo della Mela ma anche della tecnologia mobile: secondo anticipazioni del Wall Street Journal, il nuovo smartphone di Apple arriverà in autunno, probabilmente in un maggior numero di colorazioni rispetto all’attuale modello, disponibile in bianco o in nero.

Sul fronte tecnico, come già anticipato, non ci sono ancora cambiamenti certi, anche se Apple dovrebbe introdurre l’NFC, snobbato con l’iPhone 5: l‘ipotetico iPhone 5S potrebbe essere affiancato da un modello più economico, in grado di occupare la fascia media del mercato più che quella bassa.

Secondo alcuni, potrebbero leggermente cambiare le dimensioni dello schermo: dai classici 4 pollici si potrebbe passare a 4.8, seguendo il trend che vede molti consumatori spostarsi verso terminali con display di almeno 5 pollici. In realtà non ci sono molte conferme a tale indiscrezione.

Ma durante il WWDC 2013 (qui è possibile seguire la diretta a partire dalle 18) la novità più grande potrebbe essere il servizio iRadio, più volte chiacchierato e che, nelle ultime ore, è stato confermato sia dal Wall Street Journal che dal New York Times. iRadio dovrebbe essere gratuito poiche’ Apple avrebbe intenzione di finanziarlo tramite la pubblicita’ e l’incremento di vendita dei brani a 99 centesimi su iTunes store, il negozio di musica digitale lanciato dal colosso californiano il 2001 che conta 500 milioni di account

L’iPhone 5 si presterà dunque, ad ospitare iRadio che promette battaglia contro concorrenti del calibro di Spotify e, il più recente ritorno alla ribalta di Napster: con il melafonino sarà possibile ascoltare brani musicali in streaming, acquistarli e condividerli con i propri contatti. I contenuti multimediali non saranno memorizzati sul dispositivo ma il loro ascolto, tramite librerie personalizzate, sarà sempre disponibile con una connessione dati.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: