Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Nokia Asha 501, lo smartphone sottocosto: con 80 euro telefoni e navighi. Ci bastera’?

Nokia Asha 501, lo smartphone sottocosto: con 80 euro telefoni e navighi. Ci bastera’?
2 minuti di lettura

Forse non sarà lo spartiacque tra gli smartphone di riferimento, ossia iPhone, Galaxy e Windows Phone, e un’arte rivoluzionaria che parte dal basso e vuole colpire dritta al prezzo, ma di certo questo Nokia Asha 501 è diverso e pertanto suscita molta curiosità, in attesa di capire se i circa 80 euro (arriverà in Italia ad agosto, negli Usa è stato lanciato a 99 dollari) valgono la candela.

Il Nokia Asha 501, scelto appositamente da Nokia per rilanciarsi su un mercato di cui, fino all’era pre-smartphone, era tra i leader assoluti per poi perdere quota superato, in maniera quasi inevitabile, da Apple e Samsung, funziona grazie ad Asha, un sistema realizzato per i cellulari meno avanzati, ma che consente comunque di navigare sul web e di scaricare applicazioni aggiuntive per estendere le funzionalità del proprio telefono.

Lo smartphone finlandese per i mercati emergenti ma che verrà distribuito in tutto il mondo è stato presentato in India, a Nuova Delhi, ma prima di tutto va fatta una precisazione: per ammissione e strategia della stessa Nokia, il Nokia Asha 501 non vuole essere un’alternativa o fare concorrenza agli iPhone di Apple o ai tanti smartphone potenti e costosi che usano Android, ma è nato con l’idea di vendere smartphone a basso costo a milioni di persone in tutto il mondo, che usano ancora i classici cellulari.

Detto questo, passiamo alle caratteristiche tecniche. Ovviamente poco potente ma con batteria che può durare sino a 48 giorni in modalità standby (dati diffusi da Nokia) e disponibile anche in versione dual Sim, è dotato di connessione WiFi e bluetooth ma lavora solo su reti 2G.

Particolare è il monitor capacitivo da tre pollici (320×240, 133 PPI), decisamente sottodimensionato rispetto alle attuali tendenze che puntano verso schermi sempre più grandi. Disponibile in sei colori dai toni accesi, è grande 99,2x58x12,1 millimetri e presenta una scocca rimovibile sul retro e un solo, grande, tasto nella parte frontale. La memoria aggiuntiva è di 4 Gb con memory card inclusa nella confezione espandibile fino a 32 Gb. Nell’offerta sono compresi 40 giochi Electronic Arts.

In Italia arriverà ad agosto: l’obiettivo di Nokia è vendere almeno cento milioni di Nokia Asha 501 nei prossimi anni (ma quanti non si sa) facendo leva soprattutto sui mercati emergenti e sugli sviluppatori in erba che avrebbero così a disposizione un device molto economico per iniziare a smanettare un po’.

In attesa di provarlo e rendere conto ai lettori di Pionero sulle effettive funzionalità di un prodotto già interessante seppur, ripetiamo, non in competizione con gli smartphone di riferimento, è chiaro che il successo del Nokia Asha 501 si baserà soprattutto sulla percezione del rapporto qualità-prezzo.

La sensazione, infatti, è che la crisi stia affossando tutti i mercati ma meno quelli tecnologici: quando si cerca un cellulare, è difficile andare “indietro” o voltarsi “in basso”, soprattutto tra le nuove generazioni che, girandosi da un banco all’altro, vedono schermi sempre più incredibili e trasparenti e monitor stile computer con tastiere invisibili. Se però questo Nokia Asha 501 riuscirà a instaurare il dubbio che telefono serve, tutto sommato, per telefonare e navigare su Internet, allora qualcosa potrebbe incrinarsi. E i cartelli dei 600 euro per gli iPhone e i Galaxy anche scricchiolare. Chissà…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>