Apps & Mobile / in evidenza / Marketing

Google Glass, pubblicate le specifiche tecniche e la guida all’API

Google Glass, pubblicate le specifiche tecniche e la guida all’API
2 minuti di lettura

Videocamera da 5 megapixel, audio senza auricolari ma affidato ad un sistema di conduzione ossea. Sono alcune delle specifiche dei Google Glass, gli occhiali a realtà aumentata di Mountain View, finalmente pubblicate qui, insieme alla guida per gli sviluppatori che vogliono creare applicazioni dedicate.
Intanto una mail di Big G ha avvisato che ci sono già i primi modelli freschi di produzione, con le consegne dell’edizione Explorer in partenza, confermando quanto aveva già annunciato la settimana scorsa durante l’evento di presentazione del Glass Collective, il fondo di investimento istituito appunto per scovare e promuovere nuove idee per il dispositivo.

Chi non avesse la pazienza di aspettare il 2014 – e chi non avesse trovato i 1.500 dollari che ci sono voluti per acquistare la Explorer Edition – può nel frattempo togliersi qualche curiosità e immaginare cosa significa indossare un paio di Google Glass andando sul sito oppure leggendo le risposte alle FAQ.

Specifiche tecniche dei Google Glass

Google Glass si appoggiano sul naso grazie a dei naselli regolabili e disponibili in due dimensioni e hanno un telaio resistente e adatto a ogni volto.
Inoltre, dicono le specifiche, avrà una risoluzione equivalente a quella di uno schermo ad alta definizione posto a circa 2,5 metri di distanza dall’osservatore, una fotocamera in grado di catturare foto (5 Megapixel) e video (720p), supporto per connettività WiFi e Bluetooth, 16 Gigabyte di storage (12 usabili) sincronizzati online con Google Drive, connessione micro-USB per la ricarica. A proposito dell’ultimo punto, Google ha spiegato che alcune funzioni, come la registrazione dei filmati, consumeranno molta più energia – anche se la batteria sarà facilmente ricaricabile con un caricabatterie da parete o tramite cavo USB (incluso nella confezione).

Specifiche tecniche Google Glass

Applicazioni per i Google Glass

Per quanto riguarda le prime applicazioni – definite dall’azienda Glassware -, va detto anzitutto che Google ha messo a disposizione una guida all’API, quindi all’interfaccia, e ha spiegato che la compatibilità con ogni smartphone bluetooth è assicurata; per utilizzare i Glass in abbinamento con il telefono bisognerà scaricare da Google PlayStore l’applicazione MyGlass, che richiede Android 4.0.3 Ice Cream Sandwich ed è anche necessaria per rilevamento GPS e messaggistica SMS.

Sul PlayStore si legge che “MyGlass consente di configurare e gestire i Glass. Se non si hanno i Glass, allora scaricarla sarà una perdita di tempo. Ci scusiamo per questo. Ma se si vedono gli screenshot nel modo giusto, si noterà la figura di un cucciolo in pigiama; non sarà una perdita di tempo, dopo tutto“.

termini di servizio per gli sviluppatori, infine, risulteranno una gradita sorpresa per gli utenti maggiormente consapevoli delle problematiche legate alla privacy: Google al momento proibisce la monetizzazione dei download di applicazioni, la visualizzazione di advertising e la vendita dei dati utente a soggetti di terze parti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>