Il piccolo Danny spende 2.000 euro tramite acquisti in-app: Apple restituisce la somma

Scritto da:     Tags:  , ,     Data di inserimento:  4 marzo, 2013  |  Nessun commento
4 marzo, 2013

Visite: 905

C’è chi si taglia un dito per impedirsi di fare acquisti on line (in Giappone), chi si butta dal burrone perché gli viene negato l’uso di Facebook a causa dello scarso rendimento scolastico (in Piemonte), chi redige apposito contratto con il proprio figlio affinché non acceda a Facebook per 5 mesi (a Boston), e chi invece viene rimborsato da Apple perché il figlioletto di 5 anni ha speso quasi 2.000 euro giocando con l’iPad.
Ne succedono di cose strane tra social network e smart device, talmente smart che non fai in tempo ad andare in cucina a preparare la cena che tuo figlio ha già speso 1.700 sterline in Zombies vs Ninja.

Succede a Bristol, Regno Unito. La società di Cupertino ha rimborsato circa 2.000 euro di spesa effettuata tramite “in-app-purchase” da un bambino di 5 anni mentre giocava con iPad. La vicenda, raccontata dalla BBC, ha come protagonista un’ordinaria famiglia inglese, i Kitchen. Sharon e Greg, genitori del piccolo Danny, hanno ricevuto una bolletta molto salata proveniente da iTunes: ben 1.700 sterline, che equivalgono a circa 1.965 €.

Danny, giorni prima, aveva insistito per scaricare da AppStore il gioco gratuito Zombies vs Ninja sull’iPad dei genitori, con il padre che, di conseguenza, aveva inserito la propria password per consentire il download.
All’interno del gioco il piccolo Danny si è trovato di fronte alla possibilità di acquistare dei pacchetti aggiuntivi, i quali, pur partendo dalla cifra di 89 centesimi, arrivano a costare anche fino a 100 dollari ciascuno. Arrivare a 2.000 euro non deve essere stato poi così difficile!

Quando il call center di Apple ha ricevuto la telefonata di papà Greg non ha potuto fare altro che rimborsare la spesa record del piccolo Danny. Che non è nemmeno la prima visti i precedenti che, soprattutto nel caso dei bambini, hanno visto l’azienda californiana essere condannata ad alcuni rimborsi negli USA.
Perché? Perché c’è un’impostazione predefinita di iOS per cui, una volta inserita la password di iTunes, per i successivi 15 minuti è possibile effettuare altri acquisti in-app-purchase oppure acquistare altre app senza che il sistema richieda di nuovo la password.
In ogni caso, è possibile modificare tale impostazione di default attivando la richiesta di un codice a 4 cifre da parte del sistema ogni qual volta venga effettuato un acquisto. Sarà necessario entrare in Impostazioni, Generali e Restrizioni fino a selezionare Abilita restrizioni.

What's Happening Recommended by Hashcore

Lascia un commento