Citta’ della Scienza e raccolta fondi: la campagna di crowdfunding di Derev

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  8 marzo, 2013  |  Nessun commento
8 marzo, 2013
Come contribuire alla ricostruzione della città della scienza

Visite: 2011

Eppur si muove. Anzi, si muovono. Dopo la devastante distruzione della Città della Scienza di Napoli, che nella notte del 4 marzo, in un incendio, ha visto andare in fiamme 12.000 mq di esposizioni scientifiche, exhibit interattivi e laboratori didattici, si moltiplicano le iniziative a sostegno della ricostruzione del complesso di Bagnoli.

Qualcosa di indispensabile ai fini della ricerca scientifica e del progresso non solo tecnologico ma anche culturale del Paese, che va difeso a tutti i costi e per il quale la redazione di Pionero è pronta a fornire tutto il sostegno possibile. Proprio in quest’ottica, sottolineiamo la valenza e l’importanza di una campagna di crowdfunding come quella appena lanciata da DeRev, il cui responsabile è Roberto Esposito.

DeRev, infatti, si è immediatamente attivata mettendo a disposizione le competenze, gli strumenti e il lavoro del proprio team per garantire qualsiasi forma di sostegno e assistenza alla Fondazione Idis. Nella fattispecie, Derev garantirà la propria disponibilità a titolo gratuito per organizzare, gestire e ospitare la campagna di raccolta fondi per la ricostruzione.

Di conseguenza, la Fondazione Idis – Città della Scienza ha aperto su DeRev.com l’unica campagna ufficiale e riconosciuta di raccolta fondi, disponibile all’indirizzo https://www.derev.com/revolution/ricostruiamo-citta-della-scienza, come annunciato dal relativo comunicato stampa (disponibile sul sito ufficiale www.cittadellascienza.it) e ribadito dal Consigliere delegato Vincenzo Lipardi nel video pubblicato all’interno della pagina su DeRev.

“Il rogo di Città della Scienza è un attacco alla cultura e alla città di Napoli: ogni cittadino deve sentirsi personalmente colpito e ferito da questa vicenda” – le parole di Roberto Esposito, fondatore e CEO di DeRev -. La nostra piattaforma nasce con l’obiettivo di stimolare e sostenere il cambiamento e l’innovazione attraverso il web: di fronte a un episodio così grave abbiamo sentito l’esigenza di reagire dando un contributo concreto. Non sono – ovviamente – mancate illazioni e calunnie sul ruolo di DeRev, arrivando a ipotizzare che la nostra azienda operi nel settore immobiliare e addirittura che l’intera campagna ufficiale della Fondazione Idis sia una truffa: di fronte alla gravità di queste accuse, stiamo valutando eventuali azioni legali nei confronti dei responsabili”.

COME SOSTENERE LA CITTA’ DELLA SCIENZA

- Carta di credito, PayPal o carta prepagata (es. Postepay)
E’ sufficiente cliccare sul pulsante “Contribuisci” sul sito di Derev e selezionare l’importo che si vuole donare ed effettuare il pagamento tramite il sistema sicuro di PayPal. Per creare un account su DeRev è possibile registrarsi in pochi secondi oppure accedere direttamente tramite il proprio account Facebook con un solo click cliccando qui!
- Bonifico su conto corrente bancario*
Banco di Napoli
IBAN: IT41X0101003497100000003256
Intestato a: Fondazione IDIS – Città della Scienza
Causale: Ricostruiamo la Città della Scienza
BIC: IBSPTINA

BNL
IBAN: IT96T0100503408000000030000
Intestato a: Fondazione Idis Città della Scienza Istituto per la diffusione
Causale: Ricostruiamo Città della Scienza
Swift/BIC: BNLIITRR

*I contributi inviati tramite bonifico bancario vengono aggiornati ogni 24 ore

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: