Agenda Digitale / Competenze Digitali / Egovnews / in evidenza / Innovazione / Marketing

Dichiarazione dei redditi, ansia da Internet? Come presentare il modello Unico 2013 e chi puo’ usare ancora la carta

Dichiarazione dei redditi, ansia da Internet? Come presentare il modello Unico 2013 e chi puo’ usare ancora la carta
2 minuti di lettura

Il nuovo programma Gerico è solo la punta dell’iceberg dell’ansia da dichiarazione dei redditi, uno degli argomenti che a giugno irrompe con potenza inaudita nella vita di milioni e milioni di italiani: ora che la proroga della consegna del modello unico (730) all’8 luglio è pressoché cosa certa, c’è da spiegare bene alla popolazione chi dovrà armarsi di tastiera, connessione e pazienza e chi, come per la processione infinita del CUD 2013, potrà invece ancora beneficiare dei vecchi canali cartacei (il sol pensiero ci infastidisce, ma tant’è!).

In questa sede, però, vogliamo evitare polemiche (anzi, suggerimenti spassionati) e pensare solamente all’informazione consapevole, cercando di facilitare la vita a tutti coloro che si apprestano ad eseguire la dichiarazione dei redditi e vogliono sapere come, dove e in che modo presentarla.

Partiamo dalle date: come anticipato poco fa, il nuovo termine di pagamento, con ogni probabilità, dovrebbe essere l’8 luglio (in precedenza, limite massimo fissato al 17 giugno 2013). E’ stato quindi accolto l’appello dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, coi contribuenti che avranno a disposizione qualche giorno in più, cosa che in tempo di crisi fa molto comodo

Importante: la proroga riguarderà solo i contribuenti tenuti alla compilazione degli Studi di Settore, e le motivazioni sono sostanzialmente legate a due ordini di fattori. Primo: l’assenza della versione definitiva del software Gerico 2013 di cui abbiamo già ampiamente disquisito. Secondo: l’incertezza normativa, alla luce dei recenti provvedimenti modificativi, in riferimento all’acconto IMU, previsto per il 17 giugno 2013.

Detto questo, passiamo all’atto pratico, fornendo qualche indicazione utile per agevolare il compito del contribuente nella presentazione della dichiarazione dei redditi, anche perché sono pochi quelli che si possono ancora permettere di presentare il modello alla posta in forma cartacea.

Sono esclusi dall’obbligo dell’invio telematico i contribuenti che: possedendo redditi che possono essere dichiarati con il 730, non possono presentare il modello 730 perché privi di datore di lavoro o non titolari di pensione, pur potendo presentare il 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri dell’Unico (RM, RT, RW, AC), devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti, sono privi di un sostituto d’imposta al momento della presentazione della dichiarazione perché il rapporto di lavoro è cessato.

I contribuenti che non rientrano nella casistica precedente dovranno quindi impiegare la presentazione via internet. Va ricordato che la presentazione telematica può avvenire anche ricorrendo ad un intermediario (professionista abilitato o Caf) ed è anche possibile compilare su carta il modello Unico e consegnarlo ad un ufficio dell’Agenzia delle entrate che lo trasmetterà in via telematica. Per evitare lunghe file si può prenotare il proprio appuntamento col fisco, telefonando al call center 848.800.444.

Ultimo ma non per ultimo: cosa dovranno fare gli intermediari fiscali in tal senso? Semplice:

  • entro il 24 giugno 2013 consegnare al contribuente copia della dichiarazione elaborato e il relativo prospetto di liquidazione,
  • entro l’8 luglio comunicare il risultato finale delle dichiarazioni e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate le dichiarazioni presentate ai sensi dell’art. 13 del regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 31 maggio 1999, n. 164.
I nuovi termini per la presentazione del modello 730/2013 sono stati fissati con il DPCM del 29 maggio 2013, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>