Trasparenza, Parlamento casa di vetro: tweet bomb di Open Polis in arrivo

Scritto da:     Tags:  , , , , , , , , ,     Data di inserimento:  3 giugno, 2013  |  Nessun commento
3 giugno, 2013
parlamento_casavetro

Visite: 1189

Di Trasparenza, in Italia, si continua a parlare molto, e forse i diversi appuntamenti con le urne sono state occasione utile per diffondere maggiore consapevolezza sia tra i semplici cittadini ma anche, si spera, tra i diversi addetti ai lavori ai più diversi livelli, tra amministratori, sindaci e deputati.

Una consapevolezza che trova importante riscontro anche nei discorsi di insediamento dei presidenti di Camera e Senato: dalla “casa della nuova politica” auspicata dall’On. Laura Boldrini, alla metafora della “Casa di Vetro” dell’On. Grasso, la Trasparenza è il nuovo imperativo attorno a cui costruire il nostro paese e che deve diventare prerequisito essenziale del lavoro delle istituzioni.

Una necessità da sempre sostenuta dall’associazione Open Polis, responsabile dei noti e pluripremiati portali “Open Parlamento” e “Open Municipio”, che lancia un tweet bomb per la serata di lunedì 3 giugno: dalle 21 alle 23 di stasera infatti siamo tutti invitati a inviare almeno 20 tweet ai nostri politici “preferiti” su Twitter, usando l’hashtag #ParlamentoCasaDiVetro.

L’obiettivo del tweet bomb è dare la massima visibilità possibile all’iniziativa “parlamentocasadivetro”, da cui è tratto l’omonimo hastag: una campagna che punta a dare una spinta decisiva verso la trasparenza reale e non formale al lavoro del parlamento, con particolare riferimento alle attività di deputati e senatori all’interno delle commissioni.

La campagna “Parlamento Casa di Vetro” mira a ottenere le adesioni da parte degli stessi parlamentari su una proposta di riforma che si basi su diversi punti:

  • pubblicità dei lavori di tutti gli organi parlamentari (con le eccezioni previste dai Regolamenti per la trattazione di materie particolari)
  • introduzione del sistema di voto elettronico nelle Commissioni (e ove è il caso nelle Giunte, Comitati), come già avviene per l’Assemblea
  • pubblicazione dell’esito delle votazioni nelle Commissioni (Giunte e Comitati)
  • registrazione e pubblicazione delle presenze sia in Aula che in Commissione (Giunte, Comitati) anche ai fini del calcolo della diaria riconosciuta ai Parlamentari
  • possibilità di pubblicità integrale con resoconto stenografico e diretta video su richiesta di un numero minimo di componenti della Commissione.

Obiettivo dichiarato è associare la trasparenza alla valorizzazione del lavoro politico e del ruolo istituzionale che i Parlamentari sono chiamati a svolgere all’interno delle Commissioni, di cui non sono disponibili né pubblici i dati essenziali che riguardano presenza e voti espressi.

La possibilità di portare l’hastag tra le “Tendenze” potrà aiutare a generare un’onda di partecipazione che possa arrivare a contagiare direttamente i politici coinvolti, spingendoli ad aderire e sostenere l’iniziativa.

Ad oggi già 129 deputati e 49 senatori (qui disponibile l’elenco) hanno aderito all’iniziativa e si sono dichiarati pronti ad appoggiare l’attuazione della riforma. Ne mancano ancora molti: tweettiamo e proviamo a convincerli tutti.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: