Per la tua pubblicità su questo sito:


Recensione – Sitecom WiFi Wall mount range extender n300

Scritto da:     Tags:  ,     Data di inserimento:  14 aprile, 2013  |  Nessun commento
14 aprile, 2013
homenetwork

Inizia, con questo articolo, la rubrica recensioni di Pionero. Ogni domenica presenteremo un prodotto tecnologico analizzato dai nostri esperti, cercando di valutarne i reali vantaggi per la nostra vita e le nostre attività ‘digitali’.

Buona lettura.

WiFi Wall mount range extender n300 – wlx-2006

L’obbligo di frequentare solo alcune stanze della nostra abitazione per poter fruire di una buona connessione WiFi, non è un’attività sempre piacevole.

I modem-router WiFi casalinghi oggi in commercio, a parità di frequenza (2,4 GHz oppure 5GHz), forniscono quasi tutti la stessa portata e il fattore di ‘boost’ non è sempre garantito. Muri e oggetti metallici la indeboliscono notevolmente fino al degrado totale. Inoltre, la lunghezza della maggior parte delle antenne in dotazione a questi router, per motivi legati alla fisica, riescono a diffondere il segnale con grande efficacia in orizzontale, mentre un risultato ottimale non è garantito quando le stanze della nostra casa sono distribuite su più piani in verticale .

Nella maggior parte delle realtà il Sitecom Range Extender N300 è una soluzione perfetta. Può essere inserito facilmente in una presa di corrente del piano che vogliamo coprire e, con pochi passaggi, è possibile configurarlo per soddisfare le nostre esigenze.

Nel caso analizzato per il nostro test, abbiamo utilizzato uno smartphone per collegarci all’interfaccia web dell’apparato, puntando su: http://sitecom.extender e inserendo i parametri di default (admin/admin).

Utilizzando il wizard consigliato sul manuale è possibile selezionare facilmente  la rete wifi casalinga già in esercizio (un po’ più articolato il processo per scoprire la rete se l’SSID è nascosto) e, dopo alcuni istanti, siamo andati già online con la nostra estensione che ci ha garantito 5 tacche anche nelle stanze più lontane dal router.

In pratica tutto funziona alla grande e rapidamente se la rete è configurata in modo semplificato. Diversamente (SSID nascosto, distribuzione IP manuali, Mac Address riservati, ecc.) la configurazione dell’extender non è alla portata di tutti, ed è necessario farsi aiutare da chi ha maggior dimestichezza con il networking.

Pro:
Leggero e dissipa bene in calore (presenta feritoie ai lati)
Accensione veloce (online in 10 secondi)
Presenza porta ethernet (più versatile e funzionale)
Garanzia (10 anni)

Contro:
Wizard da esperti (settaggio protocolli)
Streaming non fluido (frequente interruzione di streaming dati)

Conclusioni:
Abbiamo apprezzato moltissimo la velocità di accensione e la presenza della porta ethernet che permette di ampliare gli usi possibili. Un po’ macchinoso il settaggio manuale di alcuni protocolli specifici a discapito, per esempio, sull’efficacia di uno streaming video fluido verso lo smartphone con il quale abbiamo configurato l’apparato. Da una prima analisi sembra che i dati criptati dal modem-router, vengano poi decriptati dal Sitecom, ricriptati ancora ed infine decriptati dallo smartphone. Certo, abbiamo provato una situazione estrema, ma ci sembrava utile stressare un po’ l’apparato.

Detto ciò, per gli usi tradizionali e frequenti (browsing, email, file sharing,ecc.) il Sitecom Range Extender N300 è sicuramente un ottimo dispositivo che associa l’enorme vantaggio di far arrivare il segnale nelle stanze più remote dell’abitazione, con una setup semplificato.

Recensione a cura di: Davide Trevisan

Le aziende interessate alle recensioni dei propri prodotti possono contattare la redazione di Pionero: info@pionero.it

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: