in evidenza / Innovazione / Marketing / Social Innovation / Social Media

People, not numbers: BNL seleziona persone tramite video curriculum e social network. Cosi’ si aumenta il servizio alla collettivita’

People, not numbers: BNL seleziona persone tramite video curriculum e social network. Cosi’ si aumenta il servizio alla collettivita’
3 minuti di lettura

Non solo dati anagrafici e titoli di studio, ma la possibilità di registrare direttamente un video CV (video curriculum) e di creare, nella apposita sezione Social CV, una lettera di presentazione con infografica personalizzata che si genera automaticamente interagendo con i profili Facebook e Linkedin dei candidati e dei loro curriculum. Ma in realtà job.bnl.it è molto di più

L’idea di BNL è semplice, costruttiva, utile, rivoluzionaria. “L’obiettivo è essere utili alla comunità dentro la quale agiamo, tutte le imprese non distribuiscono semplicemente reddito ma investono e noi volevamo costruire un canale di comunicazione privilegiato con i candidati – svela Luigi Maccallini, Responsabile Comunicazione Retail BNL- Gruppo BNP Paribas sul progetto job.bnl.it -. Non volevamo semplicemente ottenere una risposta, ma comunicare: dal giugno 2010, quindi, abbiamo iniziato con uno specifico manifesto e da li sono nati i canali social per parlare direttamente con i nostri selezionatori e con i dipendenti della banca“.

Un percorso sostenuto anche da iniziative come il Recruiting Day BNL , ormai giunto all’ottava edizione, nel quale i candidati entrano fisicamente in contatto con l’azienda, negli uffici, passando una giornata con alcuni esperti e manager della Banca. BNL, dal canto suo, ha la possibilità di sperimentare le potenzialità dei candidati e assicurare la selezione dei migliori, in un solo giorno.  “La ricchezza di questa relazione si ritrova anche nella nostra piattaforma social che punta a coinvolgere in maniera sempre più innovativa giovani talenti con voglia di mettersi in gioco in un gruppo internazionale”, specifica Maccallini.

Il sito fornisce, in un’unica pagina, dettagli sulle posizioni aperte e video interviste in cui i profili ricercati vengono descritti direttamente dalle persone di BNL che raccontano il proprio lavoro, le responsabilità e le aspettative. Nella sezione “Segui gli eventi”, infine, sono segnalati tutti gli appuntamenti che BNL dedica alla selezione e ai giovani che intendono avvicinarsi al mondo del lavoro (il Recruiting Day, arrivato alle 8 edizioni, Ace Manager, OrientaMente, job meeting, career day)

Poi, in parallelo, l’idea del video recruiting. “Il mondo è cambiato, il video è oggi lo strumento più utilizzato sul web e per digitalizzare una parte del processo di selezione abbiamo pensato a questo nuovo metodo, fabbricare un video-curriculum previa tutorial.

Questo percorso aiuta i candidati ma anche i nostri selezionatori, perché la comunicazione diretta legge come e quanto ti muovi ed evita lunghi viaggi, con costi annessi in periodo di crisi, ai ragazzi che vogliono presentarsi per lavorare con BNL Gruppo BNP Paribas“.

L’attenzione di BNL ai temi della selezione e del lavoro passa però, come già anticipato, anche su Twitter e Facebook – i canali social in cui la Banca è presente con una community di oltre 355 mila fan – dove è possibile essere aggiornati sulle attività di recruiting nonché avviare e condividere discussioni.

Ormai è evidente che il curriculum su Linkedin è più aggiornato di quello in formato euro su carta – continua Maccallini – Gli individui che raccontano di se stessi su Linkedin e Facebook, con l’attività di recruiting che BNL fa sui social network, possono realizzare un curriculum complementare a quello europeo tramite un’infografica dedicata. E’ un qualcosa in più, un aiuto, un aumento di valore che vogliamo dare alla collettività“.

Alla base, quindi, una domanda semplice e diretta: “possiamo fare qualcosa per te?”. Al 17 aprile 2013, i risultati sembrano molto promettenti. “Abbiamo registrato un incremento di circa il 10% dei curriculum che ricevevamo di solito, mentre il progetto dei video curriculum per ora ci ha portato un centinaio di video/social CV. Credo sia questione di tempo, e comunque stiamo studiando il modo per essere il più incisivi possibile. E’ impressionante l’aumento dei fan: 800 in meno di un mese è un numero impressionante. Il percorso è questo, all’idea c’è il senso della collettività che è quello che ci ha portato ad essere la terza azienda italiana più appetibile sul mercato e la banca numero 1 in Italia“.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>