Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / E-government / Egovnews / in evidenza / Innovazione / Marketing

PEC, obbligatorio l’invio certificato per professionisti e imprese entro l’8 giugno

PEC, obbligatorio l’invio certificato per professionisti e imprese entro l’8 giugno
1 minuti di lettura

Il tempo stringe, l’argomento è al solito separatista: parliamo di posta elettronica certificata, la famosa PEC, che stavolta vede tra i suoi destinatari (d’obbligo) ordini e collegi professionali. Entro il prossimo 8 giugno, infatti, scatterà l’obbligo di inviare all’indirizzo PEC aggiornamento@cert.inipec.gov.it tutti gli indirizzi PEC dei professionisti iscritti, se vorranno essere in regola con l’iscrizione.

Stiamo parlando ovviamente dell’INI-PEC, l’indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata, istituito ai sensi dell’art. 6-bis, comma 1 del Codice dell’amministrazione digitale.

A ricordare la scadenza ci ha pensato il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) che, con una nota, ha informato che l’elenco degli indirizzi PEC dei professionisti iscritti ad ordini e collegi dovrà essere inviato entro il prossimo 8 giugno all’indirizzoaggiornamento@cert.inipec.gov.it.

L’INI-PEC è stato istituito presso il MiSE ai sensi dell’art. 5, comma 3, del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221. In particolare, l’INI-PEC è un elenco pubblico di indirizzi PEC, realizzato a partire da quelli iscritti presso i Registri delle Imprese delle Camere di commercio e da quelli detenuti dagli Ordini ed i Collegi professionali, costituito in formato aperto e consultabile puntualmente tramite il portale telematico senza necessità di autenticazione.

Il portale telematico per consentire l’accesso, senza necessità di autenticazione, allelenco pubblico di indirizzi PEC, a cominciare da quelli iscritti ai registri delle imprese delle camere di commercio e quelli in possesso degli ordini e collegi professionali, sarà ufficialmente presentato il prossimo 19 giugno.

Per rendere più agevole il passaggio dei dati in formato aperto, open data, in modalità telematica, è stato stilato un documento tecnico (scaricabile qui) che descrive il formato e la struttura del tracciato dati per invio/aggiornamento degli indirizzi PEC, e la modalità iniziale di invio e aggiornamento dati per l’indice INI – PEC.

Infocamere, fra l’altro, ha attivato un servizio di assistenza, già a partire da questa fase di primo caricamento, rivolto agli Ordini e ai collegi professionali, che possono contattare il numero 06 64 892 292 oppure scrivere alla mail supporto@inipec.gov.it.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register